02 55 55 1 Lun-Sab 9.00-21.00

Passaggio alle gomme estive dal 15 aprile: cosa bisogna sapere

pubblicato il 15 aprile 2015
Passaggio alle gomme estive dal 15 aprile: cosa bisogna sapere

La sicurezza della circolazione stradale è un aspetto molto importante. Le gomme, che per definizione sono l'elemento di collegamento tra l'auto e la strada, purtroppo spesso vengono sottovalutate. Le case produttrici creano pneumatici realizzati per impieghi specifici, che garantiscono le migliori prestazioni proprio se utilizzate allo scopo per cui sono realizzate, come ad esempio le gomme da pista, le quali durano meno di una giornata ma offrono un'aderenza eccellente.

Allo stesso modo, i costruttori di gomme realizzano diverse tipologie di pneumatici in grado di offrire aderenza e sicurezza di guida nelle più diverse condizioni climatiche. Durante il periodo invernale le strade sono più fredde, spesso piovose e con il rischio della neve o del ghiaccio, condizioni molto diverse dai periodi estivi in cui spesso l'asfalto è caldo o persino rovente, e le precipitazioni sono di carattere piovoso temporalesco, spesso di breve durata. Esistono inoltre pneumatici definiti quattro stagioni, tendenzialmente sviluppati per quelle aree pianeggianti in cui il clima è mediamente umido e fresco durante tutto l'anno, come ad esempio l'Inghilterra, ma che tuttavia risultano non idonei a zone dal clima mediterraneo come l'Italia.

La legge recentemente introdotta prevede che durante il periodo invernale le vetture siano dotate di pneumatici invernali (o che in alternative abbiano le catene da neve a bordo), progettati e realizzati per garantire la migliore aderenza in ambienti freddi. Tipicamente tale arco di tempo va dal 15 novembre al 15 aprile dell'anno seguente. Altresì nel periodo estivo le vetture dovrebbero essere dotate di pneumatici estivi, progettati e realizzati per garantire la migliore aderenza in ambienti caldi. Non si tratta di una vera e propria norma (non sono previste sanzioni per chi circola con gomme invernali in piena estate), ma certo è una pratica conveniente che ogni automobilista dovrebbe seguire per diversi motivi.

La maggiore aderenza, che si traduce in spazi di frenata più brevi ed una migliore tenuta di strada, è garanzia di sicurezza per il guidatore e per gli altri passeggeri. Inoltre, la sostituzione stagionale degli pneumatici permette all'automobilista di avere un maggiore controllo della loro manutenzione: se al momento del cambio risultano vecchi o degradati, andranno eliminati, oppure se risultano sgonfi possono essere riportati alla corretta pressione d'utilizzo, e così via.

È importante anche considerare che le gomme invernali comportano un maggior consumo di carburante se utilizzate nella stagione estiva, e possono avere un degrado molto veloce del battistrada. Quindi è importante in primavera, quando previsto dalla normativa specifica, sostituire le gomme invernali con le gomme estive, anche per preservarle per la successiva stagione invernale.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta gli pneumatici dei migliori produttori e scegli le tue nuove gomme.

I migliori produttori

  • Pneumatici Michelin
  • Pneumatici Hankook
  • Pneumatici Nexen
  • Pneumatici Bridgestone
  • Pneumatici Continental
  • Pneumatici Pirelli
  • Pneumatici Nokian
  • Pneumatici Barum
  • Pneumatici Kumho
  • Pneumatici Falken
Altre marche di pneumatici

Gomme per ogni stagione

  • Gomme invernali

    Per guidare in tutta sicurezza anche nei mesi invernali.

  • Gomme estive

    Per una performance ideale durante le stagioni più calde.

  • Gomme 4 stagioni

    Per una guida ben bilanciata e adatta ad ogni occasione.