Serve assistenza?
02 55 55 5

Disdetta canone RAI: ecco come fare

22 mar 2018 | 2 min di lettura | Pubblicato da Flavio S.

pay_tv_news_disdetta_canone_rai_come_fare

Il canone Rai nella bolletta dell’elettricità ha diviso l’Italia, tra i sostenitori di una più equa ripartizione della spesa e coloro che, invece, hanno interpretato la novità come una sorta di pagamento forzato. Come nel passato però, esistono strumenti come la disdetta canone RAI e l’esenzione che consentono di non versare il costo dell’abbonamento agli utenti che non sono tenuti a farlo. Andiamo a scoprire quando e come è possibile avvalersi della disdetta e dell’esenzione.

Pay TV: migliori offerte per TV e streaming
Pay TV: migliori offerte per TV e streaming

La disdetta canone RAI, come si può intuire dalla terminologia utilizzata, avviene quando non sussistono più le condizioni per il pagamento di questa che, a tutti gli effetti, è un’imposta sulla detenzione degli apparecchi radiotelevisivi. Il caso più ricorrente è quello che si verifica con il decesso dell’intestatario della linea elettrica sulla quale viene addebitato il canone televisivo, ma può anche capitare che l’utente scelga di non avvalersi più di apparecchi per la ricezione di radioaudizioni televisive. Non esiste più, invece, la facoltà di optare per il suggellamento dell’apparecchio TV per escludere i canali RAI.

Come si fa la disdetta del canone RAI? Occorre presentare la dichiarazione sostituiva di non detenzione, corrispondente al Quadro A, il cui modello è disponibile sul sito web dell’Agenzia delle Entrate. Esistono delle tempistiche ben precise per la presentazione del documento: la disdetta va presentata entro il 1° luglio dell’anno precedente ed entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento per avere validità sull’intero anno, mentre le richieste inoltrate tra 1° febbraio e il 30 giugno dell’anno di riferimento hanno efficacia solo sul secondo semestre.

Con il modulo di autocertificazione per l’esenzione del canone RAI, invece, l’utente comunica all’Agenzia delle Entrate di non essere tenuto a versare il costo dell’abbonamento per uno dei seguenti motivi: non è in possesso di un apparecchio radiotelevisivo in nessuna delle abitazioni per le quali è intestatario di un’utenza elettrica, oppure ha compiuto i 75 anni di età ed ha un reddito non superiore a 8.000 euro. Rispetto allo scorso anno, il tetto del reddito per gli over 75 si è alzato da 6.713 euro a 8.000 euro, facendo rientrare nei parametri per l’esenzione un numero maggiore di cittadini.

Offerte confrontate

Confronta le tariffe Pay TV, scegli l'offerta migliore e richiedi l'attivazione on line.

Pay TV

Confronta le tariffe

Offerte Pay-tv

Ultime notizie Pay-Tv

pubblicato il 10 maggio 2024
I contenuti in scadenza su Netflix e Prime Video a maggio 2024

I contenuti in scadenza su Netflix e Prime Video a maggio 2024

Ogni mese i cataloghi di streaming si aggiornano, aggiungendo o togliendo contenuti: ecco quali sono i programmi che devi vedere questo mese per non perderteli!
pubblicato il 8 maggio 2024
Le offerte Pay TV Online di maggio 2024

Le offerte Pay TV Online di maggio 2024

Per chi si prepara alla bella stagione e non vuole rinunciare a film, serie TV e show, ecco le offerte Pay TV Online di maggio 2024.
pubblicato il 15 aprile 2024
Le offerte Pay TV Online streaming di aprile 2024

Le offerte Pay TV Online streaming di aprile 2024

Tra i vari vantaggi delle piattaforme di streaming, c’è la possibilità di accedere ai contenuti del catalogo in qualsiasi momento e da un ampio ventaglio di dispositivi connessi. Andiamo a scoprire le offerte Pay TV Online di aprile 2024.
pubblicato il 3 aprile 2024
I contenuti in scadenza su Netflix e Prime Video ad aprile 2024

I contenuti in scadenza su Netflix e Prime Video ad aprile 2024

Anche i cataloghi delle aziende di streaming possono cambiare: scopri i film e le Serie TV che scadono su Netflix e Prime Video ad aprile 2024.

Guide alle Pay TV

pubblicato il 8 settembre 2021
Europa League: dove vedere le partite in diretta

Europa League: dove vedere le partite in diretta

L'Europa League è la seconda competizione europea per club e ha vissuto una notevole trasformazione nel corso dell'ultimo anno. Infatti, la Uefa ha scelto di introdurre una nuova formula a 32 squadre.
pubblicato il 8 settembre 2021
Conference League: dove vedere le partite in diretta

Conference League: dove vedere le partite in diretta

La Conference League è la nuova competizione europea per club che, come importanza, viene dopo la Champions League e l'Europa League. Diverse piattaforme trasmettono le sue partite a costi contenuti.
pubblicato il 8 settembre 2021
Champions League: dove vedere le partite in diretta

Champions League: dove vedere le partite in diretta

Le partite di Champions League 2021-22 sono state protagoniste di una sfida interessante per quanto riguarda i diritti televisivi. Scoprire dove vederle può risultare importante per ogni appassionato.
pubblicato il 4 settembre 2021
Serie B: dove vedere le partite del campionato di calcio in diretta

Serie B: dove vedere le partite del campionato di calcio in diretta

È da poco cominciato il nuovo campionato di calcio e se vi interessa guardare le partite della serie B e non perdervi nemmeno un appuntamento, vi sono diverse piattaforme di streaming che le trasmettono in diretta. Per guardare la serie B, potete scegliere tra diverse piattaforme, vediamo insieme quali sono i costi per l'abbonamento e quali sono le gare trasmesse.

Operatori Pay TV

Scopri le informazioni societarie degli operatori Pay TV, con le offerte disponibili.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968