02 55 55 1 Lun-Sab 9.00-21.00

Immatricolazioni auto ai minimi storici ad Aprile 2020

Immatricolazioni auto ai minimi storici ad Aprile 2020

Il lockdown dell'emergenza Coronavirus ha avuto gravi ripercussioni sul settore Automotive e sulle concessionarie, facendo registrare un fortissimo calo delle immatricolazioni.

La situazione peggiore si è verificata in Italia dove già dal mese di Marzo è stato segnalato un calo dell’85 per cento, mentre in Aprile la perdita è stata di ben oltre il 90 per cento rispetto all’anno precedente.

Le immatricolazioni del noleggio auto a lungo termine ad Aprile sono arrivate ai minimi storici, con sole 130 auto targate, e una percentuale del 94,81 in meno rispetto allo stesso mese del 2019, mentre quelle del noleggio a breve termine si sono addirittura azzerate.

In previsione di una stagione turistica negativa infatti, il settore relativo al noleggio a breve termine ha bloccato il rinnovo del parco, con soltanto 104 auto immatricolare, e un calo del 99,65 per cento in rapporto all’anno precedente. Alquanto insignificante anche il numero delle auto-immatricolazioni di costruttori e concessionari, ovvero le targhe di demo e Km zero, con percentuali di oltre il 97 per cento inferiori rispetto al precedente anno.

Secondo le previsioni di Dataforce, con gli attuali incentivi, a fine 2020 si avrebbe un calo del 44 per cento, con 1.070.000 auto immatricolate. Per quanto riguarda le vendite, i privati avrebbero un calo sulla quota di mercato inferiore al punto percentuale, con un 56 per cento. Le aziende che adoperano la formula dell’acquisto diretto si manterrebbero allo stesso livello del 2019, mentre crollerebbe il noleggio a breve termine, aumentando quello a lungo termine di circa 6 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Le auto-immatricolazioni infine, non subirebbero variazioni.

Un aumento degli incentivi fino ai 95 g/Km, porterebbe invece ad un incremento delle immatricolazioni fino a quasi 1,2 milioni, non sufficienti tuttavia a salvare le sorti dei bilanci. L’unico modo per risollevare il mercato, secondo l’analisi di Dataforce, sarebbe quello di estendere gli incentivi fino alla fascia di emissione CO2, arrivando ai 125 g/Km. Un’altra soluzione sarebbe invece quella di portare i bonus fino a 160 g/Km, che porterebbe il mercato a chiudere con circa 1,8 milioni d’immatricolazioni, ipotesi però difficilmente realizzabile.

Hai mai pensato al noleggio? Vedi le OFFERTE »
Vota la news:
Valutazione media: 3,3 su 5 (basata su 5 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 26/05/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

pubblicato da il 13 maggio 2020

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide noleggio a lungo termine