02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Quali fattori potrebbero influenzare in futuro l’aumento dei tassi sui mutui?

Quali fattori potrebbero influenzare in futuro l’aumento dei tassi sui mutui?

Nel mese di aprile scorso, il tasso medio sui mutui stipulati per acquistare l’abitazione ha toccato un nuovo minimo storico toccando quota 1,85% a fronte dell’1,88% di marzo e del 5,72% di fine 2007 (fonte: Abi).

Non a caso, molti mutuatari che avevano già surrogato una volta, stanno ripetendo l’operazione alla ricerca di nuovi risparmi sulla rata.

Ma quanto potrà ancora durare il momento d’oro? Le previsioni dicono che il rialzo dei tassi sarà lento e non avverrà prima del 2022, salvo accadimenti particolari capaci di smentirle.

C’è da tenere conto infatti che da settembre cesserà il quantitave easing, il piano voluto dalla BCE che ha aumentato i flussi di denaro in circolazione, abbassando anche i costi dei finanziamenti e, quindi, dei mutui. Un’altra incognita è rappresentata dalla risalita dello spread Btp-Bund registrata nelle ultime settimane a causa delle tensioni riguardanti la formazione del nuovo Governo.

Ricordiamo, molto in sintesi, che lo spread Btp-Bund è la differenza tra i tassi dei titoli pubblici italiani e quelli tedeschi (i Bund), generalmente a 10 anni. Più alto è il valore di questa differenza più lo Stato italiano dovrà pagare per prendere in prestito dei soldi sui mercati. Di conseguenza, aumenta il deficit pubblico che può essere contrastato esclusivamente attraverso l’adozione di misure rigorose capaci di assicurare la permanenza entro i parametri prestabiliti. Senza addentraci nei particolari, vediamo come l’aumento dello spread Btp-Bund può incidere sui tassi applicati ai mutui.

Quando aumenta il rendimento, i titoli di Stato posseduti dalle banche registrano una diminuzione del loro prezzo e gli istituti di credito sono meno motivati a concedere finanziamenti alle famiglie (e alle imprese) a meno di non aumentare gli interessi applicati ai prestiti. Chi in questo momento sta ripagando un mutuo a tasso fisso, può dormire sonni tranquilli dato che la rata resta costante per tutta la durata del rimborso. E anche le ripercussioni sui mutui a tasso variabile non è detto che ci siano e comunque non saranno immediate.

Il tasso variabile si determina sommando lo spread richiesto dalla banca (in questo caso il termine spread indica il margine di guadagno della banca stessa) e l’Euribor. Quest’ultimo parametro indica il tasso medio pagato dalle banche europee per prestarsi i soldi. Quindi, il valore dell’Euribor potrebbe crescere, ad esempio, se la BCE prendesse decisioni in tal senso a causa di particolari mutamenti di scenario all’interno dell’Unione Europea. Ma sinora nulla di tutto ciò si può prevedere e, quindi, anche chi sta ripagando un mutuo a tasso variabile non dovrebbe subire alcuna ripercussione, almeno per il momento.

Conseguenze diverse potrebbero esserci per chi invece conta di stipulare un mutuo nei prossimi mesi. Se, come detto sopra, il prezzo dei titoli di stato diminuisce, le banche sono costrette a cambiare strategia e ciò potrebbe portare a un aumento dei tassi applicati ai finanziamenti. Difficile tuttavia prevedere oggi cosa accadrà realmente da qui in avanti.

Offerte Mutuo a Tasso Fisso

Prodotto: Mutuo Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,40% (Irs + 0,60%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,07%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 52.034,99
Rata mensile € 216,81
Prodotto: Mutuo Giovani Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,45% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 0,94%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 52.293,11
Rata mensile € 217,89
Prodotto: Mutuo In Tasca - Giovani
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,45% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 0,94%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 52.293,11
Rata mensile € 217,89

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
pubblicato da il 24 maggio 2018
Vota la news:
Valutazione media: 3,4 su 5 (basata su 6 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 13/08/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui