Serve assistenza?
011 04 00 408

Sensori di parcheggio: cosa sono e come funzionano

facile-sharing-image
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    I sensori di parcheggio riducono al minimo i rischi di urtare altre vetture o persone.

  2. 2

    Misurano le distanze dagli eventuali ostacoli e si attivano con un'onda sonora.

  3. 3

    Si consiglia di installare i dispositivi al momento dell'acquisto dell'auto dal concessionario.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

I sensori di parcheggio sono diventati un'optional del quale è molto difficile fare a meno, ed estremamente ricercati tra chi sfoglia gli annunci di auto in vendita. Grazie a dispositivi precisi e tecnologici, un automobilista può posteggiare riducendo al minimo i rischi di urtare altre vetture, o anche oggetti situati lungo la sede stradale. Ecco tutto ciò che da sapere riguardo a come funzionano i sensori di parcheggio, con la chance di usufruirne in massima tranquillità e migliorare il proprio stile di guida.

Sommario

Cosa sono i sensori di parcheggio?

I sensori di parcheggio costituiscono un dispositivo di ultima generazione molto apprezzato da una vasta gamma di automobilisti. Stiamo parlando di un sistema molto avanzato, costituito da sensori situati in corrispondenza dei paraurti anteriore e posteriore. Ogni piccolo marchingegno riesce a rilevare in tempo reale eventuali ostacoli. Quindi, tramite l'ausilio di apposite onde ultrasoniche, un sensore manda le informazioni necessarie a una scheda elettronica centrale.

Per ridurre al minimo ogni sorta di ingombro o fastidio, i vari sensori per il parcheggio sono situati all'interno dei paraurti. In questo modo, non modificano l'aspetto estetico della vettura. Al contempo, quando ci si avvicina a un possibile ostacolo, riescono ad attivare un segnale sonoro che diventa sempre più insistente centimetro dopo centimetro. Nelle moderne soluzioni per l'assistenza alla guida, questo sistema è diventato essenziale, soprattutto per i possessori di suv e station wagon.

Come funzionano i sensori di parcheggio?

I sensori di parcheggio prevedono diversi sistemi di funzionamento a seconda della loro tipologia. Scopriamoli a uno a uno, con la prospettiva di usufruirne fino al massimo della loro precisione.

Come funzionano i sensori anteriori

I sensori di parcheggio anteriori prevedono l'attivazione di un apposito segnale audio, che scatta non appena una vettura si avvicina in misura notevole a qualsiasi tipo di ostacolo. Un sensore riceve il segnale e lo invia alla vettura, e quindi al conducente attraverso il sistema di bordo e un "cicalino" sonoro ben udibile dall'abitacolo. La centralina avverte l'avvicinamento dell'ostacolo stesso e consente al guidatore di muoversi di conseguenza.

Come funzionano i sensori laterali

I sensori di parcheggio laterali sono situati in corrispondenza delle fiancate del veicolo, nei pressi delle ruote anteriori. Servono per facilitare il posteggio tramite la capacità di rilevare al meglio ogni distanza con un'altra vettura. Chi vuole attivare un sistema automatico può trarre un netto vantaggio da una modalità simile.

Come funzionano i sensori posteriori (posteriori si attivano solo con retromarcia)

I sensori di parcheggio posteriori, infine, hanno lo stesso principio di funzionamento rispetto a quelli anteriori. L'unica vera differenza consiste nel fatto che si attivano solo in caso di inserimento della retromarcia, con il segnale audio che viene inviato non appena il veicolo sia a meno di 1,5 metri di distanza rispetto a un qualsiasi ostacolo. Il suono aumenta fino a quando non diventa insistente a 40 centimetri.

Come i sensori misurano le distanze

Un sensore di parcheggio è in grado di misurare le distanze dagli eventuali ostacoli con tutta la dovuta accuratezza, grazie all'aiuto di sistemi di ultima generazione. Come già detto, un sistema di questo tipo si attiva grazie a un'onda sonora, con il primo beep che si inizia ad avvertire a 1,5 metri dall'ostacolo. I beep aumentano di intensità e numero fino a quando la distanza non si riduce fino a 40 centimetri. Un'opzione di questo tipo può essere misurata con l'ausilio di una centralina dall'elevata precisione, capace di rilevare ostacoli anteriori, laterali e posteriori.

Sensori di parcheggio: tipologie, pro e contro

Sul mercato sono disponibili varie tipologie di sensori di parcheggio. Scopriamole insieme, per poi analizzare pro e contro di un dispositivo dalle dimensioni compatte, ma dall'importanza vitale per molti guidatori.

Sensori di parcheggio elettromagnetici

I sensori di parcheggio elettromagnetici funzionano tramite il posizionamento di una striscia adesiva nel paraurti. In alternativa, è possibile selezionare quattro sensori a ultrasuoni. In ogni caso, questi piccoli oggetti vengono attivati da una centralina elettronica, per poi far accendere il display. Nel giro di pochi attimi, il sistema trasmette segnali acustici che segnalano la distanza limitata da ogni ostacolo.

Sensori di parcheggio wireless

Come si evince dalla denominazione, i sensori di parcheggio wireless funzionano tramite una tecnologia senza fili. Ogni sensore viene collocato a bordo di un portatarga e alimentato con l'ausilio di una luce di illuminazione. Quindi, mediante l'accendisigari, lo schermo viene alimentato e invia il segnale di ostacolo ravvicinato, assistendo in tempo reale ogni automobilista.

Ma passiamo adesso a vedere quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei sensori.

Pro

  • mezzo ideale per evitare qualsiasi ostacolo per il proprio veicolo durante il parcheggio;
  • rilevazione in tempo reale di muri, pali, bidoni, pedoni e biciclette;
  • prevenzione di danni molto costosi per ogni vettura;
  • sensore audio altamente sicuro

Contro

  • prezzo di listino un po' elevato, specie per i sensori wireless;
  • efficacia non al massimo in caso di condizioni meteo poco propizie

Quanto costano i moderni sensori di parcheggio

Il costo dei sensori di parcheggio può essere determinato da numerosi parametri. Il cosniglio è di installare questi dispositivi come optional al momento dell'acquisto dell'auto dal concessionario: in questo caso il costo si aggira tra i 250 e gli 800 euro, a seconda della tipologia di sensori e delle singole marche di auto.

In alternativa, è comunque possibile decidere di aggiungere i sensori di parcheggio in un secondo momento: in questo caso è possibile acquistare i sensori di parcheggio direttamente presso un rivenditore di ricambi, presso siti online o in alcuni casi è possibile trovarli anche presso le autodemolizioni: i costi di acquisto in queste casistiche hanno oscillazioni molto ampie a seconda della tipologia e del numero di sensori che decidiamo di inserire, con possibilità di trovare offerte a partire da 80/100 euro.

Hai mai pensato al noleggio?

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

La valvola termostatica dell'auto è un pezzo essenziale per far funzionare al meglio il motore di ogni vettura. Ecco cos'è e come funziona a lungo termine.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

In questo articolo parleremo degli antifurto per auto, dei dispositivi che hanno subito una modernizzazione in seguito agli ultimi sviluppi tecnologici. Ne descriveremo diverse tipologie per capire quale sia la migliore.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Vediamo come fare per rimuovere dagli interni dell'auto quel fastidioso odore di fumo che tende a impregnarsi nei tessuti e sulle superfici in modo efficace e sicuro.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Il grip control è un sistema che consente di tenere sotto controllo l'aderenza di ogni vettura, a seconda del fondo stradale sul quale si sta circolando.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.

Ultime notizie auto

pubblicato il 6 dicembre 2022
Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Risultati positivi in Europa sulle vendite delle auto elettriche 100% a batteria, che fanno registrare un aumento del 20% rispetto all'anno precedente. Calano invece le vendite in Italia e Danimarca.
pubblicato il 30 novembre 2022
Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Situazione allarmante sulla qualità dell'aria nelle città italiane. Dal dossier "Mal'aria 2022 edizione autunnale" realizzato da Legambiente nell’ambito della campagna Clean Cities, 13 città italiane monitorate non rispettano i valori suggeriti dall'OMS.
pubblicato il 29 novembre 2022
Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Se sei alla ricerca di city car a prezzi vantaggiosi, vai su Facile.it e scopri tra la vasta scelta di offerte quali sono le city car più economiche in vendita a Novembre 2022.
pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968