02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Imu, campagna elettorale e novità 2013

pubblicato da il 10 gennaio 2013
Imu, campagna elettorale e novità 2013

È passato quasi un mese dal versamento del saldo Imu, ma l’Imposta municipale unica sugli immobili continua a tenere banco sui mezzi d’informazione. E non solo per la bocciatura (poi smentita) da parte della Commissione europea che, in un rapporto, la definiva poco equa e colpevole di aver fatto aumentare, seppur di poco, la povertà in Italia.

La “celebrità”, si fa per dire, della tassa sulla casa è andata alle stelle da quando si è aperta ufficialmente la campagna elettorale, che l’ha trasformata in una vera e propria arma di caccia al voto in mano ai tre candidati premier. Monti, che l’ha introdotta a fine 2011, anticipandone l’entrata in vigore prevista per il 2014 dall’Esecutivo guidato da Berlusconi, parla di possibili migliorie. Bersani, che con l’attuale premier concorda sulla necessità di una riforma del catasto, vorrebbe l’esenzione per la prima casa sino a 500 euro; mentre Silvio Berlusconi, nella sua consueta “grandeur”, ne sta promettendo l’abolizione. Poco citata invece quella progressività, cioè "paga di più chi ha redditi più alti", auspicata dalla stessa Ue.

Difficile dire in che cosa si concretizzeranno le promesse a urne chiuse. Le novità che interessano l’Imu 2013 restano per ora quelle già previste dopo l’anno “test”. Ovvero: tutti i proprietari di case (prima e seconda) dovranno versare esclusivamente in due rate, mentre restano uguali le modalità di pagamento (F24 oppure bollettino postale). Cambia inoltre la ripartizione del gettito. Se nel 2012 gli introiti calcolati sull’aliquota base erano destinati per metà all’Erario e per metà ai Comuni, nel 2013 il gettito totale derivante dagli immobili residenziali finirà nelle casse comunali, mentre lo Stato riscuoterà interamente i proventi generati dalle proprietà aziendali. Non c’è invece alcuna certezza sulla possibilità che tali cambiamenti comportino benefici alle famiglie in termini economici.

Mutuo casa: ottieni il migliore per te Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 5 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai mutui

Guide Mutui