02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Cosa devi sapere prima di aprire un conto corrente

pubblicato da il 8 novembre 2017
Cosa devi sapere prima di aprire un conto corrente

L’apertura di un nuovo conto corrente è un’operazione più semplice di quanto a volte si creda, ed è sufficiente un po’ di attenzione nella scelta della banca e nel valutare la selezione dei servizi offerti perché tutto vada in porto perfettamente. Ecco quindi una breve guida per risolvere i principali dubbi.

Iniziamo dai capitolo costi, e col dire che la portabilità del conto corrente è per legge gratuita. Nessun costo può essere addebitato al cliente per il trasferimento del conto da una banca a un’altra, e tutto deve avvenire in tempi brevi, massimo 12 giorni. È gratuita anche la surroga del mutuo, perciò il finanziamento per la casa può essere trasferito insieme ai risparmi presso la nuova banca.

La scelta dell’istituto di destinazione può essere motivata da questioni pratiche e di risparmio, e le voci da esaminare all’apertura del conto corrente riguarderanno canone annuo, commissioni per le operazioni di routine, costo di sottoscrizione e di gestione delle carte di pagamento. Per questo step la soluzione più pratica è sfruttare il confronto on line delle singole voci di spesa. Si scoprirà così che esistono conti correnti on line a canone zero, con spese di gestione molto ridotte o azzerate. In base alla personale propensione a entrare in banca a distanza, magari anche da supporto mobile, via tablet e smartphone, si potranno valutare diverse opzioni che sfruttano la tecnologia per offrire un prodotto smart e a basso costo, senza rinunciare ai criteri di sicurezza necessari e a servizi accessori che comprendono anche la possibilità di investire.

Un’altra cosa che può essere interessante confrontare quando si apre un conto corrente è l’insieme di bonus di benvenuto e omaggi offerti ai nuovi clienti, sia in forma di premi che di tassi creditori promozionali collegati a eventuali linee vincolate.

Per il capitolo tassazione va tenuto presente che un’imposta di bollo fissa, di 34,20 euro, è dovuta ogni anno se la giacenza media sul conto supera i 5.000 euro.

Se si ha un ISEE inferiore a 7.500 euro l’anno è bene informarsi rispetto alla possibilità di beneficiare delle significative agevolazioni sui costi concesse alle fasce di reddito deboli.

Migliori Conti Correnti del mese

  • Banca:Hello Bank!
    Prodotto:HELLO! MONEY
    • Internet banking
    • Richiesta fido
    • Apertura on line
    • Bancomat
    • Trading
    • Carta di credito
  • Costo annuo Zero spese
  • Vai
  • Banca:Widiba
    Prodotto:Conto Widiba
    • Internet banking
    • Apertura on line
    • Bancomat
    • Trading
    • Carta di credito
  • Costo annuo Zero spese
  • Vai
  • Banca:CheBanca!
    Prodotto:Conto Corrente Digital
    • Bancomat
    • Apertura on line
    • Carta di credito
    • Internet banking
    • Apertura in filiale
  • Costo annuo Zero spese
  • Vai
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Scegli il miglior conto corrente

Conti Correnti: trova il più vantaggioso Confronto CONTI »

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Banche

Scopri i dettagli, i prodotti e la storia delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai conti

Guide Conti