02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Quando conviene estinguere un mutuo in anticipo

pubblicato da il 8 marzo 2018
Quando conviene estinguere un mutuo in anticipo

Se state ripagando un mutuo e decidete di estinguerlo in anticipo rispetto alla scadenza contrattuale, parzialmente o totalmente, considerate che non sempre l’operazione è vantaggiosa. Dipende dalla tempistica. Se siete agli inizi del rimborso, conviene togliersi il pensiero ma se pagate le rate già da diversi anni, o siete alla fine, è meglio tenere per sé la liquidità. Questo succede a causa del sistema alla francese, utilizzato dalla maggior parte delle banche italiane, che regola il meccanismo del rimborso.

Le rate di un mutuo sono costituite per una quota dagli interessi applicati al finanziamento e per l’altra dal capitale vero e proprio. Secondo il sistema alla francese, la parte relativa agli interessi è maggioritaria rispetto alla seconda durante i primi anni e diminuisce con il passare del tempo, mentre, contestualmente, aumenta la quota capitale. Ciò significa che, da un certo punto in poi, avrete già pagato gran parte degli interessi e pertanto, se decidete di estinguere il debito, il risparmio diventerà quasi ininfluente.

Facciamo l’esempio di un mutuo ventennale del valore di 200mila euro al tasso del 2%. In questo caso, gli interessi da pagare in 20 anni ammontano a circa 42.800 euro e la rata mensile è pari a 1.011 euro. Se si analizza il piano di ammortamento, cosa che si può fare anche online, si vede che dopo cinque anni avrete già rimborsato quasi 18mila euro di interessi, mentre dopo dieci anni gli interessi ripagati saranno pari a circa 31.400 euro, cioè più del 73% del totale. E, se arrivati a questo punto decidete di estinguere, il risparmio sul totale sarà di 11.400 euro (42.800 - 31.400). Dopo 15 anni invece gli interessi versati ammonteranno a quasi 40mila euro, con un risparmio di poco meno di 3mila euro.

Ricordiamo che l’estinzione anticipata del mutuo, in tutto o in parte, non prevede il pagamento alla banca di alcuna penale se il finanziamento è stato sottoscritto a partire dal febbraio 2007 (legge n.40/2007). Per quelli antecedenti sono invece previste delle penali ma, sempre in virtù della stessa legge, in misura ridotta e con un tetto massimo prestabilito.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

Prodotto: MUTUO ACQUISTO TASSO FISSO “LAST MINUTE
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 1,56% (Irs 20A + 0,15%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,93%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 58.237,17
Rata mensile € 242,66
Prodotto: Mutuo A Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 1,60% (Irs 20A + 0,15%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,83%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 58.458,98
Rata mensile € 243,58
Prodotto: Mutuo A Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 1,60% (Irs 20A + 0,15%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,97%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 58.458,98
Rata mensile € 243,58

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 13 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 16/12/2018 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui