02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Disdetta Intred: come disdire il contratto internet casa

Confronta Intred con gli altri operatori del mercato!

Vai al CONFRONTO
Intred

La compagnia telefonica Intred ha predisposto diverse offerte rivolte alla clientela privata allo scopo di permettere la navigazione veloce in rete. L'utilizzo delle più moderne tecnologie come fibra e Adsl garantisce ai consumatori di ottenere prestazioni elevate e segnale stabile.

L'azienda ha messo a punto tariffe commerciali calibrate sulle differenti esigenze dei clienti, tenendo conto delle zone di residenza e delle abitudini di consumo. I prezzi risultano essere particolarmente vantaggiosi e sono pensati anche per abbinare internet alla voce con una linea telefonica VoIP dalle performance eccellenti per le comunicazioni di tutta la famiglia.

Ci si può trovare nella condizione di voler disdettare il servizio, ma per poterlo fare è bene conoscere le regole e soprattutto l'esistenza di eventuali vincoli contrattuali. Al momento dell'accettazione è opportuno leggere con attenzione tutte le clausole. Buona parte delle offerte vengono concesse in promozione, ovvero con tariffe scontate legate all'obbligo di mantenimento della linea per almeno 12 mesi. Qualora si receda anticipatamente, si deve corrispondere la differenza tra il prezzo pagato e il costo reale per ogni mensilità residua. Inoltre, Intred applica una spesa per il recesso anche oltre tale periodo. L'ammontare dipende dal contratto sottoscritto, quindi è variabile e consultabile nei fogli informativi della specifica offerta accettata.

Meglio essere consapevoli circa i costi da sostenere. Va ricordato, a tal proposito, che per poter procedere con la chiusura del rapporto ed effettuare il passaggio ad altro operatore, è essenziale essere in regola con il pagamento delle fatture emesse dalla compagnia fino al momento dell'inoltro della richiesta. I contratti stipulati dall'azienda hanno una durata minima di 12 mesi, quindi qualsiasi interruzione che avvenga prima del superamento di tale periodo comporta l'addebito di penali, che differiscono in base all'offerta scelta.

Per spedire la disdetta, visto che è obbligatorio darne comunicazione scritta alla compagnia, si devono usare i canali indicati dall'azienda. Si può trasmettere l'istanza attraverso la posta raccomandata A/R indirizzata a Intred S.p.A. - Via Pietro Tamburini 1 - 25136 Brescia. In alternativa, si ha modo di effettuare l'invio tramite posta elettronica certificata scrivendo a amministrazione@pec.intred.it.

Disdetta Intred: come passare ad altro operatore

I consumatori che intendono passare a un operatore differente, possono farlo presentando la disdetta del servizio. Tale compito non può essere affidato alla nuova compagnia. Vanno seguite scrupolosamente le regole contenute nelle Condizioni Generali di Contratto e nell'articolato riferito alla proposta commerciale accettata.

Il trasferimento della linea non comporta alcun problema, basta mettersi in contatto con altre aziende e individuare l'offerta più adatta alle proprie esigenze e sottoscrivere il contratto, sapendo che il cambio gestore per Intred richiede un preavviso di 30 giorni. Per questa ragione si deve trasmettere l'istanza di recesso con congruo anticipo e possibilmente al di fuori dei periodi di vincolo, ovvero dopo almeno un anno a partire dall'attivazione della linea, in base a quanto indicato nell'offerta scelta. La tempistica vale per tutti i contratti ed è conforme alla legge in vigore.

In tutti i casi, bisogna saldare le eventuali fatture non pagate e prepararsi a versare la penale per il recesso e eventuali altri costi relativi alle condizioni contrattuali. Si tratta soprattutto di tariffe legate al mancato rispetto dei termini temporali.

Tale aspetto riguarda soprattutto gli sconti applicati sulla tariffa piena, la differenza va corrisposta per i mesi residui. La cifra viene determinata dalla proposta firmata, quindi tutti gli importi sono presenti nei fogli della trasparenza tariffaria presenti sul sito internet ufficiale della compagnia.

Gli apparati ricevuti in comodato d'uso, come il modem e gli eventuali booster per una migliore diffusione del segnale nell'abitazione, vanno restituiti all'azienda in occasione della cessazione della linea. Qualora siano stati acquistati alcuni accessori a rate, con la chiusura del rapporto, è necessario saldare le rate mancanti. Vengono sommate e inserite nell'ultima bolletta, che include la parte di abbonamento goduta nei giorni o nelle settimane prima della cessazione, a partire dall'ultimo periodo di fatturazione, il compenso di eventuali sconti legati all'offerta non applicabili per la disdetta anticipata.

La spedizione dei prodotti deve avvenire entro 15 giorni dalla disattivazione della linea all'indirizzo indicato sul contratto, in caso di inadempienza da parte del cliente, si applica un'ulteriore penale determinata in base agli articoli ordinati e all'offerta accettata. Meglio adoperarsi con il nuovo operatore per far coincidere i tempi di attivazione della nuova linea con quella vecchia, ovvero di completare il passaggio nella stessa giornata per non rimanere senza servizio e avere successivamente il tempo per spedire il modem a Intred.

Come effettuare il subentro

Se si presenta la necessità di variare l'intestatario del contratto in essere, va seguita una procedura specifica che consente di modificare il nome del titolare del contratto ma non l'offerta e neppure i servizi collegati.

La richiesta per il cambio della titolarità della linea comporta la compilazione di un apposito modulo, presente sul sito internet della compagnia telefonica, da trasmettere agli uffici competenti, ovvero agli stessi recapiti utilizzati per la presentazione della disdetta: raccomandata A/R a Intred S.p.A. - Via Pietro Tamburini 1 - 25136 Brescia oppure messaggio PEC a amministrazione@pec.intred.it.

Il documento serve ad attestare il benestare dell'intestatario al subentro di un'altra persona. Se si tratta di un passaggio conseguente al decesso del titolare della linea, si deve allegare il relativo certificato. In tutti i casi, servono le copie dei documenti di identità del vecchio e del nuovo cliente.

La compilazione va fatta riempiendo correttamente tutti i campi, aggiungendo anche il codice di migrazione. Il passaggio prevede alcuni costi variabili in base alla casistica, da verificare direttamente con l'operatore contattando il call center al numero 1949. Gli incaricati forniscono tutte le informazioni.

ADSL: confronta le tariffe Verifica copertura

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le migliori offerte ADSL, scegliere l'offerta più conveniente e richiedere 'attivazione on line.

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure