02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Disdetta MyWic: come disdire il contratto internet casa

Confronta My Wic con gli altri operatori del mercato!

Vai al CONFRONTO
My wic

MyWic è la compagnia telefonica piemontese nata con l'intento di portare la connessione internet ad alta velocità sul territorio, raggiungendo capillarmente le diverse zone regionali non servite da Adsl. Mette a disposizione della clientela varie tecnologie per rispondere alle più diverse esigenze, abbinando internet alla telefonia attraverso VoIP.

Le tariffe proposte dall'azienda sono contenute e calibrate sulle specificità delle famiglie che necessitano di navigare in rete mantenendo il segnale stabile e caricando o scaricando dati con rapidità. I prezzi tengono quindi conto delle abitudini di consumo oltre che dell'area geografica di residenza.

Al momento dell'accettazione della proposta commerciale, è bene fare molta attenzione alle condizioni praticate e soprattutto agli eventuali vincoli esistenti, come ad esempio il mantenimento dell'offerta per un certo periodo di tempo oppure la presenza di penali. In base al contratto firmato variano i dettagli, ma in generale la durata prevista è di 24 mesi. MyWic applica una penale in caso di disdetta, ma se il recesso avviene prima dei due anni indicati per l'obbligo contrattuale, tale penale viene raddoppiata nell'importo.

L'interruzione anticipata del contratto comporta anche la restituzione degli sconti ottenuti sulle tariffe piene, quindi si deve versare la differenza tra il prezzo da listino e la somma effettivamente pagata nei mesi di utilizzo. L'articolato contrattuale siglato contiene tutte le clausole, quindi prima di procedere con la disdetta, è bene verificare la situazione per decidere consapevolmente e conoscere le spese da sostenere.

Va ricordato che il recesso è comunque possibile, a patto che ci si trovi in regola con il pagamento delle fatture, altrimenti non è possibile chiudere il rapporto e neppure passare ad altro operatore. L'applicazione delle penali dipende esclusivamente dalle condizioni dell'offerta, ma sul sito internet della compagnia sono presenti i fogli relativi alla trasparenza tariffaria che riportano i vari costi.

L'invio della disdetta deve necessariamente seguire la procedura indicata dall'azienda. L'operatore telefonico richiede di manifestare la volontà a chiudere il contratto per iscritto, spedendo una lettera raccomandata A/R indirizzata a Hal Service S.p.A. - Regione Torame 16 - 13011 Borgosesia (VC) oppure trasmettendo un messaggio di posta elettronica certificata a info@pec.halservice.it. Hal Service è la proprietaria di MyWic. Serve un preavviso di 30 giorni per il recesso.

Disdetta MyWic: come passare ad altro operatore

La clientela di MyWic intenzionata a passare a un altro operatore telefonico, deve provvedere a presentare la disdetta del servizio. Non vi è la possibilità di affidare il compito alla nuova compagnia e bisogna comunque seguire le regole contenute nelle Condizioni Generali di Contratto e nell'articolato dell'offerta sottoscritta.

Si può effettuare il trasferimento a un'azienda differente quando si vuole, ovviamente sostenendo i costi delle penali. In questo caso, però, bisogna contattare i vari vettori per conoscere le offerte, selezionare quella più adatta alle proprie esigenze e sottoscrivere il contratto sapendo che il cambio avviene in 30 giorni, come riportato dalle condizioni contrattuali relative alle disdette.

La trasmissione dell'istanza di recesso dal contratto deve avvenire con congruo anticipo e possibilmente al di fuori dei periodi di vincolo, ovvero dopo due anni dall'attivazione della linea, come previsto dalle regole di MyWic.

Prima di iniziare il procedimento bisogna assicurarsi che tutte le bollette siano state pagate regolarmente, quindi si deve fare un calcolo dei costi da sostenere per la chiusura del contratto in essere in base ai vincoli temporali e alle altre clausole presenti nelle condizioni dell'offerta accettata. Tutte le somme da versare per estinguere il rapporto verranno incluse nell'ultima fattura, da saldare in un'unica soluzione.

Con la disdetta si restituiscono tutti gli apparecchi ricevuti in comodato d'uso come, ad esempio, il modem e gli eventuali booster per una migliore diffusione del segnale nell'abitazione. Per quanto riguarda eventuali accessori acquistati a rate, si deve saldare la somma restante in un'unica soluzione, da aggiungere all'importo della bolletta di chiusura, insieme alla parte di abbonamento goduta nei giorni o nelle settimane prima della cessazione, a partire dall'ultimo periodo di fatturazione, il compenso di eventuali sconti legati all'offerta non applicabili per la disdetta anticipata.

Il ritorno degli apparati in dotazione deve avvenire entro 15 giorni dalla disattivazione della linea all'indirizzo indicato sul contratto. In caso di inadempienza si applica un'ulteriore penale, dall'importo variabile in base alla proposta commerciale e ai prodotti. Risulta utile far coincidere i tempi di attivazione della nuova linea con la disattivazione di quella vecchia, al fine di completare il passaggio nella stessa giornata per non rimanere senza servizio e avere il tempo di spedire il modem.

Come effettuare il subentro

Coloro che desiderano cambiare l'intestatario del contratto in essere, quindi effettuare un subentro o una voltura, devono seguire una procedura specifica che consente di modificare il nome del titolare del contratto ma non l'offerta e i servizi collegati.

La domanda per la variazione richiede la compilazione di un apposito modulo presente sul sito internet della compagnia telefonica. La trasmissione avviene per posta raccomandata A/R indirizzata a Hal Service S.p.A. - Regione Torame 16 - 13011 Borgosesia (VC) oppure via posta elettronica certificata a info@pec.halservice.it.

Il modulo attesta il benestare dell'intestatario al subentro di un'altra persona. Se il passaggio riguarda il decesso del titolare del contratto, si deve allegare il relativo certificato. In tutti i casi, vanno trasmesse le copie dei documenti di identità del vecchio e del nuovo cliente. Tutti i campi del modulo stesso devono essere compilati correttamente, includendo il codice di migrazione.

La variazione è accompagnata da alcuni costi da versare alla compagnia. Le somme variano in base alla casistica specifica, perciò vanno verificate direttamente con l'operatore contattando il call center al numero 800036496. Gli addetti forniscono le indicazioni precise sulle procedure e sui relativi costi, in modo che la pratica segua tutto l'iter corretto.

ADSL: confronta le tariffe Verifica copertura

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le migliori offerte ADSL, scegliere l'offerta più conveniente e richiedere 'attivazione on line.

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure