02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Il comportamento dei pagatori italiani resta stabile per mutui e prestiti

La società multinazionale Experian, specializzata nel reporting del credito al consumo, che raccoglie i dati di oltre un miliardo di persone e di aziende, ha recentemente pubblicato un nuovo rapporto sul Credito Italiano Trends & Insights, nel quale è stata effettuata un’analisi minuziosa sulla situazione dei pagamenti di mutui e prestiti, rivolgendo particolare attenzione su come la solvibilità degli italiani sia stata fortemente condizionata dal periodo di forte crisi conseguente alla pandemia di Coronavirus.

La situazione in Primavera

In particolare, l’analisi ha evidenziato attraverso un paragone dello stato dei pagamenti del mese di Giugno, rispetto a quelli di maggio, come la moratoria sui mutui e sulle linee di credito di micro imprese, piccole e medie imprese, ditte individuali, e professionisti, che si trovavano a dover affrontare una situazione di temporanea crisi economica dovuta all’emergenza Covid19, sia stata fondamentale per evitare lo scivolamento delle rate.

I dati dei mutui

Andando a vedere nello specifico infatti, per quanto riguarda i Mutui, nel mese di Giugno solo lo 0,53 per cento è passato ad una rata non pagata, rispetto allo 0,57 per cento del mese precedente, mentre il 99,31 per cento è rimasto regolare nei pagamenti. Di colori che presentavano invece già una rata insoluta, il 50 per cento è rimasto nella medesima situazione, mentre il 29 per cento ha recuperato ed è riuscito a mettersi alla pari, ed un solo 19 per cento ha subito uno scivolamento delle rate.

I dati dei prestiti

  • Anche la situazione dei Prestiti Finalizzati è piuttosto stabile, resta infatti invariata da maggio a Giugno la percentuale dei pagamenti regolari, ferma al 99,57 per cento, con solo lo 0,35 per cento che è passato al mancato pagamento di una rata, poco più del mese precedente, dove si registrava uno 0,31 per cento. Un miglioramento viene invece registrato nella percentuale di coloro che presentavano già una rata insoluta e sono tornati ai pagamenti regolari, che passa dal 17 per cento al 34 per cento, ed anche di chi ha invece subito uno scivolamento delle rate, la cui percentuale è diminuita dal 37 per cento del mese di Maggio al 31 per cento di giugno.
  • Per quanto riguarda i Prestiti Personali, resta stabile la percentuale dei pagamenti regolari al 99,48 per cento, con un miglioramento dei rapporti che passano ad una rata insoluta, che va dallo 0,54 per cento del mese precedente allo 0,48 per cento. Migliora anche qui la percentuale di chi torna ai pagamenti regolari dopo aver avuto una rata insoluta, che è del 27 per cento, mentre il 53 per cento continua ad avere una rata non pagata, e solo il 18 per cento passa ad uno status peggiore. Resta ancora elevata invece la percentuale di chi presenta più di una rata insoluta, con un 44 per cento che passa ad un peggioramento dello status.

Gli effetti della moratoria

Tutto sommato si può affermare che la moratoria nei pagamenti ha avuto la sua efficacia nell’attenuare le conseguenze della crisi sulla liquidità delle aziende e delle famiglie, dovuta al blocco di tutte le attività causato dal lockdown. Resta comunque fondamentale il monitoraggio della situazione da parte degli operatori del credito, che dovranno inoltre valutare l’andamento delle capacità di rimborso da parte delle famiglie, una volta terminata la moratoria. Un altro dato interessante da analizzare, visto il frequente ricorso degli italiani ai prestiti finalizzati, è se tali finanziamenti vengano destinati all’acquisto di beni durevoli, o richiesti per la soddisfazione di semplici sfizi personali.

Preventivo di prestito da 5000 euro

Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 5,86%
TAEG: 7,46%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 5.191
Totale dovuto: € 5.968
Rata mensile € 96,32
Finanziaria: Cofidis
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 6,25%
TAEG: 6,55%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 5.000
Totale dovuto: € 5.848
Rata mensile € 97,25
Finanziaria: Banca Sella
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 7,20%
TAEG: 7,59%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 5.000
Totale dovuto: € 5.981
Rata mensile € 99,48
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti personali: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »
pubblicato da il 10 settembre 2020
Vota la news:
Valutazione media: 3,3 su 5 (basata su 5 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 17/09/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Guide ai prestiti

Guide Prestiti