Serve assistenza?
02 55 55 5

Prima casa e residenza, quando si perdono le agevolazioni fiscali

mutui news prima casa e residenza quando si perdono le agevolazioni fiscali

Quando si acquista una prima casa è possibile accedere a una serie di agevolazioni fiscali che possono comportare risparmi consistenti. Per godere dei benefici è però necessario che l’immobile sia adibito ad abitazione principale, cioè vi si trasferisca la residenza entro 18 mesi dall’acquisto. Se non si ottempera a questo requisito, il Fisco ha tre anni di tempo per contestare la violazione, richiedere quanto dovuto e comminare le relative sanzioni.

Ma da quando decorrono i termini che consentono al Fisco di avviare un procedimento? La legge non è chiara su questo punto ma a far luce sulla questione è ora la Corte di Cassazione con l’ordinanza 28860 del 1° dicembre 2017. La sentenza stabilisce infatti che il conteggio decorre allo scadere dei 18 mesi successivi al giorno del rogito e non dal giorno in cui l’atto di acquisto viene registrato presso l’Agenzia delle Entrate.

Si tratta di un chiarimento importante, di cui tenere conto, soprattutto in considerazione dei forti risparmi che si possono ottenere. Come ad esempio: l’imposta di registro al 2% anziché al 9%; l’Iva al 4% invece che al 10% nel caso si acquisti da un’impresa con vendita soggetta a Iva; l’esenzione dal pagamento di Imu e Tasi e la detrazione Irpef del 19% degli interessi passivi (sino a un massimo di 4mila euro) pagati durante l’anno se l’acquisto è avvenuto ricorrendo a un mutuo ipotecario. Non si ha diritto ad alcun beneficio se l’abitazione, pur essendo prima casa, è di lusso, cioè appartenente alle categorie catastali A/1 (abitazioni signorili), A/8 (ville) e A/9 (castelli e palazzi di pregio artistici e storici).

Mutuo casa: trova il migliore
Mutuo casa: trova il migliore

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Pubblicato da Castiglia Masella il 28 dicembre 2017

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Calcola rata mutuo
© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968