02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assegno di ricollocazione: offerti fino a 5.000 euro

Assegno di ricollocazione: offerti fino a 5.000 euro

Oggi chi è in cerca di lavoro può contare su una discreta somma: fino a 5.000 euro, utilizzabili per farsi aiutare nel trovarlo. Si chiama assegno di ricollocazione (Adr) ed è gestito dall’Agenzia nazionale politiche del lavoro (Anpal).

In cosa consiste? Si tratta di un tesoretto che è possibile usare per ottenere sostegno e formazione da parte di enti e società capaci di fare entrare di nuovo le persone nel mercato del lavoro.

L'assistenza

Ci si può rivolgere a specialisti privati accreditati e ai centri per l’impiego, a loro volta collegati a Regioni e Province autonome. Questi offrono assistenza personalizzata, cioè basata sulle caratteristiche di chi cerca un impiego.

La scelta

La persona beneficiaria dell'assegno sceglie l’ente da cui farsi aiutare consultando l’albo nazionale dei soggetti accreditati a livello nazionale e regionale, disponibile sul sito dell’Anpal.

La disponibilità

La scelta può avvenire online sul sito (nell’area riservata MyAnpal) oppure - di persona - attraverso i centri per l’impiego o i patronati convenzionati. Contestualmente occorre presentare, con le stesse modalità e pure attraverso l’Inps, anche la dichiarazione di immediata disponibilità (Did), che determina formalmente l'inizio dello stato di disoccupazione.

Il tutor

Una volta avvenuta la scelta, si legge sulla pagina web di Anpal, un tutor sostiene la persona nelle attività utili alla sua ricollocazione e ne promuove il profilo professionale presso i potenziali datori di lavoro. Inoltre l’ente scelto aiuta la persona durante la preselezione e le prime fasi di inserimento in azienda.

L’importo

Se la persona viene assunta, l'importo previsto dall’AdR viene versato all’ente, con un valore calcolato sulla base del tipo di contratto sottoscritto dal lavoratore, in base questi criteri:

  • da 250 euro a 1.250 euro per un contratto a termine da 3 a 6 mesi;
  • da 500 euro a 2.500 euro per un contratto di 6 mesi e oltre;
  • da 1.000 euro a 5.000 euro per uno a tempo indeterminato, incluso l’apprendistato.

RdC e Cigs

Chi percepisce il reddito di cittadinanza (Rdc) ed è chiamato a sottoscrivere un patto per il lavoro, riceve l’assegno di ricollocazione AdRdc. Mentre l’Adr Cigs - si legge sul sito di Anpal - è rilasciato ai lavoratori in cassa integrazione straordinaria (Cigs), purché i loro profili e ambiti siano previsti dall’accordo di ricollocazione sottoscritto dalla loro azienda e dalle organizzazioni sindacali. Il lavoratore in Cigs ha 30 giorni di tempo dalla firma dell’accordo per prenotare l’Adr nell’area riservata MyAnpal.

Naspi

L’Adr Naspi, legato all’indennità di disoccupazione, è stato sospeso in seguito all'istituzione del reddito di cittadinanza. Gli Adr Naspi richiesti fino al 28 gennaio 2019 compreso, e in corso alla data di entrata in vigore del decreto legge 4/2019, possono essere proseguiti mantenendo inalterate regole, modalità operative e uso dei sistemi informativi.

Se stai cercando i migliori conti correnti online o i conti deposito più convenienti, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!

Migliori Conti Correnti del mese

Banca:UniCredit
Prodotto:Conto My Genius
  • Carta di debito
  • Internet banking
Costo annuo Gratuito
Banca:buddybank, powered by UniCredit
Prodotto:Conto corrente buddybank
  • Carta di credito
  • Carta di debito
  • Mobile banking
Costo annuo Gratuito
Banca:Banca Mediolanum
Prodotto:SelfyConto Under 30
  • Carta di debito
  • Internet banking
Costo annuo Gratuito sempre fino ai 30 anni
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Scegli il miglior conto corrente

Conti Correnti: trova il più vantaggioso Confronto CONTI
pubblicato da il 7 settembre 2021

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

News Conti

Guide ai conti

  • Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

    Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

    Non è raro che i coniugi scelgano di cointestare...

  • Conto corrente: che cos’è e come funziona

    Conto corrente: che cos’è e come funziona

    Il conto corrente è uno strumento bancario...

  • Le spese del conto corrente: tutti i costi

    Le spese del conto corrente: tutti i costi

    La scelta del proprio conto corrente, lo...

  • Conto Deposito: i vantaggi

    Conto Deposito: i vantaggi

    Il conto deposito ti consente di gestire e far...

Guide Conti

Banche

Scopri i dettagli, i prodotti e la storia delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi