02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Netflix sfida le Pay TV: sarà così anche in Italia?

pubblicato da il 5 giugno 2013
Netflix sfida le Pay TV: sarà così anche in Italia?

Con oltre 29 milioni di abbonati, Netflix ha già conquistato il pubblico USA con la sua ricca offerta di contenuti televisivi on demand e un’interattività sconosciuta alle tradizionali Pay TV. Nata nel 1997 come videonoleggio online, la società di Los Gatos (California) è in costante crescita e la testimonianza arriva dall’ingresso nel NASDAQ-100, l’indice di Borsa riservato alle maggiori 100 imprese non finanziarie.

Con questo slancio, sono in molti ad attendersi un’espansione di Netflix sui mercati internazionali e il momento sembra opportuno, considerata anche l’imminente concorrenza dei nuovi canali a pagamento di YouTube. Dal canto suo, grazie alle partnership già in atto e agli investimenti nelle produzioni originali, Netflix è oggi in grado di proporre un’offerta competitiva anche al di fuori dei confini nord americani dove, tanto per capirci, un abbonamento mensile costa dai 7,99 agli 11,99 dollari del multivision su quattro schermi.

Prezzi molto competitivi, soprattutto se raffrontati a quelli delle nostre Pay Tv, da poco uscite dalla logica “TV + decoder” con il lancio di Sky Go e Premium Play. Chi si è avvicinato di più alla filosofia Netflix, però, è stata Telecom Italia con Cubovision, mentre una proposta simile di Fastweb è naufragata a fine 2012, quando il provider ha deciso di ripiegare sull’offerta Home Pack in collaborazione con Sky. Nonostante il panorama confuso e gli ostacoli imposti al VOD dall’insufficiente diffusione della banda larga, anche in Italia la sfida della TV via internet appare destinata ad accendersi nei prossimi mesi. Con l’arrivo di Netflix, dato entro il 2013 da alcune indiscrezioni, e con nuovi progetti  tutti da decifrare. Il riferimento è a Infinity, lo streaming online che Mediaset vorrebbe offrire entro l’anno come alternativa senza abbonamento a Premium. Preannunciato un mese fa da Pier Silvio Berlusconi, Infinity “riguarderà un’infinita libreria di titoli fruibili esclusivamente on demand, quando e dove si vuole e su tutti i device connessi a internet, quindi smartphone, tablet e PC, oltre alla TV”.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le tariffe Pay TV, scegli l'offerta migliore e richiedi l'attivazione on line.

Operatori Pay TV

Scopri le informazioni societarie degli operatori Pay TV, con le offerte disponibili.

Tutte le piattaforme

Guide alla Pay TV