02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Canone Rai in bolletta: dal 2023 l'imposta potrebbe sparire

Canone Rai in bolletta: dal 2023 l'imposta potrebbe sparire

Dal 2023 il canone Rai dovrebbe "sparire" dalla bolletta dell'elettricità, dove era stato inserito nel 2016. Lo riporta il quotidiano ItaliaOggi, citando fonti della Commissione europea.

La scelta sarebbe legata agli impegni presi dal Governo Draghi per togliere oneri impropri dai conti energetici. Approfondiamo la questione su Facile.it, leader nel confronto di offerte carte di credito online.

Una vera imposta

Il canone Rai, nonostante il nome un po' fuorviante, è una vera imposta. È obbligato a pagarla chi possiede uno o più apparecchi televisivi in luoghi in cui risiede, a prescindere dal fatto che li utilizzi. Quindi il semplice possesso impone il versamento. Con la legge di stabilità del 2016 è stato decretato che sia addebitato solo nella bolletta dell'energia elettrica dell’abitazione di residenza: 90 euro in 10 rate, da gennaio a ottobre.

Gli accordi con l'UE

Se, come sembra, questa voce sparirà (per ricomparire però altrove, chissà dove e come), sarà dovuto al fatto che il Piano nazionale di ripresa e resilienza prevede, come chiede l'UE, di "non raccogliere tramite le bollette somme che non sono direttamente correlate con l'energia".

Rimozione dell'obbligo

Il quotidiano economico cita un portavoce della Commissione europea: "La decisione di esecuzione del Consiglio sul piano italiano di ripresa e resilienza comprende misure volte a garantire la diffusione della concorrenza nei mercati al dettaglio dell'elettricità. Quindi, ad esempio, questo passa dalla rimozione dell’obbligo per i fornitori di riscuotere oneri non legati al settore elettrico".

Contro l'evasione

L'introduzione in bolletta del pagamento del canone venne presa sotto il Governo Renzi, nel 2016. Prima ogni cittadino pagava con un bollettino dedicato oppure attraverso i conti correnti bancari. L’addebito attraverso le aziende elettriche aveva favorito la lotta all'evasione: nel primo anno l'imposta fu pagata dal 41% in più di contribuenti. Siccome è improbabile che il canone sparisca, è probabile che si tornerà a pagare nel modo utilizzato prima del 2016.

Migliori carte di credito del mese

Banca:ING
Prodotto:Carta di debito Mastercard
Canone annuo zero
Banca:BBVA
Prodotto:BBVA Debit
Canone annuo zero
Banca:Banca Widiba
Prodotto:Widiba Debit
Canone annuo zero
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Confronta le carte di credito

Carte e bancomat: trova la migliore Confronto CARTE
pubblicato da il 23 novembre 2021

Offerte confrontate

Confronta online le migliori carte di credito e trova la soluzione che fa per te.

Ultime notizie Carte

News Carte

Guide alle carte

  • Come funzionano i pagamenti con carta contactless

    Come funzionano i pagamenti con carta contactless

    Pagare in contactless con la propria carta,...

  • Carte di debito o carte Bancomat: le cose da sapere

    Carte di debito o carte Bancomat: le cose da sapere

    Spesso si sente parlare di carta di debito, un...

  • Carte prepagate: tipologie e funzionamento

    Carte prepagate: tipologie e funzionamento

    Le carte prepagate sono uno strumento di...

  • La Social Card: cos’è e chi può richiederla in 5 punti

    La Social Card: cos’è e chi può richiederla in 5 punti

    La Carta Acquisti è un prodotto che consente di...

Guide Carte

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia. Circuiti carte di credito

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi