02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Spread e tassi sui mutui, un po’ di chiarezza

pubblicato da il 3 gennaio 2019
Spread e tassi sui mutui, un po’ di chiarezza

Sulla questione mutui e spread sembra esserci ancora parecchia confusione, alimentata da scontri che si sono trascinati anche sul piano politico con dichiarazioni spesso scorrette e fuorvianti e senza fornire ai diretti interessati, i titolari di mutui in essere e coloro che si apprestano a stipulare un mutuo, ragionevoli e utili informazioni.

Lo spread Btp-Bund che nelle ultime settimane ha superato i 300 punti è un indice importante della salute, oggi precaria, dei nostri Titoli di Stato.

Il divario che si sta ampliando con il valore di riferimento positivo fornito dai Titoli tedeschi è preoccupante per le conseguenze sul debito e sui depositi delle banche. Uno spread Btp-Bund elevato sul lungo periodo fa sì che gli istituti di credito si trovino a sostenere costi più alti per finanziarsi, oltre a subire danni patrimoniali, con la conseguenza di doversi in qualche modo risollevare aumentando i costi per i prestiti erogati ai privati. L’aumento del costo dei mutui si esprime attraverso un altro spread, un valore interno alla banca, scelto autonomamente dall’istituto di credito.

È un valore espresso in percentuale che viene sommato al valore dell’indice di riferimento scelto per il finanziamento (Euribor per il tasso variabile, Eurirs per il tasso fisso) e va a comporre il tasso di interesse applicato al mutuo, quello usato per il calcolo della rata mensile. Ora, nella situazione attuale, in cui Euribor ed Eurirs sono valori ancora molto bassi, lo spread del mutuo ne definisce in larga percentuale il costo. Le banche, in ragione delle criticità finanziarie collegate allo spread Btp-Bund, possono, e in parte hanno già iniziato, aumentare il costo dei mutui, con conseguenze dirette e immediate per i clienti.

Va fatta una precisazione sulla questione del rapporto tra Euribor e spread Btp-Bund, recentemente sbandierata dal sottosegretario all’Economia Laura Castelli come prova che la situazione attuale non avrà alcuna conseguenza sui mutui delle famiglie. Che non ci sia correlazione tra l’andamento dello spread Btp-Bund e l’Euribor, che è un tasso interbancario europeo, è risaputo. Aumenta lo spread ma l’Euribor non ne risente. Ma per i motivi spiegati in precedenza, le conseguenze sui mutui dell’impennarsi dello spread Btp-Bund si faranno sentire comunque, non perché aumenta l’Euribor, ma perché la situazione grava sulle banche che saranno costrette ad aumentare i costi dei finanziamenti e renderanno più restrittive le condizioni per accedervi.

È quindi scorretto e fuorviante portare la stabilità attuale dell’Euribor come prova che la situazione non presenti criticità che sono invece evidenti. Cosa aspettarsi nel concreto? I titolari di mutui già avviati non dovrebbero riportare conseguenze dalla situazione attuale, perché lo spread interno è definito da contratto e non può essere modificato in corsa, e gli indici Eurirs e Euribor come si diceva non risentono del differenziale Btp-Bund. Per la stipula di nuovi mutui si consiglia invece di affrettarsi, dato che le condizioni oggi ancora piuttosto vantaggiose quasi sicuramente non saranno, per quanto detto finora, garantite nel prossimo futuro.

Offerte Mutuo a Tasso Fisso

Prodotto: Mutuo Giovani Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,60% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 0,95%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.072,47
Rata mensile € 221,14
Prodotto: Mutuo Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,70% (Irs + 0,70%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,38%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.596,20
Rata mensile € 223,32
Prodotto: Hello! Home Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,85% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,11%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 54.388,02
Rata mensile € 226,62

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 4,6 su 5 (basata su 13 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 15/10/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui