02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Rinegoziare il mutuo, offerte a confronto

pubblicato da il 9 ottobre 2017
Rinegoziare il mutuo, offerte a confronto

Se non si è soddisfatti delle condizioni accordate per il rimborso del mutuo casa, si può prendere in considerazione l’idea di rinegoziare il mutuo, una possibilità aperta al cliente e che può dare vantaggi non trascurabili in diverse situazioni. Ad esempio quando si ha l’impressione che il tasso accordato sia troppo oneroso rispetto a quanto offerto da altri istituti di credito, si può procedere al trasferimento del debito residuo presso una nuova banca, e proseguire il piano di ammortamento a condizioni più vantaggiose. Si tratta in questo caso di una surroga, a totale vantaggio del cliente perché per legge i costi del passaggio sono a carico della banca. Si può però anche optare per un mutuo sostituzione + liquidità, che ha il doppio vantaggio di trasferire il debito in un banca che offre maggiori vantaggi e in più ottenere credito aggiuntivo. In questo caso però si procede in tutto e per tutto a rinegoziare il mutuo, riprendendo l’iter da principio, inclusa istruttoria e perizia. Si riparte da zero, affrontando i costi necessari, ma per ottenere liquidità, un diverso tasso di interesse, una durata del piano più adatta alle proprie esigenze e una rata mensile compatibile con le proprie entrate.

Banca Intesa propone il Mutuo Domus per il rifinanziamento, adatto appunto a chi vuole sostituire il mutuo già avviato altrove e avere somme aggiuntive a disposizione. L’offerta propone piani di rimborso fino a 30 anni, per importi fino all’80% del valore dell’immobile, e un tetto massimo di 400.000 euro alla somma totale finanziata. La liquidità aggiuntiva è concessa nel limite di 100.000 euro, e non può mai superare il 20% del valore dell’immobile. Si può scegliere tra un rimborso a tasso fisso, variabile e variabile con CAP.

Anche CheBanca! offre la possibilità di rinegoziare il mutuo e ottenere nuova liquidità. Il finanziamento, a tasso fisso, variabile, variabile con CAP, può arrivare a coprire il 70% del valore dell’immobile e la liquidità aggiuntiva non deve superare i 50.000 euro. La durata del piano di rimborso sarà compresa tra i 10 e i 30 anni.

Surroga: abbassa la rata Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 6 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 18/04/2018 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai mutui

Guide Mutui