02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Niente panico per i mutui malgrado lo spread

pubblicato da il 11 ottobre 2018
Niente panico per i mutui malgrado lo spread

Quando lo spread tra Btp e Bund, cioè la differenza tra i tassi dei titoli pubblici italiani e quelli tedeschi (i Bund), generalmente a 10 anni, si alza, ci si domanda quale potrebbe essere l’impatto sulle rate dei mutui. Va detto subito che chi sta pagando un mutuo a tasso fisso non si deve preoccupare perché questa tipologia di finanziamento garantisce già in partenza che la rata rimarrà sempre uguale per tutta la durata del rimborso.

Secondo un’analisi del Sole 24 Ore, inoltre, anche sul fronte dei mutui a tasso variabile, almeno per ora, non sono previste conseguenze. Questi ultimi sono infatti agganciati all’indice Euribor che rappresenta il tasso medio pagato dalle banche europee per prestarsi i soldi. L’Euribor è però sotto lo zero dai primi mesi del 2015 e solo un intervento della Bce potrebbe deciderne un eventuale rialzo. Tuttavia, stando alle comunicazioni rilasciate dal governatore della Bce Mario Draghi, dopo la riunione del 13 settembre scorso, i tassi d’interesse resteranno invariati almeno sino all’estate del 2019.

Di conseguenza non si prevedono rialzi nemmeno per l’Euribor, che, anzi, secondo le stime degli analisti non salirà sino al 2020. Questo vuol dire che anche le rate dei mutui a tasso variabile non subiranno almeno sino ad allora alcun aumento.

Se parliamo però dei mutui ancora da sottoscrivere, il discorso cambia. Uno spread alto, alla lunga va a impattare sui costi di raccolta delle banche che potrebbero perciò rifarsi sui consumatori, innalzando il loro spread, qui inteso come ricavo della banca stessa.

Perciò, dato che il tasso di interesse su un mutuo si determina sommando il valore dell’indice di riferimento (Eurirs per il fisso ed Euribor per il variabile) con lo spread della banca, se quest’ultimo aumenta, crescerà anche il tasso di interesse applicato ai finanziamenti.

Offerte Mutuo a Tasso Fisso

Prodotto: Mutuo Giovani Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,70% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,06%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.596,20
Rata mensile € 223,32
Prodotto: Mutuo In Tasca - Giovani
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,70% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,06%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.596,20
Rata mensile € 223,32
Prodotto: Mutuo Base
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,79% (Irs 20A + 0,36%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,09%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 54.070,40
Rata mensile € 225,29

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 4,1 su 5 (basata su 11 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 06/12/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui