02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti: credito al consumo ai livelli pre-crisi

pubblicato da il 1 settembre 2017
Prestiti: credito al consumo ai livelli pre-crisi

Dopo anni di contrazione del settore prestiti, il mercato del credito al consumo si è ripreso con grande vigoria facendo segnare dappertutto (dagli Stati Uniti all’Europa, Italia compresa) un trend in forte crescita. Nel nostro continente, per esempio, a luglio 2017 lo stock di erogazioni nell'area UE ha superato la bella cifra di 640 miliardi di euro, non lontana dai livelli pre-crisi.

Secondo un'indagine riportata dal Sole 24 Ore, dai minimi del 2015 l'impennata dei prestiti in Europa è stata di 100 miliardi di euro, mentre negli Stati Uniti il comparto ha viaggiato addirittura più spedito, tanto che gli erogati hanno toccato quota 3.800 miliardi di dollari, con un aumento di 300 miliardi in soli due anni.

Per Eurofinas, l'associazione europea delle società attive nel credito al consumo, nel 2016 l'Europa ha registrato un tasso di incremento dei volumi del +11% e, per una volta, l’Italia si è dimostrata uno dei mercati più vitali, con un’impennata del +15,6% delle erogazioni contro il +12% della Germania, il +13% della Spagna e il +3% della Francia. Ma perché in Italia il settore prestiti sta andando meglio che altrove? Probabilmente perché da noi il livello di indebitamento resta strutturalmente più basso rispetto ad altri paesi, e anche perché le banche e le finanziarie negli ultimi anni hanno trovato nei prestiti personali una fonte di redditività importante per ristabilire un margine di interesse che, nel frattempo, per la politica dei tassi zero, era stato parecchio compresso.

Attenzione però a cantar vittoria troppo presto: negli USA, che da decenni ci ha abituato a dettare i tempi dell'economia e ad anticipare di qualche anno i movimenti in Europa, i tassi di insolvenza in alcuni settori iniziano a risultare molto ampi tanto che alcuni istituti di credito, compresi i più importanti, hanno ridotto le attività per non rimanere scottati. Ciò significa, sottolinea sempre il Sole 24 Ore, che per il momento l’Europa sta cavalcando una nuova ondata espansiva del debito privato senza però porsi il problema di trovarsi a dover gestire, fra qualche anno, i rischi connessi alla proliferazione dei crediti deteriorati. Un tema che non va affatto sottovalutato.

Preventivo di prestito da 10000 euro

  • Finanziaria:Younited Credit
    Prodotto:Prestito Personale
    • TAN Fisso:4,89%
    • TAEG:6,19%
    • Durata finanziamento:60 mesi
    • Importo finanziato:€ 10.000
    • Totale dovuto:€ 11.292
  • Rata mensile € 188,20
  • Verifica fattibilità
  • Finanziaria:Findomestic
    Prodotto:Credito "i Tuoi Progetti"
    • TAN Fisso:6,25%
    • TAEG:6,43%
    • Durata finanziamento:60 mesi
    • Importo finanziato:€ 10.000
    • Totale dovuto:€ 11.669
  • Rata mensile € 194,49
  • Verifica fattibilità
  • Finanziaria:Fiditalia
    Prodotto:Fidiamo
    • TAN Fisso:6,30%
    • TAEG:7,30%
    • Durata finanziamento:60 mesi
    • Importo finanziato:€ 10.000
    • Totale dovuto:€ 11.836
  • Rata mensile € 194,73
  • Verifica fattibilità
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€ Confronto Prestiti »
Vota la news:
Valutazione media: 4,8 su 5 (basata su 14 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai prestiti

Guide Prestiti