Serve assistenza?
02 55 55 5

Equitalia: proroga scadenza di rottamazione delle cartelle

22 mar 2017 | 2 min di lettura | Pubblicato da Raffaele D.

news_news_equitalia_proroga_della_rottamazione_delle_cartelle

Buone notizie per coloro che hanno uno o più conti in sospeso con Equitalia: la proroga della scadenza della rottamazione delle cartelle, recentemente messa in discussione, è stata finalmente approvata dalla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, ed è ora attesa in Senato per la definitiva conversione che dovrà avvenire entro il 9 aprile 2017. La proroga è stata inserita sotto forma di emendamento nel cosiddetto Decreto Legge Terremoto (Dl 8/2017).

Con l'approvazione del decreto, il termine per presentare l'istanza di adesione alla rottamazione delle cartelle esattoriali slitta dalla data inizialmente prevista del 31 marzo 2017 a quella del 21 aprile, sempre dello stesso anno. Parallelamente Equitalia avrà tempo fino al successivo 15 giugno per rispondere ai contribuenti con l'indicazione degli importi dovuti, che si dovranno poi versare in un'unica soluzione o ripartiti in un massimo di 5 rate. Lo slittamento del termine porterà un duplice vantaggio: i contribuenti potranno consegnare la domanda beneficiando di circa tre settimane aggiuntive, e allo stesso tempo il carico di lavoro degli uffici di Equitalia verrà notevolmente alleggerito, con la possibilità di garantire un servizio di maggior qualità.

Il medesimo decreto ha previsto inoltre che le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia potranno godere di agevolazioni più lunghe: nel loro caso, infatti, la proroga della scadenza della rottamazione delle cartelle di Equitalia viene spostata di un anno, insieme allo slittamento degli altri termini fiscali, mentre il numero massimo di rate non sarà 5 ma 48. Un altro emendamento ha pure ampliato il numero dei comuni interessati, includendone alcuni che in un primo momento erano stati esclusi.

Un'ultima novità riguarda la possibile soluzione, per numerosissime piccole e medie imprese, del problema del rilascio del DURC (il Documento Unico di Regolarità Contributiva, che non è altro che l'attestazione dell'assolvimento, da parte dell'impresa, degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di Inps, Inail e Cassa edile) per chi aderisce alla rottamazione delle cartelle: le PMI che presenteranno domanda di rottamazione a Equitalia dovrebbero infatti beneficiare di un iter semplificato per l'acquisizione del documento. Ma su quest'ultimo punto sono necessari ulteriori approfondimenti.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968