02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Fotovoltaico: incentivi sempre meno importanti per le fonti rinnovabili

pubblicato da il 22 febbraio 2015
Fotovoltaico: incentivi sempre meno importanti per le fonti rinnovabili

Lo sviluppo delle fonti rinnovabili non sembra destinato a fermarsi, nonostante processi apparentemente avversi come il calo dei prezzi del petrolio e la fine degli incentivi economici. Questo è quanto emerge da alcuni studi sulla situazione del settore fotovoltaico e delle rinnovabili, tra cui si segnala in particolare l’Annual Global Power and Energy Outlook di Frost & Sullivan, azienda americana della Silicon Valley che si occupa di analisi e ricerche di mercato.

Il nuovo rapporto sulle prospettive del settore dell’energia a livello globale fornisce infatti stime ottimistiche sull’espansione delle rinnovabili: i ricercatori calcolano che, nei prossimi anni, gli investimenti nelle tecnologie a minore impatto ambientale aumenteranno a scapito di carbone e nucleare. Il petrolio, inoltre, non è più considerato una valida alternativa a queste fonti per la generazione di energia elettrica, nonostante la discesa dei prezzi. Al contrario, è proprio il fotovoltaico solare la prospettiva più interessante tra le tecnologie energetiche in questo momento.

Secondo le stime di Frost & Sullivan, la capacità globale del fotovoltaico solare − che è pari a 93 gigawatt secondo gli ultimi dati (2012) − raggiungerà i 446 GW entro il 2020. Il processo non sembra destinato a essere ostacolato dalle riduzioni degli incentivi statali, che si stanno verificando soprattutto in Europa: gli stimoli governativi stanno diventando sempre meno importanti dal punto di vista economico, mentre prendono piede forme non-centralizzate di organizzazione, come ad esempio il fotovoltaico commerciale negli Stati Uniti, che si stanno dimostrando competitive.

A livello geografico, Cina, India e Nord America fanno intravedere i tassi di crescita più elevati nel fotovoltaico. Bene anche l’Europa, che secondo le stime raddoppierà la sua capacità entro il 2020 nonostante gli ostacoli di natura economica: le previsioni di crescita zero sono limitate a Russia, Bulgaria e Repubblica Ceca, mentre i mercati dei maggiori paesi (tra cui Italia, Francia, Spagna, Germania e Inghilterra) mostrano prospettive di segno positivo.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy