02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Gancio traino

Alcune automobili possiedono già a bordo un gancio di traino. Si tratta di un piccolo accessorio grazie al quale è possibile spostare carichi e rimorchi di dimensioni abbastanza consistenti, con l'ausilio di un sistema frenante aggiuntivo. Se presente, è necessario dichiararlo sulla propria polizza auto.

Dai carrelli al traino delle roulotte, il gancio traino serve per numerose evenienze. Il suo utilizzo viene determinato da una serie di normative, relative anche alla sua registrazione sul libretto di circolazione. Il dispositivo metallico può essere acquistato sia nuovo sia usato, nelle variabili sempre visibili o estraibili all'occorrenza.

Il gancio deve essere omologato, oltre che adatto al proprio modello di auto. Va comprato in un apposito kit formato da tutto ciò che serve per portare a termine il montaggio, dalle viti alla centralina, dall'impianto elettrico alle piastre. Per utilizzare un gancio di traino seguendo tutti gli standard, bisogna essere in possesso di un apposito tagliando adesivo che lo omologhi. Quindi, dopo un collaudo, è possibile circolare in tutta tranquillità con un pezzo che rispetti ogni norma.

Il Codice della Strada determina una serie di regole essenziali per una corretta installazione del gancio traino. Dopo un primo collaudo presso la Motorizzazione Civile, le modifiche vanno registrate e aggiunte alla carta di circolazione. Quindi, vanno presentati alcuni documenti come il modello TT2119, la dichiarazione di montaggio, la carta di circolazione e una serie di versamenti.

Dopo questa procedura, l'installazione può essere condotta in porto senza problemi, qualsiasi sia l'alimentazione della vettura. Per effettuarla, bisogna pagare una somma di denaro compresa tra i 100 e i 150 euro, alla quale bisogna aggiungere le spese relative all'installazione, tra cui il timbro. L’installazione del gancio traino segue alcune regole dettate dal Codice della Strada il quale prevede un lavoro svolto esclusivamente da personale tecnico specializzato munito di un kit documentale completo.

I rimorchi collegati al veicolo tramite gancio di traino sono soggetti a revisione e assicurazione come il resto del veicolo stesso, infatti quando un rimorchio è attaccato al veicolo, sarà proprio l'assicurazione auto a coprire il rischio dinamico, ovvero gli eventuali danni causati durante la circolazione del rimorchio.

Vota la voce del glossario:
Valutazione media: 4,6 su 5 (basata su 15 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 25/11/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Voci correlate