02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Tassi mutui, cosa cambia dopo l’ultima riunione BCE

pubblicato da il 8 novembre 2017
Tassi mutui, cosa cambia dopo l’ultima riunione BCE

L’ultima riunione della Banca Centrale Europea, il 26 ottobre, si è risolta con alcune conferme e un’importante novità che riguarda il quantitative easing, il programma espansivo che da due anni a questa parte immette liquidità nel sistema finanziario europeo con l’acquisto di titoli di Stato e obbligazioni al fine di riportare l’inflazione alla soglia del 2%.

Il presidente Draghi ha confermato, come tutti si attendevano, che la politica espansiva non terminerà quest’anno, ma proseguirà nel 2018, almeno fino a settembre. La novità, accolta positivamente dalle borse, è che il programma di acquisti sarà dimezzato, da 60 miliardi al mese a 30. Questo nuovo corso porterà qualche conseguenza anche sui tassi dei mutui, come evidenziato a fine ottobre da Il Sole 24 Ore. Vediamo come.

Per quanto riguarda i mutui a tasso fisso, l’elemento da tenere d’occhio è come sempre l’Eurirs, l’indice di riferimento per questa tipologia di tasso. A questo, come sempre, dovrà essere sommato lo spread, deciso dalla banca presso la quale si apre il finanziamento. Ora, essendo gli indici Eurirs collegati sulla lunga durata ai Bund tedeschi, che rappresentano al momento il titolo più affidabile di tutta la zona Euro, l’annuncio di Draghi sul proseguimento del quantitative easing conferma che non ci saranno variazioni significative nel prossimo anno né per i Bund né per l’Eurirs. L’indice si manterrà ancora a livelli molto bassi e se la banca offre uno spread conveniente un mutuo a tasso fisso potrebbe essere ancora un ottimo affare.

E il mutuo a tasso variabile? In questo caso bisogna capire quale sarà la sorte dell’indice Eurirs, sul quale, a 1 o 3 mesi, si calcola il tasso, sommandolo come sempre allo spread della banca. L’indice Euribor, a differenza dell’indice Eurirs, non fa riferimento ai Bund tedeschi ma al tasso sui depositi, da un paio d’anni negativo. Il tasso sui depositi è stabilito dalla BCE e rappresenta la remunerazione offerta alle banche per la liquidità eccedente le riserve. Essendo da tempo su valori negativi, attualmente in sostanza sono le banche a pagare per la liquidità in eccesso. Dal momento che, sempre secondo quanto annunciato da Draghi, il tasso sui depositi non aumenterà almeno per tutto il 2018, anche per l’Euribor non dovrebbero esserci scossoni almeno fino al 2019. Questa promessa di una certa stabilità potrebbe rendere particolarmente interessante la stipula di un mutuo a tasso variabile, di partenza sempre più conveniente del fisso, pur tenendo presente che in futuro le condizioni potranno progressivamente mutare.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

  • Prodotto:Mutuo Giovani Fisso
    Finalità:Acquisto prima casa
    Importo:€ 50.000
    Tasso:1,65% (Tasso finito)
    Tipo Tasso:Fisso
    TAEG:2,04%
    Durata:20 anni
    Costo totale:€ 58.736,99
  • Rata mensile € 244,74
  • Verifica fattibilità
  • Prodotto:MutuoNow
    Finalità:Acquisto prima casa
    Importo:€ 50.000
    Tasso:1,65% (Tasso finito)
    Tipo Tasso:Fisso
    TAEG:2,10%
    Durata:20 anni
    Costo totale:€ 58.736,99
  • Rata mensile € 244,74
  • Verifica fattibilità
  • Prodotto:Hello! Home Fisso
    Finalità:Acquisto prima casa
    Importo:€ 50.000
    Tasso:1,75% (Tasso finito)
    Tipo Tasso:Fisso
    TAEG:1,95%
    Durata:20 anni
    Costo totale:€ 59.295,46
  • Rata mensile € 247,06
  • Verifica fattibilità

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 4,4 su 5 (basata su 11 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai mutui

Guide Mutui