89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Mutuo fondiario e mutuo ipotecario: le differenze

Mutuo fondiario e mutuo ipotecario: le differenze

Saper individuare e riconoscere le differenze tra un mutuo fondiario ed un mutuo ipotecario è decisamente importante dal momento che hanno caratteristiche diverse e l'uno può dimostrarsi più utile dell'altro a seconda delle proprie esigenze.


Nel primo caso (con il mutuo fondiario), si può riuscire a risparmiare anche consistenti somme di denaro ma si può richiedere esclusivamente per l’acquisto della prima casa: qualora il motivo della richiesta fosse questo, il mutuo fondiario si rivela il più vantaggioso in quanto gode di vari privilegi primo tra tutti il fatto di avere tassi di interesse convenienti e costi notarili più contenuti rispetto all’altra tipologia di mutuo. Dal momento però che molte persone, per mancanza di liquidità, richiedono un mutuo di importo superiore all'80% del valore dell'immobile, limite del mutuo fondiario, il mutuo ipotecario rimane ancora quello più concesso, proprio perché per chi ha bisogno di somme più alte del canonico 80% del valore dell'immobile rimane l'opzione migliore.

Il mutuo fondiario e il mutuo ipotecario sono diversi per finalità, durata e valore dell’ipoteca.


Il mutuo fondiario

Le caratteristiche specifiche del mutuo fondiario sono essenzialmente la durata, che varia da un periodo minimo di 1 anno ad un massimo di 30 anni, la somma di denaro mutuata e la garanzia, in quanto l’ipoteca non deve mai superare l’80% del valore dell’immobile stesso.
Si tratta di una di quelle forme di mutuo definita a medio-lungo termine.
Altro beneficio, come accennato sopra, sono poi i costi: la somma di denaro richiesta viene versata in una singola soluzione e a condizioni particolarmente agevolate come ad esempio tassi di interesse sostanzialmente bassi. Se si rispetta la normativa sulle detrazioni fiscali del mutuo, inoltre, gli interessi passivi possono essere detratti fiscalmente, con un ulteriore risparmio. Questa particolare tipologia di mutuo, inoltre, ha come garanzia sul finanziamento un’ipoteca di primo grado sull’immobile.

Se hai tutti i requisiti, i mutui fondiari sono una forma di finanziamento conveniente ed economica per comprare casa.


Il mutuo ipotecario

Il mutuo ipotecario, al contrario, può essere concesso per motivi diversi dall’acquisto di un immobile come una maggiore liquidità e, solitamente, questa tipologia di mutuo casa ha una durata superiore ai 5 anni. Le banche, verificate le condizioni lavorative ed economiche del mutuario, si tutelano attraverso una serie di garanzie varie (personali o reali); l’istituto bancario può arrivare a espropriare l’immobile stesso decidendo di venderlo all’asta per recuperare la somma di denaro finanziata. Per tale ragione il mutuo ipotecario va stipulato in presenza di un notaio che renderà effettiva la possibilità di rivalsa sul bene. L'ipoteca sull'immobile necessita di essere registrata nel Registro degli Immobili, che è collocato nel Comune in cui si trova l'immobile ed ha effetto per 20 anni dalla sua definizione; al di là questo periodo, l’efficacia dell’iscrizione cessa se non viene rinnovata.

Anche con il mutuo ipotecario devi pagare gli interessi, che possono essere a tasso fisso o a tasso variabile.

Vota la guida:

Valutazione media: 3,5 su 5 (basata su 25 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di mutui online di Facile.it puoi confrontare i migliori mutui offerti dalle banche e richiedere senza impegno un preventivo

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy