02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Motore elettrico auto

Il motore elettrico è un tipo di motore alternativo rispetto a quello a scoppio, invece della benzina poichè si basa sul consumo dell'energia elettrica che viene accumulata nella batteria durante la fase di ricarica. Questa energia viene successivamente trasformata in energia meccanica utile proprio per muovere la vettura.

Non sempre l'energia elettrica viene accumulata nel motore solo durante la fase di ricarica. Basti pensare alla fase di decelerazione: diminuendo la velocità il motore diventa un generatore che, a sua volta, ricarica la batteria. Per questo in molte auto elettriche è diventato possibile accumulare l'energia durante la marcia. Nell'ultimo periodo stanno diventano sempre più popolari quelle auto che accumulano l'energia anche durante la fase di frenata. Per questo si tratta di un ottimo motore soprattutto per spostarsi nei centri urbani, in cui le frenate sono tante.

Affinché il motore elettrico funzioni correttamente, allo stesso viene associato un inverter, che ha un obiettivo preciso: serve a trasformare l'energia dell'accumulatore in energia alternata che, successivamente, viene inviata al propulsore.

Si pensa che un motore elettrico sia più complesso rispetto ad un motore tradizionale a scoppio. Tuttavia non è così. Un motore elettrico è abbastanza semplice e ha un grande vantaggio: non presenta alcuna emissione e proprio per questo è considerato un motore ecologico. Questa tipologia è sicuramente più eco-friendly delle altre, quali a benzina, a gpl, a diesel o ibrido, ed é per questo motivo che viene sempre più richiesto per i veicoli di ultima generazione.

Di base è comunque composto da due componenti principali: un rotore e uno statore. Quest'ultimo è rappresentato dalla parte fissa del motore elettrico dell'auto. A sua volta è forato da un conduttore ricco di fili di rame il cui compito è quello di generare dei campi magnetici in tutto e per tutto opposti a quelli che vengono creati dal rotore. Quest'ultimo rappresenta la parte mobile di un motore elettrico e crea dei campi magnetici permanenti. L'energia creata dall'interazione tra i due campi elettrici raggiunge quindi dei magneti che, infine, la trasmettono alle ruote.

Vota la voce del glossario:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 9 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 25/11/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo