Serve assistenza?
02 55 55 1600

Euro 7: Italia e altri Paesi UE contro il nuovo standard di emissioni

14 giu 2023 | 2 min di lettura | Pubblicato da Raffaele D.

noleggio lungo termine news no alla norma europea sull euro 7

Non sarà facile per l’UE introdurre il nuovo standard di emissioni Euro 7: otto Stati membri, tra cui Italia e Francia, hanno inviato un documento alla Commissione europea in cui chiedono di modificare il nuovo regolamento, ritenendolo irrealistico.

Le norme Euro 7, si legge nel documento "rischiano di avere effetti negativi sugli investimenti nel settore, già impegnato nella transizione verso l'elettrico".

Scopri tutti i dettagli su Facile.it, leader nel confronto di offerte auto a noleggio lungo termine.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Che cos’è lo standard Euro 7

Euro 7 è l’ultimo aggiornamento degli standard europei sulle emissioni inquinanti che si applicano ai veicoli stradali nuovi venduti nell’Unione Europea.

Questi standard contengono una serie di limitazioni imposte alle emissioni dei veicoli che devono essere obbligatoriamente rispettate per ottenere l’omologazione e, di conseguenza, l’autorizzazione alla vendita.

Rispetto all’attuale Euro 6, le norme Euro 7 prevedono le stesse regole per tutti i veicoli a motore, ovvero automobili, furgoni, autobus e autocarri, indipendentemente dal tipo di alimentazione. Inoltre riguardano non solo i motori ma pure componenti quali freni e pneumatici, e quindi interessano anche le auto 100% elettriche.

Il cronoprogramma prevede l’applicazione dello standard Euro 7 dal 1° luglio 2025 per i veicoli leggeri (auto e furgoni) di nuovo omologazione e dal 1° luglio 2027 per i mezzi pesanti.

Perché l’Italia e gli altri Paesi si oppongono all’Euro 7

Nel documento inviato alla Commissione europea, Italia, Bulgaria, Francia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia e Ungheria spiegano che l’opposizione al nuovo standard Euro 7 dipende da motivi ben precisi:

  • i costi di progettazione e sviluppo dei nuovi motori rischiano di essere troppo alti, visto che avranno una vita di mercato relativamente breve (considerando il bando dal 2035 delle vetture endotermiche);
  • di conseguenza, i maggiori costi di progettazione si trasformeranno in rincari per gli acquirenti finali, in media di circa 2.000 euro a veicolo;
  • alcune ricerche stimano che le norme Euro 7, rispetto all’Euro 6, consentiranno di abbattere appena il +4% di emissioni per le auto e il +2% per i camion, un risultato modesto a fronte di costi ingenti;
  • la necessità di adeguarsi alle nuove norme sulle emissioni di gas di scarico potrebbe costringere il settore a tagliare gli investimenti sull’elettrico.

Italia e altri Paesi UE contro l’Euro 7: cosa può succedere

L’introduzione dello standard Euro 7 non è ancora definitiva perché deve prima completarsi l’iter legislativo con l’approvazione dell’Europarlamento, del Consiglio e poi del cosiddetto Trilogo.

Attualmente gli otto Paesi 'ribelli' hanno il coltello dalla parte del manico perché rappresentano il 49% della popolazione europea, mentre il sì del Consiglio UE richiede l’assenso del 65% (oltre al 55% dei Paesi). Saranno dunque necessarie delle trattative per giungere a una posizione condivisa.

205€
165€
al mese IVA inc.
30.000 km inclusi
Mild Hybrid
Manuale
100.000 km inclusi
Mild Hybrid
Manuale
100.000 km inclusi
Mild Hybrid
Manuale
30.000 km inclusi
Benzina
Manuale
30.000 km inclusi
Mild Hybrid
Automatico
50.000 km inclusi
Diesel
Manuale
100.000 km inclusi
Full Hybrid
Automatico
50.000 km inclusi
Full Hybrid
Automatico
100.000 km inclusi
Benzina
Manuale
30.000 km inclusi
Metano
Manuale

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

pubblicato il 3 gennaio 2024
Patente Elettronica: Tutte le novità a Gennaio 2024

Patente Elettronica: Tutte le novità a Gennaio 2024

Nel corso del 2024 arriverà finalmente la patente digitale, un altro passo avanti nella direzione di rendere la vita di ogni italiano più semplice e comoda. Leggi tutte le novità su Facile.it!
pubblicato il 4 dicembre 2023
Leasing auto usate: come funziona?

Leasing auto usate: come funziona?

Il leasing auto usate sta emergendo come valida alternativa all’acquisto diretto e alla locazione per veicoli nuovi. Ma come funziona e qual'è la sua convenienza? Facciamo chiarezza su questo servizio.
pubblicato il 1 dicembre 2023
Cosa succede se voglio recedere anticipatamente dal contratto di noleggio?

Cosa succede se voglio recedere anticipatamente dal contratto di noleggio?

La rescissione anticipata dal contratto di noleggio auto che cosa comporta? Vengono addebitate delle spese e scattano eventuali penali? Scopriamolo insieme.
pubblicato il 1 dicembre 2023
Leasing auto per privati: come funziona?

Leasing auto per privati: come funziona?

Il leasing auto è stato messo a disposizione dei privati relativamente da poco: quali sono le sue caratteristiche e conviene davvero per chi non ha la partita IVA? Vediamone insieme le caratteristiche.
pubblicato il 10 novembre 2023
Come funziona il noleggio lungo termine per agenti di commercio

Come funziona il noleggio lungo termine per agenti di commercio

Il Noleggio Lungo Termine per agenti di commercio è una soluzione di successo per chi svolge questa professione. Vantaggi fiscali, migliore gestione dei costi e soluzioni personalizzabili, i principali punti di forza.
pubblicato il 10 novembre 2023
Noleggio a lungo termine per NCC: come funziona?

Noleggio a lungo termine per NCC: come funziona?

Noleggio Lungo Termine per NCC: una formula ammessa per avere un veicolo nuovo, configurato secondo le esigenze dell'autista e con tanti vantaggi dal punto di vista gestionale, amministrativo e funzionale.
pubblicato il 10 novembre 2023
Noleggio lungo termine per tassisti: tutte le informazioni utili

Noleggio lungo termine per tassisti: tutte le informazioni utili

Il Noleggio Lungo Termine per tassisti genera molti vantaggi per la categoria e consente loro di viaggiare con auto più moderne, confortevoli, sicure ed eco-sostenibili, con una miglior gestione dei costi.
pubblicato il 13 ottobre 2023
 Carta carburante: tutto quello che c’è da sapere

Carta carburante: tutto quello che c’è da sapere

Le carte carburante, conosciute anche come carte di rifornimento o carte carburante aziendali, rappresentano uno strumento essenziale per molte aziende e organizzazioni che gestiscono una flotta di veicoli o che necessitano di monitorare e controllare i costi legati al carburante.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968