02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestito della Speranza per piccoli imprenditori, cos’è e come funziona

pubblicato da il 19 giugno 2017
Prestito della Speranza per piccoli imprenditori, cos’è e come funziona

Il Prestito della Speranza è una particolare tipologia di finanziamento destinata a famiglie e microimprese in difficoltà, frutto di una collaborazione nata nel 2009 tra Conferenza Episcopale Italiana e Associazione Bancaria Italiana. In sostanza si tratta di un fondo di garanzia, autoalimentato, per chi ha problemi documentabili di accesso al credito, e può così trovare una via agevolata ad esempio per rilanciare una piccola attività oppure per investire nella riqualificazione professionale e reinserirsi dopo un licenziamento. Può accedere al Prestito della Speranza anche chi è alla ricerca di prestiti per partita IVA, proprio perché l’iniziativa mira a incentivare le piccole attività che devono essere avviate o che necessitano di fondi per ripartire. Al momento della richiesta sarà necessario presentare un business plan del progetto ed essere in regola con fisco e contributi.

Per quanto riguarda gli importi che è possibile ottenere con un Prestito della Speranza si fa una distinzione tra persone fisiche (e famiglie), che possono avere fino a 7.500 euro a condizioni agevolate, e le microimprese, che possono ottenere fino a 25.000 euro. Per le famiglie il prestito può essere erogato in tranche bimestrali, a sostegno del reddito. Il finanziamento ha una durata massima di 6 anni, inclusi 12 mesi di preammortamento. Non sono previste penali per estinzione anticipata. La richiesta va effettuata presso un ufficio Caritas di competenza, dove è possibile conoscere meglio i dettagli della disponibilità regione per regione.

Per il credito sociale rivolto alle persone fisiche e alle famiglie è necessario fornire una certificazione ISEE che attesti la reale necessità, così come sarà necessario documentare eventuali malattie o disabilità o lo stato di disoccupazione. Le microimprese o i professionisti in difficoltà dovranno mostrare l’iscrizione alla Camera di Commercio e la partita IVA, il bilancio degli ultimi tre anni, il business plan per avviare o riavviare l’impresa, e infine il Documento Unico di Regolarità Contributiva.

Preventivo di prestito da 10000 euro

  • Finanziaria:Younited Credit
    Prodotto:Prestito Personale
    TAN Fisso:4,89%
    TAEG:6,19%
    Durata finanziamento:60 mesi
    Importo finanziato:€ 10.000
    Totale dovuto:€ 11.292
  • Rata mensile € 188,20
  • Verifica fattibilità
  • Finanziaria:Findomestic
    Prodotto:Credito "i Tuoi Progetti"
    TAN Fisso:6,44%
    TAEG:6,63%
    Durata finanziamento:60 mesi
    Importo finanziato:€ 10.000
    Totale dovuto:€ 11.724
  • Rata mensile € 195,40
  • Verifica fattibilità
  • Finanziaria:Carrefour Banca
    Prodotto:Prestito Personale
    TAN Fisso:5,50%
    TAEG:7,52%
    Durata finanziamento:60 mesi
    Importo finanziato:€ 10.250
    Totale dovuto:€ 11.953
  • Rata mensile € 195,79
  • Verifica fattibilità
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti imprese: ottieni fino a 300.000€ Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 18 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai prestiti

Guide Prestiti