Serve assistenza?
02 55 55 1600

Sospensione e ritiro della patente, le novità del nuovo Codice della strada

14 mag 2024 | 6 min di lettura | Pubblicato da Alessandro d.

Uomo che utilizza il cellulare mentre guida

Prosegue l'iter della riforma del Codice della Strada, che a fine marzo 2024 ha ricevuto l'approvazione della Camera e dal 17 aprile è passato all'esame del Senato.

Il provvedimento prevede nuovi diversi casi di violazione del Codice della Strada che possono portare alla sospensione della patente per un periodo di tempo che può variare. Quali sono le novità introdotte?

Scoprilo su Facile.it, leader nel confronto di offerte auto a noleggio lungo termine.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Sospensione della patente oggi

Alcuni giorni fa, in una trasmissione televisiva, il ministro Salvini aveva parlato della sospensione a vita della patente, chiamata in gergo giornalistico “ergastolo della patente”. Tuttavia, nella riforma presentata questa ipotesi non è presente.

Questa era stata proposta in occasione della discussione sulla legge dell'omicidio stradale, reato introdotto con la L. 23 marzo 2016 n° 41 che prevede la revoca della patente:

  • da un minimo di 5 anni, in caso vengano provocate delle lesioni
  • a un massimo di 15 anni in caso di omicidio
  • per un periodo di 30 anni in caso di fuga o in altre ipotesi più gravi

La riforma del Codice della Strada, in discussione al Senato, non introduce la sospensione a vita della patente ma comunque inasprisce le sanzioni in alcuni casi.

Sospensione breve della patente: cos'è, come si applica, durata

Una novità introdotta dalla riforma, che va a sommarsi alle altre novità già introdotte nel Codice della Strada è la sospensione breve della patente. È una sanzione progressiva presente all'articolo 218-ter e punisce le violazioni gravi e i conducenti con meno di 20 punti della patente e non li hanno ancora recuperati.

La durata della sospensione varia a seconda dei punti presenti al momento dell'infrazione:

  • dai 10 ai 19 punti: sospensione di 7 giorni
  • sotto i 10 punti: sospensione di 15 giorni
  • se l'infrazione causa un incidente senza coinvolgere altri veicoli o persone: 30 giorni

La sospensione breve si applica solo se è possibile certificare che il conducente ha commesso l'infrazione. Infatti, l'agente delle forze dell'ordine che accerta l'infrazione ritira direttamente la patente e rilascia contestualmente un permesso di guida provvisorio, per permettere al conducente di riportare il veicolo a casa o in un luogo appropriato.

L'infrazione poi verrà registrata nell'Anagrafe nazionale abilitati alla guida, un ufficio dove verrà conservata la patente per tutto il periodo della sospensione.

Permessi di guida durante la sospensione breve

Il conducente che deve scontare la sospensione della patente può richiedere un permesso speciale per particolari necessità, avendo la possibilità di tornare a guidare fino a un massimo di tre ore al giorno. L'autorizzazione può essere concessa solo se l'infrazione non ha provocato un incidente e per:

  • motivi lavorativi
  • per assistenza a persone disabili

Se si viene trovati alla guida di un mezzo senza autorizzazione o dopo il periodo stabilito dall'autorizzazione, si è soggetti a una multa da 2.046 fino a 8.186 euro, oltre alla revoca della patente e la confisca amministrativa del veicolo, che in caso di recidiva diventa definitiva.

Sospensione breve: i casi

L'elenco delle infrazioni che portano alla sospensione breve della patente è lungo ed è il seguente:

  • senso vietato
  • divieto di sorpasso
  • mancata precedenza
  • semaforo che vieta la marcia (rosso)
  • mancato rispetto dell'alt di un agente del traffico
  • mancato rispetto delle regole sui passaggi a livello
  • sorpasso a destra
  • sorpasso vietato o effettuato senza rispettare le norme
  • mancato rispetto della distanza di sicurezza tra veicoli, provocando un sinistro con grave danno ai veicoli tale da richiedere la revisione
  • divieto di inversione di marcia in alcune specifici casi
  • mancato o irregolare uso del casco a bordo di ciclomotori e motoveicoli
  • mancato o irregolare uso dei sistemi di ritenuta (per cui si intendono i supporti per tenere fermi e in sicurezza i seggiolini dei bambini) e dei dispositivi anti abbandono
  • uso del cellulare o di altri apparecchi durante la guida
  • retromarcia sulle autostrade o strade extraurbane principali, anche sulla corsia di emergenza
  • mancato rispetto della corsia di accelerazione e mancata precedenza sulle autostrade o strade extraurbane principali
  • mancato rispetto del divieto di sosta o fermata, sulle autostrade o strade extraurbane principali
  • mancato uso luci prescritte durante la sosta, su autostrade o strade extraurbane principali
  • mancata collocazione del triangolo per veicolo fermo, su autostrade o extraurbane principali
  • guida dopo aver assunto bevande alcoliche, con tasso inferiore a 0,5 g/l per conducenti cui è imposto in “tasso zero”
  • mancata precedenza ai pedoni
  • superamento di oltre il 20% del periodo di guida giornaliero massimo, o del tempo minimo di riposo, su autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose
  • superamento di oltre il 20% del periodo di guida settimanale massimo, o del tempo minimo di riposo, su autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose Circolare quando è stato intimato di non proseguire il viaggio per violazione dei periodi di guida o mancato rispetto dei periodi di riposo, giornalieri e settimanali

Ritiro e sospensione in caso di guida in stato di ebrezza o sostanze

Se si viene sorpresi alla guida con un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 grammi, si è soggetti a una sospensione che varia da 3 a 6 mesi e a una multa tra 573 e 2.170 euro. Le sanzioni sono direttamente proporzionali alla presenza di alcol nel sangue: maggiore è la sua presenza e maggiore è la sanzione.

Potrà anche essere vietato guidare senza l'installazione sull'auto dell’alcolock, un dispositivo che impedisce l'accensione del veicolo in caso il tasso alcolemico rilevato sia superiore a zero.

Chi viene trovato positivo ai test sulla presenza di sostanze stupefacenti, è soggetto alla revoca della patente e alla sospensione per tre anni.

Sospensione della patente in caso di abbandono di animali

Se vengono abbandonati degli animali lungo la strada utilizzando un veicolo, la riforma del Codice della Strada prevede la sospensione della patente per un periodo che va da 6 mesi a 1 anno. Medesima sanzione per chi abbandona animali domestici "su strada o nelle relative pertinenze", se l'abbandono causa un incidente che provoca decesso o lesioni personali.

Sospensione per eccesso di velocità

La sanzione per eccesso di velocità dipende da quanto si supera il limite, considerato che esiste anche un margine di tolleranza. Se l'eccesso è tra i 10 e i 40 km/h, allora la sanzione va dai 173 ai 694 euro.

Se la violazione viene commessa in un centro abitato e per almeno due volte in un anno, la multa aumenta tra i 220 e gli 880 euro con sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Sospensione per uso dei cellulari alla guida

La sospensione breve della patente in caso di utilizzo del telefono cellulare durante la guida può arrivare a tre mesi. A questi, si aggiunge il taglio da 8 a 10 punti della patente e una multa da 250 a 1.000 euro e in caso di recidiva aumenta fino a 1.400 euro.

Sanzioni in caso di mancato rispetto delle ZTL

Si allentano le sanzioni in caso di circolazione nelle temute ZTL (zona a traffico limitato): non potranno essere più di una al giorno con l'aggiunta dell'eventuale tariffa d'ingresso. Introdotta una maggiore tolleranza sul periodo di permanenza, soprattutto in considerazione di eventuali rallentamenti. Le ZTL potranno essere istituite fuori dai centri urbani per motivi ambientali.

Più controlli da remoto

La riforma del CdS prevede un ampliamento dei casi in cui si potrà usare accertamenti da remoto, con dispositivi che non richiedono né il presidio di agenti né una contestazione immediata per elevare la multa. Aumentano le sanzioni rilevate dalle telecamere in caso di gravi infrazioni commessi in autostrada o nelle strade extraurbane principali.

Neopatentati più liberi

Si allentano i limiti di potenza per i neopatentati: resta il divieto di guida di auto di grossa cilindrata per un massimo di 3 anni dal conseguimento della patente B, ma aumenta la potenza massima. Per i veicoli M1 questa passa da 70 a 105 kW, mentre il rapporto potenza/tara sale da 55 kW/t a 75 kW/t.

  • 100.000 km inclusi
  • Mild Hybrid
  • Manuale
  • 50.000 km inclusi
  • Benzina
  • Manuale
  • 100.000 km inclusi
  • Benzina
  • Manuale
  • 100.000 km inclusi
  • Mild Hybrid
  • Manuale
  • 30.000 km inclusi
  • Mild Hybrid
  • Automatico
  • 100.000 km inclusi
  • Mild Hybrid
  • Manuale
  • 30.000 km inclusi
  • Benzina
  • Manuale
  • 100.000 km inclusi
  • Benzina
  • Manuale
  • 50.000 km inclusi
  • Mild Hybrid
  • Automatico
  • 100.000 km inclusi
  • Benzina
  • Manuale

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

pubblicato il 25 maggio 2024
Differenza tra leasing e finanziamento

Differenza tra leasing e finanziamento

Il mondo dell'acquisto di beni strumentali o di alto valore economico offre diverse opzioni per coloro che desiderano ottenere un finanziamento. Due delle opzioni più comuni sono il leasing e il finanziamento. Ma quali sono le differenze tra queste due forme di contratto?
pubblicato il 20 aprile 2024
Conviene comprare un'auto a diesel oggi?

Conviene comprare un'auto a diesel oggi?

Nel 2024, l'acquisto di un'auto diesel è diventato un vero e proprio dilemma, influenzato dalle politiche ambientali in evoluzione, dalle nuove tecnologie e dai cambiamenti nel panorama automobilistico. L'incertezza regna sovrana mentre i consumatori si chiedono se sia ancora conveniente investire in un'auto con motore diesel.
pubblicato il 5 aprile 2024
Noleggio auto con riscatto finale

Noleggio auto con riscatto finale

Se stai pensando di noleggiare un'auto a lungo termine, potresti aver sentito parlare del concetto di "noleggio con riscatto". In questa guida completa, esploreremo come funziona il noleggio con riscatto, i vantaggi che offre e risponderemo alle domande frequenti su questa opzione di noleggio.
pubblicato il 1 febbraio 2024
Opel Mokka

Opel Mokka

Opel Mokka: Motorizzazioni, consumi e dettagli
pubblicato il 1 febbraio 2024
Fiat 500

Fiat 500

Dettagli, scheda tecnica, motorizzazioni e molto altro. Tutto ciò che devi sapere su Fiat 500
pubblicato il 31 gennaio 2024
Jeep Avenger

Jeep Avenger

Nuova Jeep Avenger, quali sono le caratteristiche principali del fuoristrada di casa Jeep? Scopriamolo assieme!
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968