Serve assistenza?
02 55 55 5

Quanto tempo ci vuole per aprire un conto corrente

24 gen 2020 | 5 min di lettura | Pubblicato da Giusy I.

conti expert speaks quanto tempo ci vuole per aprire un conto corrente

L’apertura di un conto corrente bancario è un’operazione in sé molto semplice da effettuare. Ma quali sono i tempi di apertura di un conto corrente? Nel corso degli ultimi anni i tempi per aprire un conto corrente si sono notevolmente accorciati rispetto al passato. Non esiste tuttavia un limite massimo unico in materia, limite che invece a livello legislativo è stato imposto per chiudere un conto corrente.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Si può però affermare che generalmente ci vuole molto meno tempo ad aprire un conto corrente online che ad aprirne uno tradizionale. Innanzitutto perché nel caso di un conto online il cliente può provvedere ad inviare tutti documenti richiesti corredati con i contratti firmati anche via mail o via posta; ed in secondo luogo quando la banca opera online, molti dei processi amministrativi interni sono automatizzati, ed è quindi possibile concludere la procedura apertura in meno di due giorni.

Sia che si voglia aprire un conto corrente bancario tradizionale, sia che si voglia procedere all’apertura di un conto corrente online, comunque, requisiti e documentida produrre in fase di richiesta sono praticamente gli stessi. Partiamo dai documenti. In linea generale all’atto dell’apertura ci sono una serie di documenti “obbligatori” da produrre, ed altri “opzionali” che potrebbero esserci richiesti dalla banca. I documenti obbligatori sono la fotocopia di un documento di identità in corso di validità e quindi, o una carta di identità o un passaporto, ed il nostro codice fiscale. Se il conto ha più intestatari, saranno necessari i documenti ed i codici fiscali di tutti i titolari. Se il conto è intestato ad un minore, invece, saranno necessari i documenti dei genitori o dei tutori legali, oltre a quelli del minore titolare del conto.

Infine, per stranieri – anche se regolarmente residenti – potrebbero essere richiesti copia del permesso di soggiorno e del passaporto. Tra i documenti che opzionalmente la banca potrebbe richiederci all’apertura del conto c’è ad esempio l’ultima busta paga, per i lavoratori dipendenti, o l’ultimo Modello Unico presentato in fase di dichiarazione dei redditi. I tempi di apertura sono, di solito, brevissimi. A seguito del controllo sulla veridicità e completezza dei dati e delle documentazione forniti, la banca procede all’apertura del conto. Contestualmente vengono predisposti e forniti gli strumenti per l’home banking ed i codici di sicurezza per l’accesso.

Come aprire un conto corrente online

Per l’apertura di un conto corrente online sono necessari gli stessi documenti forniti per la procedura in banca. In questo caso, è possibile procedere direttamente da casa, inviando una copia digitale di codice fiscale e carta d’identità. La scelta di un conto online si dimostra vantaggiosa sotto diversi e numerosi punti di vista. La pratica può essere svolta in qualsiasi giorno della settimana e orario, comodamente da casa e, quindi, evitando le code allo sportello o presso gli uffici. Inoltre, la diffusione sempre maggiore di internet su pc e smartphone, ha fatto sì che le banche, per adeguarsi alle nuove tecnologie, abbiano aggiornato app e siti web rendendoli facilmente fruibili da qualsiasi dispositivo.

Per aprire conti correnti online si deve, dunque, inviare la richiesta dal sito web della banca online scelta per attivare il servizio, selezionare la pagina dedicata all’apertura di un nuovo conto online e compilare i campi riguardanti i dati personali richiesti (nome, cognome, data di nascita, residenza, codice fiscale etc.). Di solito, la banca online mette a disposizione dei cittadini un servizio di assistenza tramite call center o via email. Alcune banche che operano esclusivamente online, inoltre, hanno una rete di promotori finanziari per assistere il cliente durante l’apertura, la gestione e la chiusura del conto corrente online.

Dopo aver compilato i moduli online, l’utente dovrà stampare tutti i documenti e firmare il contratto seguendo le istruzioni fornite dall’istituto di credito. A seconda delle modalità operative della banca online, il cliente dovrà consegnare il contratto firmato presso una filiale di appoggio oppure spedirlo via posta allegando la fotocopia di un documento di identità valido. Oppure, ancora, consegnare il materiale al promotore finanziario.

In ogni caso, sarà la banca a confermare l’apertura e l’attivazione del conto corrente bancario online, inviando i codici di accesso con una comunicazione scritta, via posta tradizionale e/o via email. Bisogna, ovviamente, leggere le condizioni contrattuali generali (il Foglio Informativo presente sul sito della banca prescelta) e prestare l’assenso ove richiesto. In secondo luogo, bisognerà compilare il modulo informativo, attraverso l’inserimento dei dati di identificazione e intestazione del conto. Normalmente questa fase online non richiede molto più tempo di quanto avverrebbe se ci si rivolgesse di persona ad una filiale. Una volta conclusa la procedura di sottoscrizione del contratto (sia essa avvenuta in maniera tradizionale oppure online), tecnicamente il conto corrente risulta aperto.

Tuttavia, perché si possa cominciare ad operare con il medesimo, è necessario attendere qualche altro giorno. Subito dopo la firma del contratto, in genere, il conto è già aperto, provvisto di IBAN e di coordinate bancarie, ma per attivarlo basterà fare un primo versamento, in contanti o tramite bonifico. Per utilizzare tutti i servizi di internet banking, bisognerà invece attendere i codici di accesso del nuovo conto corrente. La banca provvederà a recapitarli via mail, sms o posta ordinaria, a seconda delle procedure previste dall’istituto di credito. Via posta o direttamente in filiale riceverete, inoltre, la carta di debito: seguendo le istruzioni, l’attivazione sarà semplice ed immediata. Per sfruttare tutte le potenzialità del nuovo conto corrente, potrete in seguito richiedere il libretto degli assegni, la carta di credito e tutti gli altri servizi messi a disposizione dalla banca.

Autore
giusy-iorlano

Giornalista professionista, Giusy Iorlano è laureata in Scienze politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in studi strategici.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 19 febbraio 2024
Conti deposito oltre il 4% a metà febbraio 2024

Conti deposito oltre il 4% a metà febbraio 2024

Vuoi guadagnare da subito con un conto deposito? Facile.it offre un confronto veloce tra conti deposito online e ti aiuta a trovare le offerte più remunerative! Ecco come trovare il miglior conto deposito a febbraio 2024.
pubblicato il 15 febbraio 2024
Donazioni ai figli: ecco come non violare i limiti nei versamenti in contanti

Donazioni ai figli: ecco come non violare i limiti nei versamenti in contanti

Introdotto un nuovo limite per l'uso dei contanti nei versamenti: occorre avere la possibilità di giustificare quelli dai 5.000 euro in su. È valido anche per le donazioni ai figli.
pubblicato il 6 febbraio 2024
I 3 migliori conti deposito vincolati di febbraio 2024

I 3 migliori conti deposito vincolati di febbraio 2024

Hai dei risparmi da parte? Mettili in un conto deposito e cresceranno nel tempo, consentendoti di guadagnare di più. Cosa aspetti? Facile.it confronta per te i migliori conti deposito e ti assiste nella scelta del più vantaggioso.
pubblicato il 5 febbraio 2024
Conti bancari: da 7 anni il loro costo aumenta, ma non per quelli online

Conti bancari: da 7 anni il loro costo aumenta, ma non per quelli online

Nel corso del 2022 le spese medie sostenute da un italiano per gestire un conto corrente "tradizionale" sono aumentate di 9,3 euro rispetto al 2021, passando da 94,7 euro l’anno a 104. I conti che funzionano solo online costano un terzo: in media 33,7 euro.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 11 aprile 2018
Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Non è raro che i coniugi scelgano di cointestare il proprio conto corrente. Ma cosa succede al conto corrente cointestato nella separazione e come deve essere diviso il denaro in esso depositato? Ecco una guida per scoprire tutto quello che c'è da sapere sul conto corrente cointestato.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 3 gennaio 2019
Chiudere il conto corrente: come fare

Chiudere il conto corrente: come fare

Chiudere il conto corrente è semplice, basta sapere come muoversi. In questa guida puoi trovare le procedure da seguire, le spese eventuali da sostenere e le tempistiche solitamente previste.
pubblicato il 4 luglio 2018
Conto corrente e conto deposito a confronto

Conto corrente e conto deposito a confronto

Spesso si rischia di fare confusione tra conto corrente e conto deposito, ma è bene ricordare che si tratta di due prodotti diversi. Consulta la guida per scoprire caratteristiche e differenze.
pubblicato il 17 agosto 2019
Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank è un servizio via web che ti offre la possibilità di gestire i vari conti e servizi bancari autonomamente. Leggi subito la guida su Facile.it per trovare tutte le informazioni utili e per capire se la tua Banca ha aderito all'inziativa.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968