Bollo auto in Lazio: scadenze, esenzioni, riduzioni e modalità di pagamento

Tutti i possessori di auto nuove, usate o a km0 sono tenuti al pagamento annuale della tassa regionale di proprietà, il cosiddetto bollo auto; privarsi in modo dimostrabile della disponibilità del mezzo, a seguito di vendita o demolizione, sono le uniche chance, insieme al malaugurato caso di furto, per evitarne il pagamento.

Sebbene, come detto, questa tassa riguardi chiunque possieda un veicolo, a eccezione di chi può usufruire di una delle esenzioni che si vedranno a breve, l’entità di questo pagamento è tutt’altro che uguale per tutti. Difatti l’ammontare dell’importo da versare al fisco regionale risulta essere connesso con la potenza e alla classa ambientale dell’automezzo, due informazioni riportate su ognuno dei seguenti documenti:

  • libretto di circolazione;
  • certificato di proprietà;
  • documento unico di circolazione, introdotto solo di recente.

Uno dei quali, a norma di legge, dovrebbe sempre accompagnare il veicolo.

Su potenza e classe ambientale si tornerà a breve, quando si mostrerà come queste due caratteristiche di ogni autovettura influenzano significativamente l’imposizione fiscale che grava su ogni automezzo.

In un paragrafo successivo si mostrerà inoltre l’esempio completo di calcolo del bollo auto, completato dalle indicazioni per verificare la regolarità dei pagamenti e l’entità esatta di quanto dovuto.

Sommario:

Bollo auto 2022: scadenze e novità in Lazio

Il 2022 non vede novità riguardanti il bollo auto in Lazio: né il governo con l’ultima Legge di Bilancio né la Regione Lazio hanno ritenuto di dover apportare modifiche a quanto già in vigore nel 2021; scadenze, modalità di pagamento ed esenzioni restano invariate.

Chi avesse pagato tramite carta di credito il bollo nei primi sei mesi del 2021 tenga presente che il Cashback di Stato è venuto meno e non sarà dunque possibile usufruirne per ottenere un rimborso parziale di questa tassa. Ad ogni modo si segnalano diverse simili iniziative di banche e società che gestiscono carte di credito; si consiglia perciò d’informarsi presso la propria banca.

Chi non gode di esenzioni specifiche è tenuto al pagamento del primo bollo auto entro il mese di immatricolazione; entro il mese successivo solo qualora quest’ultima sia stata effettuata negli ultimi dieci giorni del mese. Viceversa, ogni successivo rinnovo scade sempre l’ultimo giorno del mese corrispondente a quello d’immatricolazione.

Bollo auto e classe ambientale: esenzioni e sconti

L’entità del bollo auto aumenta in proporzione all’impatto ambientale del veicolo, ovvero all’aumentare della potenza e della classe ambientale; quest’ultimo, determinante, parametro ha assunto una centralità rilevante per tutti gli autoveicoli: influisce sul prezzo di acquisto e indirettamente anche sui costi di manutenzione, sui consumi e sull’imposizione fiscale. Approfondirlo quanto basta appare necessario sia per comprendere il senso dell’imposizione fiscale sugli automezzi, sia per fare scelte consapevoli quando si acquisterà la prossima auto.

Costi e benefici della classe ambientale

L’impatto ambientale di ogni veicolo è commisurato alla quantità di anidride carbonica rilasciata nell’ambiente per ogni km di marcia, espressa in grammi di CO2/km. Un motore grande e potente produce più anidride carbonica; ancora di più se obsoleto o privo della necessaria manutenzione ordinaria e straordinaria. Di conseguenza, i veicoli dotati di tali motorizzazioni pagheranno un bollo di entità maggiore rispetto ai veicoli più virtuosi.

Come nel caso delle più recenti city car ibride Euro 6: equipaggiate con motorizzazioni piccole ed efficienti emetteranno meno anidride carbonica e pagheranno meno per la tassa di possesso, potendo persino usufruire di sconti, esenzioni e riduzioni.

Sono considerate obsolete e inquinanti e quindi via via sempre più penalizzate su tutti i fronti le vetture di classe ambientale compresa tra Euro 0 ed Euro 3. Anche tra le auto invendute potresti trovare alcuni affari per risparmiare sul bollo.

Esenzioni e sconti per i veicoli ecofriendly

Alla luce di quanto esposto, appare evidente il principio ispiratore di diverse esenzioni e riduzioni: favorire la diffusione di auto molto meno inquinanti. Per i residenti in Lazio, le vetture alimentate esclusivamente a GPL/Metano pagano solo il 25% del bollo di un’auto di pari potenza e classe ambientale Euro 6.

Per gli autoveicoli elettrici, gli unici a impatto ambientale locale zero, è invece disponibile un’esenzione totale dal pagamento del bollo per i primi 5 anni dall’immatricolazione. Dopodiché, si pagherà il 25% dell’importo altrimenti dovuto in base alla potenza.

Si rimanda al paragrafo seguente per le restanti esenzioni e riduzioni disponibili in Lazio.

Bollo auto: altre esenzioni 2022 in Lazio

Oltre alle appena esposte riduzioni ed esenzioni per le auto ecologiche, in Lazio è possibile accedere alle seguenti ulteriori agevolazioni fiscali:

veicoli ultratrentennali, automaticamente esentati dal pagamento del bollo;

veicoli di rilevanza storica, immatricolati da più di 20 e meno di 30 anni, che risultino iscritti a un registro riconosciuto, pagano solo il 50% del bollo auto normalmente dovuto, ma la rilevanza storica del veicolo deve essere annotata sul libretto di circolazione;

veicoli utilizzati da persone diversamente abili, di cilindrata inferiore ai 2000 cc a benzina o 2800 cc diesel, risultano totalmente esentati dal pagamento del bollo auto, ma solo su iniziativa dell’interessato o della persona cui è fiscalmente in carico; l’istanza di esenzione si deve presentare direttamente alle strutture regionali competenti per territorio.

Come calcolare e verificare il bollo auto in Lazio?

Ricavare l’ammontare del proprio bollo auto in Lazio è un’operazione possibile conoscendo due parametri fondamentali della vettura: potenza e classe ambientale.

Utilizzando la tabella seguente, si mostrerà un esempio di tale calcolo applicato a due vetture di uguale potenza ma classe ambientale molto differente; quindi si illustreranno le esenzioni e riduzioni cui si può accedere acquistando un’auto in vendita tra gli esemplari più di auto ecologiche più comuni.

Classificazione Ambientale Bollo Auto per KW di potenza

Euro 0 3.00 €/kW fino a 100 kW + 4.50 €/kW per ogni kW supplementare

Euro 1 2,90 €/kW fino a 100 kW + 4,35 €/kW per ogni kW supplementare

Euro 2 2,80 €/kW fino a 100 kW + 4,20 €/kW per ogni kW supplementare

Euro 3 2,70 €/kW fino a 100 kW + 4,05 €/kW per ogni kW supplementare

Euro 4-5-6 2,58 €/kW fino a 100 kW + 3,87 €/kW per ogni kW supplementare

Per una city car, con motorizzazione da 50 kW di classe Euro 6, la tabella precedente, quinto rigo, fornisce un importo del bollo auto annuale pari a 2.58 € per ogni kW di potenza della vettura, ovvero 2.58 x 50 €; per un totale di 129.00 €.

Tuttavia, grazie alle riduzioni disponibili in Lazio, se l’auto è alimentata esclusivamente a GPL/Metano pagherà solo il 25% dell’importo calcolato, pari a 32.25 € l’anno, per sempre.

Esattamente l’importo versato da una vettura elettrica di pari potenza, che però potrà inizialmente sfruttare anche l’esenzione totale di 5 anni.

Gli stessi importi possono essere calcolati e verificati sul sito dell’ACI: cliccando sul link Bollo Auto, dalla homepage si viene trasferiti sulla pagina con il link Calcola il bollo; seguendo le istruzioni ed inserendo targa, data di immatricolazione e potenza, si otterrà il medesimo risultato. Con in più la possibilità di verificare il regolare pagamento delle ultime 4 annualità ed eventualmente provvedere a saldare dell’intero importo.

Come si paga il bollo auto in Lazio

Il pagamento della tassa di possesso in Lazio si può effettuare tramite uno dei seguenti canali:

  • pagoBollo ACI: accessibile sul sito omonimo con credenziali SPID o CIE;
  • Delegazioni territoriale ACI;
  • Poste Italiane, pagamento online e attraverso gli altri canali aperti alla clientela;
  • Punti vendita Lottomatica;
  • Banche e altri operatori aderenti all’iniziativa PSP, tramite applicazioni di home banking, ATM e altri canali resi disponibili alla clientela.

La Regione Lazio non ha tuttora attivato la possibilità di domiciliazione bancaria diretta.

Bollo auto e sanzioni

Come da normativa vigente a livello nazionale, anche in Lazio si incorrerà in sanzioni proporzionate all’entità dell’eventuale ritardo con il quale si perfezionerà il pagamento di quanto dovuto:

  • 0.1%, per ogni giorno di ritardo, più interesse legale giornaliero, saldando entro 15 gg dalla scadenza;
  • 1.5% più interesse legale giornaliero, saldando entro 30 giorni;
  • 1.67% più interesse legale giornaliero, saldando entro 90 giorni;
  • 3.75% più interesse legale giornaliero, saldando entro un anno.

Vuoi evitare il pagamento del bollo e tutte le spese di gestione di una vettura? Scegli un'auto a noleggio a lungo termine.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure