02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

In calo le richieste di mutui nonostante i tassi bassi

pubblicato da il 27 giugno 2019
In calo le richieste di mutui nonostante i tassi bassi

Tassi d'interesse ai minimi, prezzo dell’immobiliare stabile al ribasso, eppure il settore mutui nei primi mesi del 2019 ha registrato un inaspettato rallentamento, non solo dal punto di vista delle richieste ma anche per quanto riguarda le erogazioni. Vediamo quali possono essere le motivazioni e cosa aspettarsi nel breve periodo. dati rilevati a inizio giugno da Il Sole 24 Ore non evidenziano particolari criticità dal punto di vista dell’accessibilità del mutuo.

Questo perché le principali banche sembrano rivedere al ribasso i tassi proposti, mettendo in campo anche diverse offerte promozionali per invogliare la clientela. I motivi della contrazione del settore mutui sarebbero allora, presumibilmente, da ricercare nel clima di precarietà ed incertezza politica ed economica, che frena progetti impegnativi dal punto di vista finanziario. La precarietà lavorativa e reddituale, o anche solo il timore di vedere la propria situazione economica cambiare improvvisamente in negativo, è spesso un freno importante all’investimento, al quale si aggiunge il timore di nuove tasse sugli immobili.

Eppure, come spiega la recente analisi pubblicata da Il Sole 24 Ore, supportata dai dati di settore, il mercato dei mutui rileva ancora condizioni estremamente vantaggiose per il progetto casa. Gli indici di riferimento per il calcolo dei tassi applicati, Eurirs per il tasso fisso ed Euribor per il tasso variabile, sono ai minimi, e anche lo spread applicato dalle banche, seppure in leggero aumento, è ancora molto ridotto. Ne derivano, in media, tassi inferiori al 2% per chi cerca un mutuo a tasso fisso e inferiori all’1% per chi punta al tasso variabile. Se a questo aggiungiamo un mercato immobiliare favorevole a chi acquista, con in più una leggera flessione dei prezzi medi al metro quadro dell’immobiliare usato (-0,6% su base annua nei primi tre mesi del 2019) si comprende bene il perché sia effettivamente il momento giusto, dal punto di vista dei costi, per passare all’azione se si ha in progetto di acquistare casa.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

Prodotto: Mutuo Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,60% (Irs + 0,70%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,27%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.072,47
Rata mensile € 221,14
Prodotto: Mutuo Base
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,69% (Irs 20A + 0,60%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 0,98%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.543,68
Rata mensile € 223,10
Prodotto: Mutuo A Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,85% (Irs 20A + 0,80%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,07%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 54.388,02
Rata mensile € 226,62

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 6 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 15/09/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui