02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Tutti gli aumenti in bolletta luce e gas registrati nel 2018

pubblicato il 21 gennaio 2019
Tutti gli aumenti in bolletta luce e gas registrati nel 2018

Nel 2018 il costo dell'elettricità per le famiglie italiane è salito del 3,6%. L'aumento ha riguardato anche il prezzo del gas. Si tratta di un aumento costante che, in materia di offerte luce e gas, si verifica per il 2° anno di fila dopo il 2016, quando i prezzi delle bollette hanno toccato il loro valore minimo. A riferire dell'aumentato ci pensano i dati che sono stati pubblicati dal Gme (il gestore dei mercati energetici).

Alla base degli aumenti c'è, innanzitutto, l'aumento del prezzo dell'elettricità in borsa: un fattore che bisogna sempre considerare per capire le variazioni dei prezzi.

Basta sapere che solo nel 2018 il prezzo di acquisto dell'energia elettrica sul Mercato Libero ha avuto una crescita superiore a 13%, uno dei più alti tassi di aumento degli ultimi anni. In ogni caso, nonostante l'incremento del prezzo, il livello di quest'ultimo è comunque rimasto in perfetta linea con la principale dinamica delle quotazioni sulle borse relative all'energia elettriche e alle utenze in generale.

Come ha dichiarato anche lo stesso Gme, l'aumento è avvenuto parallelamente a quello relativo ai prezzi di generazioni. In particolare questo ha riguardato il costo del gas, in aumento ai massimi livelli a partire dal lontano 2014. Tutto questo in un particolare contesto che riguarda i volumi di energia elettrica scambiati tra gli Stati (un volume che, per giunta, continua notevolmente a salire confermando ciò che è una costante e precisa crescita di tutti gli ultimi anni).

L'aumento del prezzo, inoltre, sembra essere dovuto anche a un altro fattore importante che ancor oggi spesso sottovalutiamo. Stiamo parlando dell'aumento degli acquisti: un valore che viene costantemente sostenuto dalla veloce ripresa dei dati dell'import, nonché derivanti dalle vendite provenienti dalle fonti rinnovabili.

Queste, a loro volta, vengono costantemente aiutate da un settore idrico ed eolico che almeno in Italia sono in ripresa (e nemmeno lenta...). Come mostrano i dati, per esempio, nell'ultimo anno in Italia sono aumentate le vendite degli impianti idroelettrici (dal 2014, poi, questo aumentato è stato davvero considerevole toccando un piccolo del 30%).

La vendita degli impianti eolici venduti sul territorio del Bel Paese, invece, hanno toccato il livello di 1.900 Mwh realizzando un incremento totale pari a 15,6%. In tutto questo, però, si sono ridotte le vendite relative agli impianti solari (quelli fotovolatici). Per quanto concerne questo settore, la riduzione è stata pari a quasi 6%. Nel complesso, il settore di vendita degli impianti di produzione dell'energia rinnovabile ha comunque guadagnato almeno 5 punti in percentuale sfiorando il 40% (in tutto questo il settore idrico ha raggiunto quota 20% e quello eolico ha toccato il 7%).

Il valore della liquidità del Mgp, invece, resta pressoché stabile (al livello del 71-72%). A tutto questo hanno sicuramente contribuito gli alti valori nelle borse mondiali, i cui dati si sono attestati ai più alti livelli a partire dall'ultimo decennio. A livello delle regioni italiane, il più alto valore dei prezzi si è attestato in Sicilia (dove il costo è stato a ridosso dei 70 euro/Mwh). Un discorso a parte riguarda il mercato infragiornaliero. Quest'ultimo, difatti, mostra delle dinamiche relative alla variazione del prezzo differenti. I volumi di vendita e di acquisto su questo tipo di mercati, difatti, sono stati del tutto inferiore ai valori del massimo storico del lontano 2016.

Infine, occorre ricordarsi anche di tutto ciò che riguarda il mercato a termine relativo proprio all'energia elettrica annuale. Tra tutti i mercati, difatti, quest'ultimo mostra delle forti aspettative di rialzo nel 2019. I costi dell'energia elettrica, in effetti, si sono confermati ai minimi livelli sin dal 2012, un anno che fu particolarmente prolifico proprio per il settore dell'energia elettrica nel mercato a termine annuale.

Migliori offerte energia elettrica del mese

Fornitore: Optima Spa
Prodotto: Optima Start Luce
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa: Monoraria
Prezzo/Smc:
Prezzo/kWh: € 0,0555
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0555
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
Pagamento:Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile: € 44,45 € 533,39/anno
Fornitore: SORGENIA SPA
Prodotto: Next Energy Luce
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa: Monoraria
Prezzo/Smc:
Prezzo/kWh: € 0,0540
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0540
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:€ 0,0000
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 44,53 € 534,31/anno
Fornitore: Iberdrola
Prodotto: EcoClick Extra Luce
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa: Monoraria
Prezzo/Smc:
Prezzo/kWh: € 0,0555
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0555
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:€ 0,0000
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 47,06 € 564,76/anno
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Tutti i preventivi energia elettrica

Energia: confronta le tariffe Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 6 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 17/08/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce

Guide Gas e Luce

Guide Gas e Luce