02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Pompe di calore, con la riforma delle tariffe elettriche in calo i costi

pubblicato da il 17 febbraio 2017
Pompe di calore, con la riforma delle tariffe elettriche in calo i costi

Con l'introduzione delle nuove tariffe elettriche ci sarà una notevole riduzione dei costi in bolletta per chi ha le pompe di calore. Vediamo nel dettaglio perché.

La riforma delle tariffe elettriche – partita il 1° gennaio 2016 – si concluderà il 1° gennaio 2018, quando sarà abbandonata definitivamente la “struttura progressiva” (prezzi di ogni singolo kWh crescenti al crescere dei consumi) e le tariffe per il trasporto dell'energia e la gestione del contatore e per gli oneri di sistema (circa il 40% della bolletta) saranno uguali per ogni livello di consumo.

Questa nuova tariffa TD non progressiva è già in vigore dal 1°gennaio 2017 per chi, con un impianto a pompa di calore, ha aderito alla tariffa D1, che era stata introdotta nel 2014 appositamente per la categoria di consumo “Domestico con pompa di calore” (per usufruirne erano previsti una serie di requisti relativi all'impianto, quindi non tutti hanno potuto sceglierla).

Secondo i calcoli di Assoclima per un consumo medio di 6000 kWh annui e un impegno di potenza di 6 kW, il costo dell’energia elettrica è passato da 32 centesimi al kWh a 18 centesimi, per gli utenti che avevano fatto richiesta della D1, e a 22 centesimi per gli altri.

Assoclima ha realizzato insieme al quotidiano QualEnergia delle stime di spesa. Vediamo qui un esempio che mostra il risparmio con le nuove tariffe:

Casa in zona E con pompa di calore aria-aria

Cliente domestico con un appartamento di 80 mq di 4 vani, che ha installato una pompa di calore aria-aria che fa caldo e freddo, con un consumo medio di 4.500 kWh all’anno con una potenza impegnata di 4,5 kW:

  •  se ha aderito alla D1 nel 2017 spenderà circa 854 euro (costo di 0,190 €/kWh), mentre nel 2016 spendeva 1.070 euro;
  • se non ha aderito alla D1 gli viene applicata la tariffa D3 e nel 2017 spenderà circa 1.040 euro, mentre nel 2016 spendeva 1.197 euro;
  •  nel 2018 anche anche chi non aveva aderito alla D1 pagherà circa 854 euro.

Energia: confronta le tariffe Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 16 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce

Guide Gas e Luce

Guide Gas e Luce