02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Rinnovabili: lettera aperta delle associazioni al ministro Zanonato

pubblicato da il 8 febbraio 2014
Rinnovabili: lettera aperta delle associazioni al ministro Zanonato

È notizia recente la richiesta avanzata da tre organizzazioni impegnate nella diffusione delle energie rinnovabili al Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato: assoRinnovabili, Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane e Comitato Industrie Fotovoltaiche Italiane hanno infatti scritto una lettera aperta al Ministro per chiedergli a breve un confronto tramite il quale si possa definire un percorso di crescita di lungo termine per il settore del fotovoltaico e delle rinnovabili in Italia.

Il titolo del documento, pubblicato sulla Repubblica del 28 gennaio scorso, è «Lettera aperta al Governo: continuare ad investire nel fotovoltaico non come costo ma come opportunità»: il testo è firmato da Emilio Cremona (Pres. Gifi), Agostino Re Rebaudengo (Pres. assoRinnovabili) e Alessandro Cremonesi (Pres. IFI).

La lettera è motivata dal fatto che nel 2013 si sono interrotti gli aiuti statali a favore della costruzione di nuovi impianti fotovoltaici: dal settembre scorso il settore deve dimostrare di poter raggiungere la piena competitività senza il Conto Energia, il programma europeo di incentivi per il fotovoltaico che era in vigore in Italia dal 2005. Come ricordano le tre associazioni, negli ultimi cinque anni il costo della tecnologia fotovoltaica si è ridotto del 75%, mentre il rapporto costi/benefici degli incentivi alle rinnovabili è in attivo per oltre 50 miliardi di euro. Considerando anche che nel ramo delle rinnovabili e indotto lavorano oggi più di 130mila persone, insieme al fatto che la crescita del settore ha contribuito a ridurre le emissioni di CO2 per 9,6 milioni di tonnellate, le tre associazioni chiedono al Ministero che si individuino nuovi obiettivi per il 2030 in tema di energie rinnovabili, efficienza energetica e riduzione delle emissioni nocive, e che si programmi un’espansione delle infrastrutture necessarie tramite adeguati interventi da parte del Governo. Vedremo nelle prossime settimane se Palazzo Chigi prenderà delle decisioni a questo riguardo.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy