02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Polizze vita dormienti, fino a 4 milioni secondo l’IVASS

pubblicato da il 31 luglio 2017
Polizze vita dormienti, fino a 4 milioni secondo l’IVASS

A inizio febbraio l’IVASS ha avviato un’indagine che ha coinvolto 53 imprese assicuratrici, allo scopo di verificare l’estensione del fenomeno delle polizze vita dormienti e allo stesso tempo capire come e con che risultato le diverse compagnie si adoperino per rintracciare i beneficiari dopo aver verificato il decesso del cliente assicurato.

Una polizza vita dormiente non è altro che un’assicurazione sulla vita in attesa di prescrizione, perché chi l’ha stipulata è morto senza aver mai informato il beneficiario prescelto del suo diritto a riscuoterla. Può essere dormiente anche una polizza di risparmio, se alla scadenza nessuno si presenta a richiedere quanto gli spetta. Passati 10 anni i diritti sull’assicurazione vita vanno in prescrizione, e le somme che nessuno ha reclamato finiscono nel Fondo Rapporti Dormienti della Consap.

L’indagine dell’IVASS ha portato alla luce un numero impressionante di polizze vita presumibilmente dormienti, ben 4 milioni di contratti per i quali le imprese non possono accertare se l’assicurato è ancora in vita. Per arginare il fenomeno l’IVASS chiede al governo nuove leggi che consentano alle compagnie assicuratrici un facile accesso all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, da consultare almeno una volta all’anno per verificare i casi di decesso dei clienti e adoperarsi per contattare i beneficiari delle polizze stipulate.

Ma cosa si può fare materialmente per scoprire se si è beneficiari di una polizza vita? In un comunicato stampa del 27 giugno l’IVASS suggerisce due strade. La prima è di contattare l’Associazione Nazionale delle Imprese d’Assicurazione. L’ANIA mette a disposizione moduli da compilare e inviare direttamente on line per sapere se il familiare o il coniuge deceduto aveva un’assicurazione vita in Italia e verificare se il proprio nome compare tra i beneficiari. È consigliato a questo scopo, anche all’interno della stessa famiglia, inviare un modulo a nome di ogni potenziale beneficiario. Una seconda possibilità è quella di inoltrare una richiesta scritta all’assicuratore del defunto per chiedere esplicitamente informazioni sull’esistenza di una polizza vita e sui suoi beneficiari. Per altri dubbi è possibile contattare anche il servizio di assistenza al consumatore dell’IVASS.

Polizza vita: proteggi i tuoi cari Preventivo vita »
Vota la news:
Valutazione media: 3,9 su 5 (basata su 7 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Tags: ANIA, IVASS

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni