Serve assistenza?
011 04 00 408

La coppia motrice permette di capire la capacità del propulsore di compiere uno sforzo. Questo dato è importante per sapere quale sia la forza del motore. Non bisogna fare affidamento sul numero massimo comunicato dal produttore, ma si deve calcolare la capacità di mantenere i valori di coppia alti anche a regimi bassi.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Quindi si deve procedere con una semplice operazione matematica che permette di avere il dato. Le performance dipendono anche dai sistemi di alimentazione: a parità di cilindrata, il motore diesel ed il motore elettrico sono i migliori.

Per conoscere il reale vigore del motore va fatto un rapido conto mettendo in relazione la forza che agisce sul pistone e la lunghezza del braccio della manovella dell'albero a gomiti. Bisogna semplicemente fare una moltiplicazione tra i due dati.

Se ad esempio la forza è pari a 100 Newton e il braccio misura 1 metro, si avrà un valore di 100 Newtonmetri. Meglio tenere presente che l'unità di misura può essere espressa in chilogrammi, ma non cambia nulla ai fini di determinare le prestazioni del motore attraverso la coppia motrice.

La moltiplicazione aiuta a ottenere un numero, ma servono i dati di partenza. Come si possono avere? Si deve fare un test. Si posiziona la vettura su un ponte e si schiaccia l'acceleratore al massimo, modulando un freno posto appositamente sull'albero motore.

Si può registrare in questo modo il valore di coppia. Il numero da ricavare risiede nella metà della misurazione. L'intervallo di regime tra i massimi livelli consente di determinare quanto un motore riesca a mantenere in moto l'auto senza dover scalare le marce dell'auto. Così si possono annotare le informazioni necessarie per fare il calcolo e comprendere le prestazioni del motore.

Ultime notizie auto

pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968