Serve assistenza?
02 55 55 5

Agenzia delle Entrate e conti correnti: il punto sui controlli

conti news agenzia delle entrate e conti correnti il punto sui controlli

Da qualche anno si sono intensificati i controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate sui conti correnti dei contribuenti allo scopo di rilevare irregolarità e incongruenze tra entrate dichiarate e tenore di vita. Al redditometro, attualmente sospeso, si è aggiunto in fase sperimentale il risparmiometro. Alcune novità sono state introdotte relativamente allo spesometro e quindi alla fatturazione.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Andiamo con ordine. Il Decreto Dignità (dl 87/2018) ha di fatto sospeso l’utilizzo del redditometro per gli anni d’imposta dal 2015 a oggi, pur mantenendo valide le eventuali procedure già avviate relative agli ultimi tre anni. Salvi gli inviti a fornire al fisco i dati per gli anni di imposta precedenti. Risulta invece ancora in fase di sperimentazione il risparmiometro, che, come vuole il nome, va a misurare e controllare i risparmi attraverso un algoritmo alla ricerca di incongruenze tra le entrate dichiarate, le uscite e le giacenze in conto. L’accertamento potrebbe scattare per incongruenze superiori al 20%, ma si passerebbe sempre e comunque da un contraddittorio attraverso il quale il contribuente ha la possibilità di dimostrare la regolarità della propria posizione. Il risparmiometro può far passare sotto la lente diversi rapporti bancari: conti correnti, conti deposito e obbligazioni, carte di credito, compravendite di preziosi.

Per quanto riguarda invece lo spesometro e quindi le verifiche per i titolari di partita IVA, il nuovo decreto stabilisce che i dati delle fatture emesse e ricevute nel terzo trimestre 2018 possano essere trasmessi con termine ultimo fine febbraio 2019, e non più entro il mese di novembre 2018. È stato inoltre bloccato lo strumento dello spesometro verso i produttori agricoli che operano ad IVA agevolata. L’obiettivo sembrerebbe essere, il linea generale, ridurre o abolire parte degli strumenti di controllo finora esistenti per sostituirli con nuove procedure di controllo dei redditi dichiarati e della fatturazione. Tra i provvedimenti in partenza a gennaio 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica per imprese e professionisti.

Pubblicato da Daniela Dall'Alba il 24 settembre 2018

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968