Cambio Tiptronic: storia, caratteristiche e funzionamento

Dalla sua nascita, l'automobile è sempre stata oggetto di continui interventi tendenti al suo perfezionamento, sia dal punto di vista estetico che meccanico.
Data la sua cruciale importanza nel consentire di sfruttare al meglio la potenza del motore a tutti i regimi, una delle parti che ha goduto di più attenzioni nella continua corsa al miglioramento è rappresentata del cambio di velocità.

Le varie soluzioni tecniche ideate ed applicate su questo vitale componente dei nostri veicoli sono tali da essere degne della loro applicazione al mondo agonistico, in qualsiasi tipo e categoria di competizione, a volte tanto evolute da sembrare, ai non addetti ai lavori, quasi fantascentifiche.

Scopri su Facile.it le migliori offerte auto e scegli tra un usato, un'auto nuova oppure una km 0. Se hai un budget limitato, scopri i modelli di auto invendute, invece, se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario

Breve cenno storico sul cambio Tiptronic

Questo sistema prende vita in casa Porsche nel 1990, che ne ha registrato il brevetto e il marchio, equipaggiando con esso i modelli 911 e 964, ma, soprattutto, fornendolo a mezzi prodotti da altre case automobilistiche come il FIAT Scudo TD. L'idea base degli ingegneri della casa di Stoccarda era di coniugare le caratteristiche e i vantaggi delle trasmissioni automatiche e l'esigenza di effettuare cambi manuali.
Anche questa tipologia di cambio di rapporto venne perfezionato, dando vita alla versione S, la cui innovazione consisteva nell'introduzione di un software per decidere il corretto istante in cui effettuare il cambio di marcia richiesto dal guidatore.

Attualmente, anche altre case automobilistiche equipaggiano alcuni loro modelli con tipi di cambio basati sulla tecnologia Tiptronic ma aventi nomi differenti, in quanto il brevetto Porsche prevede, per poter utilizzare tale denominazione depositata, la presenza delle seguenti specifiche tecniche:

  • Cambio automatico.
  • Struttura idromeccanica delle sospensioni.
  • Marce che utilizzano la tecnologia degli ingranaggi planetari.
  • Gestione elettronica del sistema di cambio.
  • Presenza per tutti i rapporti del Locking Torque Converter (blocco del convertitore di coppia).

Cos'è e come funziona il cambio Tiptronic

È il risultato dell'obiettivo di fare funzionare il sistema di cambio rapporto come un normale cambio automatico sequenziale (in pratica portando l'esperienza delle auto da corsa alla produzione di serie di vetture ad alte prestazioni) affidando però l'attuazione dell'operazione ad una centralina in grado di controllare alcuni parametri di funzionamento, tra i quali la marcia già innestata, il numero di giri e la richiesta del conducente.
Una volta deciso il momento giusto per effettuare l'operazione, questa viene portata a termine da un sistema elettroidraulico.

La scelta tra modalità manuale e quella automatica viene effettuata grazie allo spostamento della leva del cambio su una griglia parallela: posizionata in questa sede, questa viene spostata con un solo tocco (il Tip del nome) in avanti oppure indietro, subordinatamente dalla volontà del guidatore di avanzare o scalare di marcia, lasciando alla CPU la scelta del momento per accettare, attuare e completare l'operazione (il Tronic presente nella denominazione).

La presenza del limitatore di giri consente di salvaguardare sia il sistema del cambio che il motore, evitando pericolose incursioni nella zona rossa del contagiri (fuorigiri).

Vantaggi e svantaggi del cambio Tiptronic

Come tutte le tecnologie, anche in questo caso sono presenti lati positivi che negativi.

Per avere un'idea chiara su questo tipo di trasmissione, al fine di effettuare una scelta consapevole all'atto dell'acquisto, vediamo di fare un piccolo elenco dei pro e dei contro.

Vantaggi del cambio Tiptronic

  • Adattabilità alle condizioni del terreno: offrendo la possibilità di scelta tra la classica trasmissione automatica e quella manuale (con attuazione automatizzata), è possibile affrontare senza pensieri sia una strada asfaltata asciutta che una sdrucciolevole o sterrata.
  • Disponibilità di scalata immediata: grazie alla presenza di una particolare versione del kick-down, è possibile avere l'immediato innesto del rapporto più basso al fine di innalzare il numero di giri, per poter avere più potenza alle ruote (cosa utile nell'eventualità di un sorpasso effettuato in determinate condizioni).
  • Presenza del Freno-Motore: dal momento che con questo tipo di trasmissione è possibile avere il "Lock-Up" del convertitore di coppia associato a tutte le marce, possiamo sfruttare questa funzione durante la guida, cosa non possibile con un normale cambio automatico.
  • Partenza agevolata in presenza di fondo scivoloso: grazie a questa tipologia di cambio, può essere evitato lo slittamento delle ruote in partenza anche sul ghiaccio e su tutte le superfici che non garantiscono una corretta e sicura trazione.
  • Protezione del cambio: grazie alla gestione computerizzata della trasmissione, eventuali errori commessi dal guidatore nell'operazione di variazIone della marcia non causano rotture degli ingranaggi e dei leveraggi.
  • Minor consumo di carburante: il Tiptronic è più efficiente delle classiche trasmissioni automatiche, in quanto il controllo elettronico di tutte le funzioni del sistema permette di cambiare al momento giusto, nel modo migliore e di canalizzare la corretta potenza che serve in quel momento, tenendo conto del tipo di fondo e delle prestazioni richieste.

Svantaggi del cambio Tiptronic

  • Peso maggiore: a causa degli elementi presenti in quantità maggiore in confronto ad un cambio manuale, il veicolo risulta più pesante.
  • Costo maggiore: l'utilizzo di materiali con particolare resistenza all'usura nella costruzione sia della struttura che dei componenti, innalza il prezzo di produzione, vendita e manutenzione.
  • Ritardo nel cambio marcia: durante l'uso, l'attuazione della variazione di rapporto può avvenire con un certo ritardo (tra 0,1 e 0,7 secondi), inconveniente che, con le ultime versioni, è stato drasticamente ridotto.

È semplice immaginare come un cambio Tiptronic, che rappresenta il perfetto connubio tra due tipi di trasmissione così diversi, può agevolare il nostro stile di guida, rendendola più comoda senza dover rinunciare al piacere reso dalla sensazione di usare un cambio tradizionale (quando viene selezionata la modalità sequenziale).
Il mercato offre una vasta rosa di scelta di auto in vendita equipaggiate con la trasmissione Tiptronic o con modelli da essa derivati, rendendo possibile optare tra vari costruttori come Porsche, Audi, SEAT, Peugeot, Volkswagen, Skoda, Mercedes, ma anche altri.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure