• Facile.it >
  • Auto >
  • Guide auto >
  • Spia dei freni accesa: come risolvere il problema e quali sono le cause principali

Spia dei freni accesa: come risolvere il problema e quali sono le cause principali

I freni sono una componente fondamentale della vettura, e quindi devono essere periodicamente sottoposti ad una verifica sulla loro efficienza e funzionalità.
La spia dei freni, se risulta accesa sul cruscotto, indica un'avaria relativa al funzionamento dell'impianto frenante, venutasi a generare per varie cause o problematiche, anche in base alla tipologia o al modello del veicolo.
Si tratta di un segnale luminoso di colore rosso, rappresentato da un cerchio avente all'interno un punto esclamativo. Questo particolare colore non è da sottovalutare, poiché suggerisce che è in corso un problema grave, che deve essere risolto nel breve termine, a differenza delle spie di accensione gialla o verde.
In questo caso occorre fare attenzione ed essere particolarmente cauti, in quanto può indicare un errato funzionamento dei freni, che può minare la sicurezza di chi guida e dei passeggeri.

Su Facile.it vogliamo anche guidarti nella scelta delle migliori auto in vendita, proponendoti un usato, un'auto nuova oppure una km 0. Se hai un budget limitato, scopri i modelli di auto invendute, invece, se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario:

Cause principali dell'accensione della spia dei freni

Le cause da ricondurre all'accensione della spia dei freni sono varie. Può essere dovuta al freno a mano in funzione, che deve essere disinserito una volta che si inizia a guidare. Risulta quindi essere una problematica che salta immediatamente all'occhio e facilmente risolvibile.

Le altre casistiche invece riguardano questioni più gravi e complesse, che possono richiedere anche l'intervento del meccanico.

La spia si attiva per un livello del liquido dei freni basso (al di sotto della soglia minima), per uno spessore non adeguato della pastiglia dei freni (può entrare in contatto con il disco dei freni) o per la necessità di una sua sostituzione (perché usurata in modo eccessivo), per un guasto ai circuiti dei freni idraulici e per un falso contatto o un mal funzionamento di qualche elemento del sistema frenante.

Sostituzione delle pastiglie dei freni

Cambiare le pastiglie dei freno non è un'operazione complessa. Si tratta di componenti che risiedono all'interno di ogni vettura e sono collocate nella pinza dei freni, che ferma il disco mentre l'auto è in marcia.</p>
Innanzitutto, si deve collocare il veicolo su una superficie piana, tirando il freno a mano e sollevandolo con il cric.

Dopodiché con l'ausilio di attrezzature adatte alla procedura, si devono rimuovere le pastiglie, tenendo a mente il collocamento dei vari pezzi e il loro ordine. Poi si dovrà inserire il nuovo pistone con molta attenzione, con gli strumenti già usati in precedenza.

Infine, è bene constatare che tutti i bulloni e i dadi che prima sono stati smontati, siano stati avvitati e riposizionati in modo corretto. Si deve premere il pedale del freno, cosicché le pastiglie siano ben pressate sulla superficie del disco.

Come risolvere questo problema

Per risolvere la problematica relativa all'accensione della spia dei freni, occorre individuarne le cause. Innanzitutto, è necessario verificare che il freno di stazionamento non sia in funzione e spegnere il motore.
Fatto ciò, è consigliabile consultare il libretto di uso e manutenzione del veicolo per essere sicuri della tipologia di liquido dei freni da utilizzare e del posto in cui si trova la pompa del freno. Dopodiché, si deve aprire il cofano e togliere il tappo della pompa, sul quale è raffigurato il simbolo dell'impianto frenante. Si dovrà in sostanza esaminare il livello del lubrificante dei freni, che deve essere collocato tra la soglia massima e quella minima.
Al contrario, si dovrà rabboccare il liquido fino alla linea. Infine, dopo aver richiuso il tappo, si dovrà accendere il motore e vedere se la spia è scomparsa.
Se così non dovesse essere, si deve necessariamente portare la propria auto in un'officina specializzata, che saprà identificare la vera problematica e procedere alla riparazione.
Dunque, a seconda della causa, si può trovare la giusta soluzione. Nel caso in cui il guasto sia dovuto alle pastiglie dei freni (di uno spessore non adatto, troppo sottili o usurate) si devono sostituire con quelle di dimensione corretta, poiché potrebbero venire a contatto con il disco del freno. Se si è presentato un falso allarme causato da una parte del sistema ABS usurata o danneggiata, allora si deve effettuare un controllo, mirato a vedere che non ci siano ulteriori corrosioni o altri pezzi rovinati, e cambiare gli elementi necessari.
Tutto ciò risulta essere la soluzione migliore, in quanto la componente deteriorata potrebbe creare una falsa segnaletica da altre parti (come l'albero motore). Invece può essere dovuto anche all'eccessiva sensibilità dell'impianto di rilevamento dei freni.
Nel dettaglio, se dopo aver cambiato le pastiglie e i sensori di consumo le spie luminose sono ancora attive, si deve compiere una procedura ben precisa. Si spinge il pedale del freno per più volte, in modo tale che ci sia il contatto tra le pastiglie e i dischi.
Si deve disattivare il cruscotto per breve tempo, per poi riaccenderlo e verificare che la spia ci sia ancora.
Nel caso in cui succeda, è meglio rivolgersi a soggetti esperti, che hanno le competenze occorrenti a individuare con precisione la situazione. Inoltre, questo tipo di falso allarme si presenta solo in certi marchi o modelli di vetture.

Costi della manutenzione dell'impianto frenante

La manutenzione del sistema frenante deve essere effettuata spesso. Consiste essenzialmente nel controllo del livello del liquido dei freni, nel cambio del disco e di una pastiglia consumata o danneggiata, oppure nella riparazione completa dei freni.
Il costo di tale intervento può variare a seconda di vari fattori, come l'officina, il modello del veicolo, la manodopera, i pezzi da sostituire e la tipologia di lavoro da svolgere.
Precisamente, una pastiglia si considera usurata quando nell'auto sussiste un'elevata rumorosità, vibrazioni durante una frenata e la spia luminosa accesa sul cruscotto. La sua sostituzione dunque ha un prezzo che parte dai 100 euro fino ad arrivare ai 300 euro, e deve essere esaminata ogni 15.000 chilometri.
Nel caso in cui si debba cambiare il disco danneggiato allora si dovrà spendere una cifra simile, ma la sua manutenzione è da svolgersi ogni 30.000 chilometri.
Per quanto riguarda l'olio dei freni, deve essere sostituito almeno ogni 2 anni, se non si sono avvertiti prima segnali di usura.
Per guidare in sicurezza, occorre che sia le pastiglie sia il disco debbano essere omologati.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure