Conto corrente: perché averne due è vantaggioso

Conto corrente: perché averne due è vantaggioso

Le famiglie italiane stanno sempre più attente al bilancio domestico, grazie al costante monitoraggio del conto corrente si possono controllare tutte le spese in entrata ed in uscita. 

Ma esistono altri modi per tutelarsi?

Andiamo a scoprire su Facile.it i motivi per aprire un secondo conto corrente e quali sono i vantaggi che ne derivano.

I vantaggi di aprire un secondo conto corrente

Sono numerosi e vanno a coprire un ampio ventaglio di attività quotiane della vita di ognuno. Possono essere riassunti schematicamente in questo modo:

  • Se si possiede un conto cointestato è utile averne uno personale o il contrario se si vive in coppia
  • Può essere utile avere un conto per gestire i titoli di credito o altri investimenti
  • Avere più conti separando i risparmi dalle spese correnti aiuta a tenere più facilmente traccia delle uscite e migliora la gestione delle proprie finanze
  • Può essere utile avere un conto su cui depositare i soldi per far fronte a spese fisse e non rischiare di ritrovarsi sprovvisti al momento del pagamento
  • Far sì che un singolo conto non raggiunga i 100.000€ ed evitare le conseguenze della norma sul bail in delle banche
  • Far sì che la giacenza media sul conto non raggiunga i 5.000€ così da non pagare l’imposta di bollo annuale di 34,20€
  • Avere un conto da usare quando si viaggia o quando si acquista online mette al sicuro da frodi e affini
  • Avere due conti con caratteristiche diverse può permettere di fare operazioni diverse in modo più economico
  • Se si perde una carta di credito, si ha già a disposizione quella legata al secondo conto

Non meno importante: alcuni conti prevedono bonus all'ingresso. Sicuramente un'ottima ragione in più per aprirne un secondo.

Riassumendo

Il conto corrente, o C/C, è un importante strumento finanziario fornito dalle banche con cui effettuare diverse operazioni: ricevere lo stipendio o la pensione, gestire i propri risparmi mettendoli al sicuro da eventuali furti, effettuare pagamenti ed eventualmente investimenti.

Per alcuni cittadini è obbligatorio aprire un C/C, in quanto è l’unico modo per ricevere lo stipendio o la pensione, ma in alcuni casi è preferibile averne anche un secondo.

Per esempio, gli imprenditori sono obbligati a disporre di un secondo conto corrente. Infatti, la gestione familiare deve differenziarsi da quella aziendale, sulla quale possono esserci dei controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Le attività professionali, invece, non hanno tale obbligo, tuttavia è preferibile distinguere i conti in modo da poter rispondere prontamente ad eventuali richieste di chiarimento dall’ufficio delle imposte.

In famiglia

Spesso nelle famiglie viene affiancato al conto corrente personale anche uno cointestato, solitamente usato per le spese domestiche e per avere un quadro chiaro delle entrate e delle uscite, tuttavia è bene sapere che i risparmi presenti vengono divisi al 50% fra i due cointestatari.

Per gli investimenti

Un altro motivo per avere un secondo conto corrente è per gestire comodamente i titoli di credito ed eventuali altri investimenti. Inoltre, bisogna considerare che aprire due conti con diverse caratteristiche, può consentire un ventaglio più ampio di operazioni disponibili.

Imposta di bollo e bail-in

I conti correnti prevedono un’imposta di bollo annuale di 34,20€ per giacenze uguali o superiori a €5.000, aprirne un secondo consente di ridurre la giacenza media.

I depositi sono garantiti dal FITD ( Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) fino a 100.000€.

Per chi invece gestisce somme di denaro elevate, disporre di un secondo C/C risulta ancora più importante: è infatti preferibile possedere due conti con 50.000€ ciascuno invece di uno unico con 100.000€, in questo modo si viene esclusi dal cosiddetto bail-in, ossia un prelievo forzoso finalizzato al salvataggio dell’istituto di credito se questo dovesse trovarsi in difficoltà.

Online e in viaggio

Infine, è consigliabile possedere un conto corrente sul quale vengono depositati dei fondi destinati esclusivamente agli acquisti online o da utilizzare mentre si viaggia, in modo da tutelarsi da eventuali truffe.

Offerte Conti Correnti zero spese

Banca:Banca Widiba
Prodotto:Conto Start Widiba
  • Carta di debito
  • Conto Cointestabile
  • Internet banking
  • Mobile banking
Costo annuo Gratuito Canone Zero per 12 mesi
Banca:ING
Prodotto:Conto Corrente Arancio con Modulo Zero Vincoli
  • Carta di credito
  • Carta di debito
  • Carta prepagata
  • Internet banking
Costo annuo Gratuito con accredito dello stipendio/pensione o entrate di almeno 1.000 euro al mese
Banca:BBVA
Prodotto:Conto Corrente
  • Carta di debito
  • Internet banking
Costo annuo Gratuito
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Migliori conti correnti a zero spese

Conti Correnti: trova il più vantaggioso Confronta i CONTI
pubblicato da il 14 giugno 2022

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

News Conti

Guide ai conti

Guide Conti

Banche

Scopri i dettagli, i prodotti e la storia delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure