Come pulire i sedili in pelle dell'auto

Le vetture che adottano come materiale principale la pelle per il rivestimento degli interni conservano ancora oggi un fascino e un’eleganza intramontabili.
La pelle infatti è da sempre simbolo di stile e di classe, è ampiamente utilizzata su moltissime vetture, come quelle che si trovano proposte a questo link dedicato alle auto in vendita: https://www.facile.it/auto/risultati.html, e poiché si tratta di un materiale capace di distinguersi dai classici tessuti, necessita di tutta una serie di attenzioni particolari per essere conservata nel modo ottimale senza essere intaccata dallo scorrere del tempo e privata del suo aspetto particolarmente raffinato.

In questo articolo tratteremo proprio di tale tipo di rivestimento, facendo particolare attenzione al suo impiego per la copertura dei sedili delle vetture. Inoltre andremo a vedere in quale modo procedere adeguatamente per mantenere negli anni questo tessuto, spiegando anche il motivo della scelta di un prodotto adeguato alla sua cura.

Scopri su Facile.it le migliori offerte auto e scegli tra un usato, un'auto nuova oppure una km 0. Se hai un budget limitato, scopri i modelli di auto invendute, invece, se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario

La pulizia dei sedili in pelle: qual è la procedura corretta per la preparazione del tessuto

Dedicare il giusto livello di attenzione ai sedili rivestiti in pelle, così da garantirne la massima qualità che ci possono regalare, è possibile partendo da un lavoro di pulizia estremamente meticoloso, chiaramente accompagnato dall’impiego dei migliori prodotti disponibili sul mercato.

Al primo posto tra questi troviamo indubbiamente il latte detergente dedicato alla pelle. Quest’ultimo è simile a quello più classicamente impiegato per la cura della persona e del viso, in quanto ne possiede la medesima delicatezza accompagnata dal rispetto per il materiale sul quale andrà utilizzato.

Il latte detergente infatti andrà a nutrire il tessuto in profondità, e lo renderà nuovamente lucido e splendente. Inoltre ne verranno esaltate tutte le qualità apprezzabili visivamente, senza dimenticare l’azione che questo avrà sulle macchie e sulle altre impurità senza il rischio di danneggiare la pelletteria. Una volta scelto il detergente più adatto, andiamo a vedere qual è il procedimento più consono per pulire e detergere adeguatamente i sedili in pelle.

Prima di tutto è di fondamentale importanza eseguire un controllo approfondito, atto a constatare che non siano presenti buchi o graffi profondi, poiché in tale situazione il tessuto andrà trattato in modo differente. Infatti in questo caso non andrà né bagnata, né messa a contatto con alcun detergente, proprio per evitarne l’assorbimento.
Gli strappi infatti saranno facilmente soggetti a rapidi peggioramenti, specialmente se non sottoposti alle mani di un professionista capace di effettuare le giuste riparazioni. Solo in questo modo sarà possibile riottenere un tessuto omogeneo ed elegante.

Giunti a questo punto, comprese le situazioni nelle quali prestare maggiore attenzione, possiamo continuare con la preparazione di ogni sedile da pulire passando semplicemente un aspirapolvere sulle superfici. Tuttavia, sarà bene tenere a mente di non calcare in modo eccessivo, per non rischiare in alcun modo di graffiare o comunque arrecare danni al tessuto, tagliandolo o danneggiandolo diversamente.

Adesso che saranno stati rimossi i depositi di sporcizia e polvere formatisi con il regolare utilizzo dell’automobile, è possibile inumidire un panno morbido per poi strofinarlo delicatamente su ogni parte da trattare, facendo sempre attenzione la tessuto che si desidera utilizzare. In questo caso è fortemente consigliato l’impiego di panni in microfibra, che risulterà maggiormente delicata, e non perderà ulteriori residui che si depositerebbero sulla pelle degli interni.

Come si lavano i sedili

Il passaggio che seguirà l’iniziale pulizia mediante aspirapolvere e panno morbido sarà il vero e proprio lavaggio. Per quest’ultimo il consiglio sarà quello di utilizzare solamente dell’acqua distillata o demineralizzata, ovvero la stessa che spesso è impiegata all’interno dei comuni ferri da stiro. Qualora lo si desideri, l’acqua potrà essere addizionata con un detergente appositamente studiato per il trattamento del cuoio, facendo attenzione che questo non sia eccessivamente aggressivo per non rischiare di rovinare i rivestimenti.

Un ulteriore consiglio sarà quello di eseguire la pulizia degli interni mantenendo acceso l’impianto di riscaldamento del veicolo. Questo trucchetto infatti risulterà veramente utile, in quanto sfrutterà il fatto che la pelle è molto sensibile alle temperature e ai suoi cambiamenti.
Il calore infatti permetterà un assorbimento migliore delle sostanze impiegate per la pulizia del tessuto, sia questo prodotto dall’aria calda prodotta dalla vettura, oppure quello di una giornata di sole. Nel secondo caso infatti basterà sfruttare una bella giornata soleggiata per iniziare il lavoro di pulizia.

Qualora si notasse la presenza di macchie sulla pelle, è probabile che alcune di queste siano particolarmente difficili da rimuovere. Per riuscire nell’intento si potrà fare ricorso all’utilizzo di una spazzola, facendo attenzione che questa sia dotata di setole piuttosto morbide e delicate, costruita appositamente per la corretta pulizia della pelletteria e delle superfici in cuoio. L’attrito delle setole permetterà la formazione di una schiuma che andrà successivamente rimossa ricorrendo a un ulteriore panno asciutto e morbido.

Finita questa operazione, dopo aver ottenuto dei sedili perfettamente puliti, questi dovranno essere lasciati asciugare alla perfezione.

Il latte detergente per la pulizia dei sedili in pelle

Vediamo ora il passaggio nel quale verrà utilizzato il latte detergente citato in precedenza durante l’illustrazione delle fasi preparative.
Innanzitutto sarà necessario versare un buon quantitativo di prodotto su di un batuffolo di cotone, per poi spalmarlo il più uniformemente possibile sui sedili in pelle, così da creare un sottile film omogeneamente distribuito.
Questo detergente ha bisogno di essere lasciato in posa per il giusto periodo di tempo affinché risulti davvero efficace.

Dovrà infatti avere modo di penetrare in profondità nel materiale, per andare ad apportare la giusta idratazione e riparare i piccoli difetti comparsi con il tempo e con l’usura. Per questo motivo il latte detergente dovrà essere lasciato agire almeno per un’ora, così da permettere l’intero processo.
Durante l’attesa, un consiglio è quello di parcheggiare l’automobile in una zona all’ombra oppure direttamente in garage.

Una volta trascorso questo breve periodo di tempo, quando i sedili risulteranno perfettamente asciutti, avremo modo di vedere la differenza rispetto a prima e il netto miglioramento dello stato della pelle che ricopre i sedili. Diversamente, qualora il risultato non sia soddisfacente, si può ripetere l’intero procedimento una seconda volta.
In più, una pulizia regolare, seguendo i passaggi proposti in questo trattamento, e utilizzando il latte detergente, sarà un valido aiuto nel ridurre e contrastare la comparsa di crepe che possono allargarsi e rovinare gli interni di pregio di una vettura.

Ulteriori consigli per ottenere un risultato più soddisfacente

Per concludere questo articolo vi forniamo alcuni suggerimenti finali che verranno in aiuto per ottenere un risultato ancora migliore.
Per scongiurare possibili problemi causati dagli stessi tentativi di pulizia, sarà necessario assicurarsi che i prodotti utilizzati siano di ottima qualità. Infatti, per quanto essi possano rappresentare i migliori sul mercato non sarà possibile sapere con anticipo che effetti avranno una volta applicati ai sedili. A tale scopo è bene effettuare una prova su una piccola porzione di sedile non troppo in vista, così da evitare macchie o altri danni che rovinerebbero irrimediabilmente l’aspetto elegante di un sedile in pelle.

Per quanto riguarda le sostanze a cui ricorrere, è importante essere a conoscenza del fatto che sono disponibili molteplici alternative a saponi e detersivi che possono comunemente trovarsi in negozi specializzati o supermercati. Queste includono anche metodi del tutto casalinghi e facilmente preparabili a casa con prodotti naturali.
Un esempio è rappresentato dall’olio di semi di lino, che unito a una parte di aceto potrà essere impiegato efficacemente per la pulizia dei sedili in pelle senza rischiare che si rovinino.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure