Serve assistenza?
02 55 55 35 35

Danni da maltempo: quando scatta l'obbligo di copertura assicurativa per le imprese

8 feb 2024 | 2 min di lettura

Adobe_Stock_165278903_1

Negli ultimi anni, l'Italia ha dovuto affrontare un numero sempre crescente di eventi atmosferici estremi a causa del mutamento climatico. Frane, alluvioni, sismi, inondazioni ed esondazioni hanno causato danni significativi a persone e beni, mettendo in luce la necessità di adottare misure preventive. In risposta a queste emergenze, il legislatore ha recentemente reso obbligatoria la copertura dei danni da maltempo per tutte le imprese italiane e quelle estere con stabile organizzazione nel paese.

Scopri di più su Facile.it Partner!

Scopri come funziona Facile.it Partner

Obbligo di legge per la copertura dei danni da maltempo

A fine 2024, entrerà in vigore una nuova normativa che impone alle imprese italiane di coprire i danni causati da eventi atmosferici estremi come sismi, alluvioni, frane, inondazioni ed esondazioni. Questo obbligo si estende anche alle imprese estere con stabile organizzazione in Italia. La legge conferisce al Ministero dell'Economia e delle Finanze e al Ministero delle Imprese e del Made in Italy il potere di stabilire modalità attuative e operative, inclusa l'individuazione degli eventi calamitosi e catastrofali.

Impatto sull'industria assicurativa

L'obbligo di copertura assicurativa per i danni da maltempo avrà ripercussioni significative per le compagnie assicurative. Saranno costrette a rivedere i loro modelli di valutazione del rischio al fine di adattarsi alle nuove disposizioni normative. Questo implicherà un impegno notevole per le compagnie, che dovranno valutare attentamente gli scenari di rischio e i relativi premi assicurativi. Allo stesso tempo, l'obbligo di assicurazione offre anche opportunità di sviluppo per l'industria assicurativa, poiché si prevede un aumento della domanda di polizze da parte delle imprese.

Attuale mancanza di copertura assicurativa per le imprese

I dati forniti dall'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici (ANIA) evidenziano una carenza di copertura assicurativa per le imprese italiane. In particolare, le microimprese fino a nove dipendenti presentano una percentuale molto bassa di polizze assicurative contro terremoti e alluvioni. Solo il 5,6% di queste aziende ha stipulato una polizza di copertura per terremoti e solo il 2% per alluvioni. Anche per le imprese di dimensioni leggermente superiori, la copertura assicurativa è limitata. Solo il 22,8% delle imprese da 10 a 49 dipendenti è assicurato contro terremoti e il 19,7% contro alluvioni.

Distribuzione geografica dell'esposizione al rischio

Un'analisi geografica rivela che alcune macroaree dell'Italia sono particolarmente esposte al rischio di danni da maltempo. Il Nord-Ovest, con regioni come la Valle d'Aosta, la Liguria, la Lombardia e il Piemonte, presenta una forte densità industriale e rappresenta la macroarea più colpita. Il Nord-Est, il Centro, il Sud e le Isole subiscono anch'essi un'importante esposizione al rischio.

News per Consulenti assicurativi

pubblicato il 6 febbraio 2024
Auto e maltempo: 4,6 milioni di italiani hanno subito danni

Auto e maltempo: 4,6 milioni di italiani hanno subito danni

Il fenomeno del maltempo in Italia ha causato danni significativi alle auto di milioni di italiani, 4,6 milioni per la precisione. Ma quasi la metà non aveva una polizza assicurativa dedicata a questo imprevisto.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968