02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Ricarica mobile auto elettriche: a che punto è l’Italia?

Ricarica mobile auto elettriche: a che punto è l’Italia?

Il Governo italiano vuole raggiungere la quota di 6 milioni di auto elettriche nel 2030, mentre l’UE vuole vietare la vendita di auto con motore termico dal 2035.

Obiettivi molto ambiziosi che passano dalla capacità di ampliare la rete di ricarica, oggi insufficiente per soddisfare le esigenze di milioni di veicoli a batteria. La soluzione per garantire la sostenibilità delle auto elettriche sarà la ricarica mobile?

Il passaggio dall’auto tradizionale all’auto elettrica è una sfida enorme

Se n’è discusso a un evento in streaming a cura del Politecnico di Milano a cui ha partecipato anche il viceministro allo Sviluppo Economico, Gilberto Pichetto, che nel ricordare l’importanza del settore dell’automotive per il nostro Paese (20% del PIL e 1 milione e 250 mila lavoratori coinvolti) ha dichiarato che "il passaggio dall’auto tradizionale a quella elettrica rappresenta una sfida enorme per l’Italia", e che l’auspicio è quello di "accompagnare anche qualitativamente oltre che socialmente la trasformazione dal motore duotermico all’elettrico".

Ricarica mobile auto elettriche: valida alternativa alle colonnine fisse

Tuttavia dallo studio del Politecnico presentato durante l’evento, è emerso come lo Stato italiano stia puntando ancora molto poco sulle soluzioni di ricarica mobile per le auto elettriche, preferendo invece le infrastrutture di ricarica fisse, a cui sono per il momento destinati i maggiori incentivi. Eppure i punti di ricarica mobile potrebbero rappresentare una valida soluzione complementare alle colonnine fisse, permettendo di non gravare sulla rete locale nei momenti di picco dell’erogazione di energia. Un problema al momento poco sentito, ma che diventerà primario con la crescente diffusione delle auto elettriche.

Come funziona la ricarica mobile delle auto elettriche

A differenza di quella fissa, la ricarica mobile delle auto elettriche può essere eseguita ovunque tramite l’intervento di un e-Van munito di colonnina di ricarica fast charge. In pratica l’utente non deve preoccuparsi di trovare un punto di ricarica nelle vicinanze, ma gli basta contattare l’operatore per riceverlo a domicilio. Attualmente in Italia il servizio viene effettuato dalla startup E-GAP con e-Van disponibili a Roma e Milano, ma in attesa di sbarcare anche in altre città.

Ricariche mobili per riequilibrare la dislocazione delle stazioni pubbliche

Inoltre incentivare la ricarica mobile potrebbe essere un buon modo per riequilibrare il sistema di stazioni pubbliche di ricarica elettrica presente in Italia, prevalentemente dislocato nelle regioni del nord (il 57%, ben più della metà) e solo per il 23% al centro e il 20% nel sud e isole.

Hai mai pensato al noleggio? Vedi le OFFERTE
pubblicato da il 25 agosto 2021

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

  • Conviene noleggiare o acquistare un'auto?

    Conviene noleggiare o acquistare un'auto?

    Acquisto o noleggio auto? Si tratta di un dilemma...

  • Quanto costa mantenere un'auto annualmente

    Quanto costa mantenere un'auto annualmente

    Mantenere un'auto non è facile e bisogna saper...

  • A chi conviene noleggiare un'auto a lungo termine

    A chi conviene noleggiare un'auto a lungo termine

    Il noleggio di un'auto a lungo termine viene...

  • Come acquistare una macchina usata ex noleggio

    Come acquistare una macchina usata ex noleggio

    Acquistare una vettura usata ex noleggio può...

Guide noleggio a lungo termine

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi