Retrocamera dell'auto: cos'è e come si usa

La retrocamera dell'auto è un apparecchio di ultima generazione che può rivelarsi molto importante per ogni automobilista. Un dispositivo del genere nasce per garantire un senso di profonda sicurezza a chiunque abbia la fortuna di averlo nella propria vettura, o comunque abbia intenzione di installarlo. Al tempo stesso, questo piccolo accorgimento fornisce un valido aiuto al conducente, ai passeggeri e ai pedoni. In questo modo, chi guida può farlo seguendo il proprio stile preferito e tenendo d'occhio la sicurezza di se stesso e degli altri.

Entrando nei particolari, una retrocamera non è altro che una semplice telecamera che mette in mostra la sede stradale nel lato posteriore. Di conseguenza, si può ben intendere il suo ruolo di primo piano in occasione di ciascuna manovra un po' più elaborata. Ogni parcheggio può così risultare più semplice di quanto si possa immaginare. Ecco le peculiarità di un accessorio estremamente utile per ogni evenienza.

Su Facile.it ti guidiamo nell'acquisto auto scegliendo tra un auto usate in vendita, un'auto nuova oppure una km 0. Se hai un budget limitato, scopri i modelli di auto invendute, invece, se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario

Che cos'è una retrocamera per auto

La retrocamera dell'auto è disponibile in varie tipologie e offre ai propri utenti un insieme di vantaggi interessanti. Tale dispositivo elettronico corrisponde a una moderna fotocamera che consente di visionare ciò che avviene dietro l'automobile. Può essere coadiuvata da comodi sensori di parcheggio, affinché qualsiasi manovra in un'area angusta venga compiuta senza alcuna difficoltà. Questi piccoli accessori avvertono il conducente su eventuali ostacoli imminenti, tramite suoni semplici da riconoscere.

È possibile scegliere tra varie auto in vendita dotate di retrocamera a seconda delle sue caratteristiche tecniche. L'accessorio può essere dotato di molteplici tecnologie ed è prodotto in diverse misure, senza dimenticare la comodità nell'utilizzo. Come detto in precedenza, la telecamera posteriore è installata di serie, o in alternativa disponibile come prodotto aggiuntivo. Ad ogni modo, un dispositivo del genere diventa difficile da riparare se già presente nella dotazione di base e richiede una certa cautela nel suo utilizzo.

A tutto ciò, bisogna aggiungere che nel nostro Paese la retrocamera dell'auto non è ancora un oggetto obbligatorio di serie. A partire dal maggio del 2018, invece, negli Stati Uniti il dispositivo deve essere assolutamente montato su ciascuna vettura appena uscita di fabbrica. Va ricordato anche che, in tempi recenti, è stato messo in vendita un modello wireless che non necessita di alcun cavo o connettore. Può essere associato a qualsiasi schermo o autoradio e va benissimo anche per modelli di dimensioni più imponenti, come SUVmonovolume o camper, senza che perdano la loro affidabilità originaria.

Come funziona la retrocamera dell'auto

La retrocamera dell'auto funziona tramite un principio abbastanza semplice. Questo piccolo occhio elettronico deve essere collocato sulla targa, quindi il suo connettore di alimentazione va collegato a quello presente all'interno della vettura. Per attivare la telecamera, è sufficiente mettere in moto la propria vettura e fare in modo che l'intero meccanismo si possa avviare. Pochi attimi e il gioco è fatto.

In seguito a tale procedura, il dispositivo riprende ciò che succede nel lato posteriore e conduce tutto verso lo schermo dell'abitacolo. La visuale diventa chiara fin da subito mediante un chip di piccole dimensioni, quasi invisibile dall'esterno. Al contempo, la retrocamera può essere coadiuvata dai sensori di parcheggio, perfetti per segnalare ogni tipo di ostacolo in tempo reale.

Per quali ragioni acquistare una retrocamera

La retrocamera per l'auto può essere installata anche in un secondo momento, non necessariamente quando viene acquistato il mezzo meccanico. Sono numerose le esigenze che vanno tenute d'occhio quando si è alle prese con una scelta così importante. Per esempio, c'è chi deve far fronte a una visibilità non proprio ottimale nello specchietto retrovisore e può trarre notevole giovamento da un accorgimento di questo tipo. Un discorso analogo è valido per chi ha problemi di vista e di cervicale.

L'ausilio elettronico viene in soccorso di chiunque avverta la necessità di guidare con maggiore sicurezza. Una buona retrocamera garantisce una visione perfetta della strada nel lato posteriore, con il possibile monitoraggio di tutto ciò che sta succedendo. Chi ha problemi durante i parcheggi può rendersi conto di quanto un aiuto simile possa dargli una mano notevole.

Le tipologie principali di retrocamere per auto

Le retrocamere dell'auto sono disponibile in numerose tipologie, ognuna delle quali deve adattarsi perfettamente alle esigenze personali. Dalle misure dello schermo alla tecnologia, senza lasciare in secondo piano la praticità e le funzionalità aggiuntive, ogni piccolo aspetto può fare la differenza. I modelli di serie vengono considerati generalmente più efficienti, ma risultano complicati da riparare e sostituire nel caso in cui si danneggino per un qualsiasi motivo.

Come effettuare il collegamento della retrocamera

Il collegamento della retrocamera dell'auto richiede un insieme di passaggi ben precisi. Se l'accessorio non è contenuto di serie nella vettura, è possibile agire in perfetta autonomia, anche senza la necessità di chiedere aiuto a un qualsiasi centro apposito. Come già affermato prima, la retrocamera wireless riesce a risolvere diversi problemi pratici alla radice, dato che non richiede l'inserimento di cavi elettrici e l'applicazione di alcun foro interno. Sono disponibili anche prodotti collegati al display della vettura mediante un'app per smartphone o tablet appartenenti ai principali sistemi operativi.

Chi vuole comprare una retrocamera deve entrare in possesso di un set di montaggio, di un apposito supporto per la targa e di un connettore per alimentare il modello. Una volta deciso di portare avanti questo sistema, è sufficiente agganciare il prodotto al relativo portatarga, unire i vari cavi a una presa di corrente da 12 volt e iniziare a usufruire dei punti di forza del piccolo apparecchio. Nel giro di pochi attimi, è possibile verificare il corretto funzionamento del prodotto e visualizzare le immagini richieste nel proprio display.

Con tali premesse, la retrocamera dell'auto riesce ad assolvere tutti i compiti principali senza difficoltà. Non resta altro da fare che apprezzare i punti di forza di un prodotto ricco di spunti interessanti, che permette di effettuare manovre elaborate anche senza l'esperienza di guida necessaria.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure