Come pulire il volante e preservare la bellezza del rivestimento in pelle

Molti automobilisti, specialmente i più appassionati, quelli che nutrono un vero e proprio fervore per i motori, spesso sono colti dal pallino della pulizia, e si prodigano in ingenti sforzi per mantenere la propria auto igienizzata e splendente. Nella maggior parte dei casi, l’obiettivo è quello di raggiungere un risultato estetico ottimale, che sia prima di tutto gradevole a vedersi e consenta di sfoggiare un’auto perfettamente linda in ogni sua parte, senza che venga trascurato alcun dettaglio. Tuttavia, spesso tale operazione viene sottovalutata, e la sua importanza dal punto di vista della salute viene oscurata dalle esigenze estetiche. Questo fatto rappresenta una mancanza, in quanto mantenere il proprio veicolo pulito è essenziale per la propria persona, dal momento che il corpo del conducente e quello dei passeggeri entrano in contatto con svariate componenti degli interni del mezzo.

In questo articolo ci occuperemo di un elemento che più di tutti espone al contagio di germi e sporcizia, e per questo motivo la sua pulizia rappresenta un cruccio per molti piloti: il volante. In particolare, vedremo come effettuarne la pulizia in caso sia rivestito di pelle. Non solo: verranno forniti anche molti utili consigli pratici per mantenere nel modo migliore la bellezza e l’eleganza di questo tessuto.

Su Facile.it ti proponiamo le migliori auto a km 0, nuove oppure usate. Se hai un budget limitato, scopri i modelli di auto invendute, invece, se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario:

Il volante sporco: l’incubo degli automobilisti

Preservare in buone condizioni igieniche la propria automobile è una questione cui molti non attribuiscono la giusta importanza, relegandola puramente a un fattore di gradevolezza nell’aspetto. D’altra parte, è anche vero che non mancano i possessori di auto particolarmente minuziosi e accurati nel mantenere perfettamente pulito ogni elemento nel minimo dettaglio, tuttavia può capitare che talvolta qualche componente si perda per strada e sfugga all’operazione di igienizzazione.

In cima alla lista delle parti più spesso trascurate troviamo indubbiamente il volante, nonostante, per ovvie ragioni, sia anche quella che più facilmente viene a contatto con lo sporco. Oltre a quello depositato dalle mani del conducente, che possono aver toccato un’infinita quantità di superfici prima di posarsi sullo sterzo, non bisogna dimenticare la polvere e lo smog di cui pullulano le strade che possono entrare dai finestrini abbassati. Senza contare che non sono pochi gli automobilisti che hanno l’abitudine di fumare mentre sono alla guida, così come lo fanno molti passeggeri quando si trovano a bordo. Può sembrare un discorso banale, ma pulire in modo adeguato il volante senza lasciare che vi si accumuli una quantità di sporcizia troppo ingente rappresenta una fondamentale condizione per preservare la propria salute durante la guida.

Come mantenere la pulizia del volante

Preservare in modo accettabile la pulizia del volante della propria auto, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è questione di poche semplici abitudini ben radicate, la cui applicazione è davvero basilare e dipende da alcune semplici attenzioni. Ovviamente, subentrano delle variabili che influenzano il comportamento corretto da tenere in base al materiale del quale il volante è rivestito. È infatti chiaro che uno sterzo in pelle risulta molto più delicato e bisognoso di attenzioni e prudenza, oltre che di cure particolari, per preservare la sua originaria bellezza. In ogni caso, comunque, che il volante sia in pelle o in semplice plastica, la prima accortezza fondamentale è quella di cominciare da noi stessi, mantenendo un’adeguata igiene delle mani in modo da non trasportare una quantità eccessiva di sporco. La detersione costante e continuativa, infatti, coincide con la chiave più potente per prevenire l’incombere del momento in cui si dovranno per forza affrontare delle operazioni di pulizia approfondite e consistenti per ottenere un'ottima igiene.

Una strategia facilmente applicabile è quella di tenere sempre a portata di mano un panno in microfibra, che possa essere appena inumidito per rimuovere i depositi di polvere. Questo straccio dovrà essere riservato all’utilizzo esclusivo per il volante, o in alternativa ci si dovrà assicurare di passarlo su di esso prima che su tutto il resto, in modo da riuscire ad asportare i residui con i quali si potrebbe facilmente entrare in contatto con le mani. Infatti piccoli gesti come toccarsi gli occhi o il naso fanno parte del repertorio dei nostri comportamenti spontanei, e spesso capita di farlo senza pensare che si hanno le dita sporche e quindi non è consigliabile per la propria salute, in quanto si rischia di contrarre delle infezioni.

Pulire il volante in pelle: tutti i consigli

Quanto finora illustrato è valido per tutti i tipi di volante, ma in caso la propria vettura sia equipaggiata con un volante in pelle, è opportuno riservare a tale accessorio delle accortezze aggiuntive oltre a quelle descritte sopra. Conservare questo rivestimento in perfetto stato, in modo che mantenga la sua lucentezza e omogeneità, che sono in grado di conferire agli interni una perfetta armonia e regalare quel sentore di eleganza senza tempo, spesso richiede infatti l’impiego di prodotti specifici. Non è sufficiente affidarsi a un detergente universale come si può fare per gli sterzi in plastica, in quanto si rischierebbe di compromettere la lucidità della pelle, o che questa vada incontro a un precoce deterioramento. Il modo ideale per scongiurare questa evenienza, è allora provvedere all’acquisto di un’apposita crema protettiva. Precedentemente, occorre seguire il procedimento spiegato in apertura dell’articolo, che prevede l’utilizzo del panno in microfibra umido. In seguito si può applicare la crema, e poi provvedere ad effettuare un accurato risciacquo in modo da eliminare tutti i residui delle sostanza impiegate. Questa operazione deve essere svolta con un altro panno pulito e inumidito, che deve essere passato delicatamente su tutta la superficie. Dopodiché basta asciugare con uno straccio asciutto.

Per salvaguardare lo stato di salute della pelle del proprio volante è fondamentale limitare la scelta dei prodotti da utilizzare esclusivamente a quelli specificamente studiati per questo materiale. Specialmente bisogna tenersi alla larga dai detergenti abrasivi, che possono provocare la formazione di macchie che risulteranno estremamente difficili da rimuovere in un secondo momento, e si riveleranno deleteri per la resistenza del rivestimento con il trascorrere del tempo. Quindi, il volante in pelle rappresenta un elemento molto pregiato e di prezioso valore, in grado di conferire alla propria vettura un’aura di raffinatezza che pochi altri elementi riescono a donare e che riesce a far competere le vetture più datate con quelle più nuove e tecnologicamente avanzate, come quelle che si possono trovare su questa pagina dedicata alle offerte auto. Si tratta pertanto di un elemento che merita di essere trattato con la massima cura e il pieno rispetto delle sue qualità, servendosi degli accessori e dei detergenti giusti. In alternativa, esiste la possibilità di rivolgersi a degli esperti nel settore, che sicuramente sapranno restituirgli la perfetta lucentezza che lo faranno risaltare agli occhi di chiunque lo osservi, oltre a pulirlo in modo adeguato, nell’ottica di tutelare la salute del conducente.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure