02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione sanitaria spese dentistiche: una polizza utile

pubblicato da il 3 febbraio 2017
Assicurazione sanitaria spese dentistiche: una polizza utile

Fra i tanti buoni motivi che ci sono per sottoscrivere una qualsiasi assicurazione sanitaria, quello di tutelarsi dalle onerosissime spese dentistiche è uno dei più convincenti, visto che le cure per i denti sono tra i costi che incidono maggiormente sul bilancio familiare. Tanto che secondo numerosi rapporti, sia dell'Istat che di alcune associazioni del settore, un numero sempre più crescente di persone si vede costretto a rinunciare alle cure dentistiche per ragioni di natura economica.

C'è però una buona soluzione al problema ed è appunto quella di stipulare una polizza dentale che copra le spese sostenute per curarsi. In Italia quasi tutte le compagnie assicurative propongono assicurazioni sanitarie specifiche per le cure odontoiatriche, che spesso comprendono anche la semplice visita di controllo e la pulizia di routine e sono facoltativamente estendibili all'intero nucleo familiare.

Solitamente le polizze per i denti funzionano in questa maniera: come dicevamo, questi contratti prevedono, a seguito della corresponsione di un premio annuale o mensile, la possibilità di ottenere un rimborso, totale o parziale, delle spese dentistiche. Di solito il rimborso totale riguarda le cosiddette cure ordinarie (pulizia dei denti, rimozione del tartaro, radiografie di controllo, canalizzazione delle radici, piccole otturazioni, ecc.), mentre per gli interventi particolarmente complessi e costosi (implantologia, apposizione di capsule o di protesi ortodontiche, ecc.) esistono dei limiti di copertura.

Le assicurazioni sanitarie dentistiche contemplano quasi sempre una franchigia, ovvero una quota di costo interamente a carico dell’assicurato, e un importo massimo rimborsabile nell'arco di un anno solare, il cui limite può variare anche da 1000 a 2000 euro a seconda del tipo di polizza o dell'offerta. Il rimborso è subordinato al benestare della compagnia assicurativa e di solito viene liquidato in un arco temporale compreso tra 6 e 18 mesi. Attenzione, infine, alle clausole contrattuali: le polizze possono contenere vincoli che riguardano sia la scelta del dentista (alcune compagnie potrebbero imporre di effettuare le cure presso un dentista convenzionato) e sia la tipologia del trattamento ortodontico. Non è rara, infatti, la presenza nel contratto della clausola denominata “trattamento alternativo meno costoso”, che subordina l'ottenimento del rimborso alla scelta della cura meno onerosa, ammesso ovviamente che la patologia dentaria permetta di scegliere tra più opzioni.

Polizze salute: scegli la migliore Confronta le offerte »
Vota la news:
Valutazione media: 4,4 su 5 (basata su 11 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni