Serve assistenza?
02 55 55 5

Imu 2020: a chi spetta l’esenzione e le novità

mutui news imu 2020 a chi spetta l esenzione e le novita

Il 16 dicembre scade il termine per il versamento della seconda rata (saldo) Imu 2020. Non pagano l’imposta i proprietari di prime case, se non di lusso. Quest’anno però, a causa del Covid, la platea degli esenti si allarga. Il beneficio interessa i soggetti passivi d’imposta appartenenti a quelle categorie economicamente danneggiate dall’emergenza sanitaria. Ovvero quelle imprese che a causa dell’epidemia hanno dovuto sospendere le loro attività a seguito delle misure restrittive varate.

Mutui: ottieni il migliore per te
Mutui: ottieni il migliore per te

Con i Decreti Rilancio e Agosto, è stata congelata l’Imu per gli immobili nei quali operano le imprese attive in settori come il ricettivo e il turistico. Successivamente, il versamento del saldo è stato cancellato anche per gli immobili nei quali si svolgono le attività sospese dal Dpcm del 24 ottobre scorso.

I vari Decreti Ristori hanno poi ampliato la platea degli esonerati e all’elenco, che comprendeva, tra gli altri, ristoranti, bar, cinema, imprese turistiche, dello spettacolo e della cultura, dello sport, e dell’organizzazione di eventi, si sono aggiunte (Decreto Ristori bis) altre imprese, come, ad esempio, i negozi di vendita al dettaglio e di beni e servizi, se situate nelle zone a più alto rischio di contagio.

In base all’interpretazione dei provvedimenti sinora elencati, potevano accedere all’agevolazione gli imprenditori che esercitano l’attività in immobili di loro proprietà. Dovevano cioè verificarsi contemporaneamente due condizioni:

  • essere proprietario dell’immobile
  • e anche gestore dell’attività colpita dalla sospensione.

Il Decreto Ristori quater, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 novembre scorso, ha però chiarito che la cancellazione dell'imposta riguarda sia i proprietari sia i possessori dell’immobile nel quale si svolge l’attività (ad esempio i titolari di un diritto reale come l’usufrutto).

Un’altra novità riguardante il saldo Imu 2020 è contenuta nella legge che ha prorogato lo stato di emergenza Coronavirus e che sposta al 31 gennaio 2021 il termine per la pubblicazione da parte dei Comuni delle aliquote e dei regolamenti Imu sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Cosa significa per i contribuenti chiamati al versare il saldo?

Se l’immobile per il quale si paga l’impostasi trova in un Comune che ha provveduto alla pubblicazione entro il 16 novembre, non cambia nulla e il versamento del saldo equivale al conguaglio.

Se invece il fabbricato è situato in un Comune che pubblicherà le nuove aliquote entro il 31 gennaio 2021, cioè i Comuni che usufruiscono dello slittamento, i contribuenti pagheranno entro il 16 dicembre la seconda rata, mentre l’eventuale differenza a conguaglio dovrà essere versata entro il prossimo 28 febbraio. In caso la differenza sia a favore del contribuente, quest’ultimo ha diritto al rimborso di quanto pagato in più.

Se stai cercando le migliori offerte mutui online o le migliori soluzioni surroga mutuo sul mercato, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Pubblicato da Castiglia Masella il 15 dicembre 2020

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Calcola rata mutuo

Guide ai mutui

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968