02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Euro e tassi BCE, il punto della situazione

pubblicato da il 18 settembre 2017
Euro e tassi BCE, il punto della situazione

Dalla riunione di inizio settembre del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea non sono arrivati scossoni ma ancora conferme rispetto ai tassi al minimo e al Quantitative Easing, misura che il presidente Draghi aveva già stabilito di voler ridiscutere solo in autunno inoltrato, per stabilire come muoversi su questo piano dopo il 2017. Il tasso BCE sulle operazioni di rifinanziamento resta dunque ai minimi storici e prosegue la politica monetaria espansiva sui titoli di stato.

Più nel dettaglio, i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principale restano allo 0,00%, sulle operazioni di rifinanziamento marginale allo 0,25%, e sui depositi al -0,40%. Il ritmo del QE è confermato a 60 miliardi di euro mensili almeno fino al 31 dicembre, senza escludere proroghe.

Di fatto Draghi ha spiegato come non esistano i presupposti per una variazione imminente della strategia finora adoperata, considerato l’obiettivo dell’inflazione al 2% ancora piuttosto lontano e sempre all’ordine del giorno. Le spinte verso una rapida normalizzazione degli scambi sono dunque frenate, nonostante consumi e investimenti abbiano registrato un aumento. In generale, facendo il punto sulla situazione economica dell’area euro si può iniziare a parlare di una crescita diffusa, con un aggiustamento al rialzo delle stime sul PIL per il 2017, da 1,9% a 2%.

Resta la questione dell’euro forte sui mercati e ai massimi sul dollaro, elemento di volatilità che invita maggiormente alla prudenza. Dopo la riunione del 7 settembre l’euro è arrivato a quota 1,20 sul dollaro, e questo per gli obiettivi della BCE non è positivo viste le ripercussioni sull’import export e l’inflazione. Il rinvio a fine ottobre della discussione su nuove manovre e sull’eventuale inversione di rotta rispetto alla politica monetaria ultraespansiva degli ultimi anni, con l’invito a pazientare e monitorare la situazione, consente di prendere tempo anche rispetto alle dinamiche d’oltreoceano e alle mosse della banca centrale statunitense.

Offerte Mutuo a Tasso Fisso

  • Prodotto:Mutuo Giovani Fisso
    Finalità:Acquisto prima casa
    Importo:€ 50.000
    Tasso:1,60% (Tasso finito)
    Tipo Tasso:Fisso
    TAEG:1,97%
    Durata:20 anni
    Costo totale:€ 58.458,98
  • Rata mensile € 243,58
  • Verifica fattibilità
  • Prodotto:Carige Mutuo Miglior Casa Fisso
    Finalità:Acquisto prima casa
    Importo:€ 50.000
    Tasso:1,60% (Tasso finito)
    Tipo Tasso:Fisso
    TAEG:1,99%
    Durata:20 anni
    Costo totale:€ 58.458,98
  • Rata mensile € 243,58
  • Verifica fattibilità
  • Prodotto:MutuoNow
    Finalità:Acquisto prima casa
    Importo:€ 50.000
    Tasso:1,60% (Tasso finito)
    Tipo Tasso:Fisso
    TAEG:2,05%
    Durata:20 anni
    Costo totale:€ 58.458,98
  • Rata mensile € 243,58
  • Verifica fattibilità

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 6 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Tags: Tasso BCE

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai mutui

Guide Mutui