02 55 55 1 Lun-Sab 9.00-21.00

No alla rete 5G in provincia di Matera: ecco perché

pubblicato il 31 luglio 2019
No alla rete 5G in provincia di Matera: ecco perché

Le sperimentazioni sulla rete 5G sono iniziate da un po' di tempo in Italia: la nuova tecnologia promette di donare connettività, entro il 2021, a più della metà degli italiani, i quali potranno contare su una rete affidabile e molto veloce, sia per lo smartphone che per la casa. Tuttavia, non sono mancati i primi problemi per ciò che concerne le autorizzazioni. A Scanzano Jonico, in provincia di Matera, il sindaco ha pubblicato un'ordinanza in cui di fatto si vieta a chiunque di sperimentare o installare antenne 5G.

Il motivo sarebbe la presunta pericolosità delle onde elettromagnetiche utilizzate in questo ambito. Purtroppo, però, questa decisione cozza con le opinioni di ricercatori e studiosi.

Il problema dell'elettrosensibilità: nell'ordinanza pubblicata dal sindaco, naturalmente, sono state inserite delle ricerche scientifiche che, a parere del Comune, sembrano avvalorare la tesi che le onde elettromagnetiche utilizzate nella tecnologia 5G possano essere pericolose per la salute umana. In particolare, l'effetto nocivo sarebbe da attribuire all'elettrosensibilità. Tuttavia, secondo molti altri ricercatori si tratta di un clamoroso errore di comprensione del testo. L'elettrosensibilità è infatti una condizione che si manifesta con una serie di sintomi che alcune persone dichiarano di percepire e attribuiscono ai campi elettromagnetici, anche se i livelli di esposizione sono tollerati da tutte le altre persone. È bene, però, soffermarsi su un punto: per definizione, l'elettrosensibilità è una condizione che il paziente ritiene essere causata dalle onde elettromagnetiche. Ovviamente, queste affermazioni non sono sufficienti per stabilire un vero rapporto di causalità, e per la comunità scientifica si tratta di una suggestione di questi individui; in altre parole, elettrosensibilità e campi elettromagnetici non sono, al momento, correlati tra loro. E anche in uno degli studi riportati nell'ordinanza si tengono in considerazione solo le dichiarazioni di alcuni pazienti, ma non vi è traccia di sperimentazioni validate da un punto di vista scientifico.

Un'argomentazione di natura fisica: da sempre le reti non cablate sono sotto l'occhio critico di comunità accademica e opinione pubblica in merito alla potenziale pericolosità. Tuttavia, l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha definito le onde elettromagnetiche impiegate nelle telecomunicazioni come possibili cancerogeni, il cui ruolo nello sviluppo della malattia non è stato ancora evidenziato adeguatamente, nonostante i numerosi studi condotti in merito (il che suggerisce che, probabilmente, non vi è alcuna influenza, ma servono maggiori dati per dimostrarlo). C'è però un aspetto molto importante da tenere in considerazione, di natura prettamente fisica. Le frequenze impiegate dalle reti 5G sono 3,6-3,8 GHz e 26,5-27,5 GHz; entrambe queste frequenze, tuttavia, hanno una bassa probabilità di penetrare nei tessuti biologici, a causa di una lunghezza d'onda non sufficiente (come, al contrario, avviene con i raggi X); questo vuol dire che, letteralmente, l'organismo umano è poco soggetto ad acquisire l'energia rilasciata da queste onde, che quindi non possono danneggiare gli organi. Anche per questo motivo, dunque, non è chiaro come il Comune di Scanzano Jonico sia arrivato a una conclusione così drastica e potenzialmente dannosa per economia e sviluppo.

I prossimi sviluppi: Non è possibile prevedere se il sindaco di Scanzano Jonico cambierà o meno la sua decisione. Ciò che è certo è che questa ordinanza rappresenta un limite per il progresso delle telecomunicazioni in Italia, tra l'altro fondato su evidenze scientifiche mal interpretate. Tuttavia, la portata del fenomeno non è da sottovalutare, perché la decisione del comune in provincia di Matera potrebbe scatenare un effetto domino in grado di coinvolgere altri territori italiani.

Le ultime offerte

Prodotto: Creami Wow Weekend
Tipologia: Ricaricabile


illimitate
illimitati
10 Gb / mese
Prezzo / mese € 4,99
Prodotto: Kena Voce 4,99
Tipologia: Ricaricabile


illimitate
50 Mb / mese
Prezzo / mese € 4,99
Prodotto: Kena 5,99 Flash Promo
Tipologia: Ricaricabile


illimitate
illimitati
70 Gb / mese
Prezzo / mese € 5,99
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenzeTutte le offerte telefonia mobile

Telefonia: confronta le migliori tariffe Confronto offerte »
Vota la news:
Valutazione media: 4,8 su 5 (basata su 14 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 16/10/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Scopri le migliori offerte telefonia mobile con o senza smartphone incluso e risparmia su chiamate, sms e internet.

Compagnie telefoniche

Scopri i prodotti e leggi tutte le informazioni sulle principali compagnie di telefonia mobile.

Compagnie telefoniche

Guide alla telefonia

Guide Telefonia