02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Bollo auto prima immatricolazione: procedure e pagamento

Bollo auto prima immatricolazione: procedure e pagamento
Le 3 cose da sapere:
  • Per il pagamento del bollo prima immatricolazione si consiglia di rivolgersi all'ACI
  • All'acquisto dell'auto bisogna versare il bollo prima immatricolazione
  • Il costo varia a seconda del tipo di veicolo e in base alla regione di residenza

Quando si acquista un veicolo nuovo oltre a dover iscrivere l'auto nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e sottoscrivere l'RC Auto obbligatoria, bisogna anche versare il bollo auto prima immatricolazione. Il bollo auto è una tassa automobilistica che ogni proprietario deve versare al momento dell'immatricolazione alla regione di residenza e poi pagare a cadenza annuale. Il costo del bollo auto prima immatricolazione varia a seconda del tipo di veicolo posseduto e in base alla regione di residenza.

Primo bollo auto nuova: dove si paga

Per poter assolvere l'obbligo di pagamento del primo bollo auto, i nuovi proprietari hanno a disposizione diverse opzioni, alcune sono più sicure mentre altre è meglio lasciarle per il pagamento delle successive tasse automobilistiche regionali. Per il pagamento del bollo auto prima immatricolazione si consiglia di rivolgersi ad una delle tante agenzie ACI presenti sul territorio che vi calcolano senza inesattezze l'importo della tassa. In alternativa, potete pagarlo presso una delle agenzie pratiche auto che eseguono quotidianamente questo tipo di servizio.

Non è consigliabile versare il bollo auto nuova presso le Poste Italiane visto che il calcolo preciso non viene eseguito da tali uffici ma si può solo compilare un bollettino precompilato, inoltre non tutte le Regioni italiane sono convenzionate con l'ACI potrebbero non consentirvi di versare la tassa automobilistica regionale. Prima di effettuare il pagamento del bollo auto prima immatricolazione vi consigliamo di utilizzare il pratico strumento di calcolo presente sul sito ufficiale dell'ACI o quello offerto dall'Agenzia delle Entrate, in questo modo saprete in anticipo l'ammontare della tassa, vi basterà inserire solo i dati del veicolo e la regione di residenza.

Scadenza bollo auto prima immatricolazione

Il bollo auto prima immatricolazione è una tassa obbligatoria da versare alla propria regione di residenza quando si acquista un nuovo veicolo. La tassa regionale automobilistica per un veicolo nuovo deve essere sempre pagata entro il primo mese dall'immatricolazione, o almeno così prevede la regola generale.

Alla norma generale, vi è però un'eccezione: se l'immatricolazione del nuovo veicolo viene eseguito negli ultimi dieci giorni del mese in corso, la scadenza per il pagamento slitta all'ultimo giorno del mese seguente, anche se viene applicata questa deroga il proprietario deve comunque pagare l'intero mese.

Per comprendere meglio come funziona la scadenza del bollo prima immatricolazione è opportuno fare un esempio: se si acquista il veicolo il 29 novembre e si immatricola tra il 30 novembre e il 24 dicembre, bisogna comunque pagare la tassa regionale automobilistica entro il 29 dicembre. Tale scadenza invece non è prevista per chi ha la residenza nelle regioni della Lombardia e del Piemonte, che hanno tempo fino all'ultimo giorno del mese successivo all'immatricolazione. La legge, oltre a fissare questa scadenza per il bollo prima immatricolazione stabilisce anche altri limiti:

  • il pagamento del primo bollo auto per veicoli con potenza superiore a 35 KW deve essere effettuato per un periodo superiore o uguali agli 8 mesi e fino alla prima scadenza stabilita per il rinnovo (nei mesi di aprile, agosto e dicembre);
  • per i veicoli con potenza pari ai 35 kW il bollo auto prima immatricolazione deve essere pagato per almeno sei mesi fino alla scadenza dei mesi di gennaio o luglio. Queste regole sono previste solo per le automobili, mentre per gli autocarri, i motoveicoli e altre tipologie di vetture l scadenze per il bollo prima immatricolazione sono nettamente diverse. È opportuno sottolineare che il mancato pagamento del bollo prima immatricolazione può determinare in capo al proprietario sanzioni pecuniarie o addirittura il ritiro del veicolo.

Come funziona la regola del frazionamento

Come abbiamo visto, il bollo auto è una delle imposte da versare alle regioni e ognuna di esse ha previsto dei mesi precisi in cui è necessario pagarlo. Il problema del pagamento del bollo per la tua auto nuova non sussiste se hai acquistato il veicolo nel mese in cui scadono i termini previsti dalla tua regione di residenza, visto che hai tempo fino al mese successivo, ma se hai comprato una vettura ad agosto e il termine per pagarlo è dicembre cosa succede? In questo caso, non preoccupatevi non incorrerete in sanzioni ma verrà applicata la cosiddetta regola del frazionamento. La maggior parte delle regioni prevede tre scadenze annuali per il pagamento del bollo prima immatricolazione, solitamente nei mesi di aprile, agosto e dicembre, di conseguenza se avete immatricolato un veicolo a marzo dovrete pagare 9 mensilità per arrivare alla prima scadenza utile che corrisponde al mese di dicembre. La regola generale del frazionamento si basa su un calcolo matematico:

  • moltiplicare l'importo annuale del bollo dovuto alla regione di residenza per i mesi di copertura (compreso il mese corrente), il risultato di tale moltiplicazione deve diviso per i 12 mesi dell'anno, in questo modo si otterrà la cifra precisa da versare;
  • il risultato ottenuto non tiene conto dei mesi in cui non si aveva il possesso del veicolo.

La regola del frazionamento permette ai proprietari delle auto di nuova immatricolazione di versare la tassa solo per i mesi in cui si è avuto l'effettivo possesso ed evitare di pagare più del dovuto.

Le regioni per incentivare l'acquisto di auto a basso impatto ambientale (metano o GPL, veicoli elettrici o ibridi) hanno previsto degli sconti per il pagamento del bollo auto, ad esempio tutti i veicoli elettrici beneficiano dell'esenzione per il pagamento del bollo auto per i primi 5 anni, mentre per quelli a metano o a GPL è previsto uno sconto pari al 75%. Per poter conoscere le varie agevolazioni previste per il pagamento bollo auto prima immatricolazione per questa categoria di veicoli è opportuno informarsi presso le regioni di residenza.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
Vota la guida:
Valutazione media: 4,8 su 5 (basata su 14 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 10/12/2018 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Compara le polizze delle compagnie e trova l'assicurazione online al miglior prezzo su Facile.it. Risparmia fino a 500€ sull'assicurazione auto. Bastano 3 minuti!

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni